Tempo di lettura: 1 minuto

Questa notizia di grande importanza, é stata tenuta nascosta sia dal Governo italiano, che dai nostri Parlamentari seduti sugli scranni del Parlamento Europeo e Nazionale.

In data 27 gennaio 2021 l’Assemblea Permanente del Consiglio d’Europa ha votato la risoluzione 2361 che vieta di rendere obbligatoria la vaccinazione anti covid-19, cioè il siero genico.
Il testo approvato dall’Assemblea impone ai Paesi aderenti quali siano gli obblighi nella gestione della campagna di vaccinazione.

Al punto 7.3.1 si prevede che tutti i Paesi devono assicurarsi che i cittadini siano informati che la vaccinazione non è obbligatoria e che nessuno debba essere politicamente, socialmente o altrimenti sottoposto a pressioni per farsi vaccinare, se non lo desidera farlo da solo.

Al punto 7.3.2 si impegna ogni Paese a garantire che nessuno sia discriminato per non essere stato vaccinato.

Al punto 7.3.4 si dice che ogni Paese dovrá distribuire informazioni trasparenti sulla sicurezza e sui possibili effetti collaterali dei vaccini, collaborando e regolamentando le piattaforme di social media per prevenire la diffusione di disinformazione in ambo i sensi.

La risoluzione 2361 chiarisce inequivocabilmente 4 questioni:

1. La vaccinazione NON è obbligatoria.

2. Non ci possono essere pressioni né agevolazioni alla vaccinazione.

3. Deve essere garantito che nessuno sia discriminato se sceglie di farlo o non farlo.

4. Devono essere fornite informazioni trasparenti sugli effetti collaterali, nel presupposto che ci sono.