Tempo di lettura: 5 minuti

"tommasoPresentata per il secondo anno consecutivo la Settimana Traetta: un festival di eventi che celebrano la vita del grande compositore Tommaso Traetta (1727-1779). Ideatore dell’evento e’ l’architetto Gianfranco Spada, fondatore di Traetta Society, un’associazione culturale che ha già riscontrato meritato successo in Italia così come nel Regno Unito.

La settimana dedicata a Tommaso Traetta vuole essere un momento di riflessione non solo sulla produzione artistica del compositore pugliese, ma soprattutto un approfondimento sul suo lascito culturale, come artista di rilievo internazionale, in un periodo, il settecento, di grandi cambiamenti sociali,” ha detto l’architetto Spada.

La "Settimana Traetta" 2010, intitolata quest’anno Pasqua Ultimo Atto, ha compreso attività che si sono svolte durante otto giorni che coincidono con la nascita del compositore, 30 Marzo 1727, e la sua morte, 6 di Aprile 1779. Quest’anno si e’ verificata anche una rara coincidenza: la Pasqua e’ caduta nello stesso giorno dell’anno della morte di Traetta (domenica 4 Aprile): una resurrezione simbolica del compositore? Una settimana culturale dedicata al compositore non può’ che riportare in vita, almeno una volta l’anno, questo grande personaggio settecentesco che la storia ha un po’ dimenticato. Ma certo non Spada.

Gli eventi selezionati dall’architetto per la seconda edizione si sono svolti tra Venezia e Londra – città in cui ha vissuto il compositore (e anche Spada). A Londra il 30 Marzo 1777 Traetta celebrò il suo cinquantesimo compleanno al Pub "Ye Olde Cheshire Cheese". Ed proprio qui che il 30 marzo scorso, 233 anni piu’ tardi, i partecipanti alla Settimana Traetta si sono incontrati per una cena di buon compleanno in onore al compositore, ovviamente con un menu a base di leccornie d’epoca. Il gruppo ha poi ripercorso i luoghi frequentati da Tommaso Traetta: The Strand, Inner Temple, Haymarket e La Banca Hoare & Co di Fleet Street. Quest’ultimo luogo e’ la banca dove il 3 Aprile 1777 Traetta riscosse il compenso di 166 Sterline per comporre la musica dell’opera dal titolo Telemaco.

"spada"E’ stata la volta di Venezia. Anche in questa città i partecipanti hanno ripercorso luoghi comuni al compositore, inclusa una visita alla chiesa dell’Ospedaletto. Chiesa una volta famosa per il suo coro femminile che, sotto la direzione di Tommaso Traetta, riscosse enormi successi di pubblico. Infatti dopo la morte del compositore il 6 aprile 1779, i suoi resti furono tumulati nella navata principale della chiesa, il più’ grande onore conferito ad un compositore in quell’epoca. E non poteva mancare un concerto dedicato all’amato compositore – “Traetta unplugged” – organizzato, sempre da Spada, nella storica ed intima atmosfera del salone nobile del Palazzo Cavagnis.  Un’altra sorpresa di questa seconda edizione è stata la presentazione della casa editrice “Traettiana”, dedicata alla pubblicazione di materiale inedito (inclusi tesi di laurea, saggi, spartiti ad altro materiale) dedicato agli interpreti e alla musica del settecento. Ma l’evento piu’ importante della Settimana Traetta 2010 e’ stato il ‘Premio Traetta’, istituito dall’instancabile Gianfranco Spada volto ad incoraggiare giovani e studiosi a valorizzare la figura di Tommaso Traetta.

"L’obbiettivo di questo Premio, ha confermato Spada, e’ riscoprire il compositore Tommaso Traetta, che fu uno dei grandi precursori di Mozart ed il riformatore dell’Opera settecentesca. Traetta, simbolo della creativitá musicale italiana, é stato ingiustamente relegato ad una posizione di secondo piano dalla potentissima storiografia musicale tedesca, che ha costruito le fondamenta della musica classica basandola eclusivamente su autori germanici. In realta’ Traetta rappresenta una schiera di compositori italiani che in quel frangente storico, immediatamente antecedente alla rivoluzione francese, dominarono completamente il panorama musicale nazionale ed internazionale’. Si tratta di quindi di un Premio di spessore e prestigio che quest’anno la giuria ha assegnato a Jolando Scarpa.  

L’ultimo Atto della ‘Settimana Traetta 2010’, e’ stato rappresentato da una cena presso “I figli delle stelle” di Venezia, ristorante la cui cucina e’ un fusion pugliese-veneziano. In perfetta sintonia, quindi, con il palato di Tommaso Traetta e, senza dubbio, anche dell’architetto Gianfranco Spada e i commensali di questa celebrata seconda edizione – un appuntamento culturale di tutto rispetto.

Per partecipare o proporre un evento per la Terza Settimana Traetta 2011 consultare la web www.traetta.com o inviare una mail a info@traetta.com.