Tempo di lettura: 1 minuto

Dopo due anni di pausa a causa della pandemia è tornato a sfilare tre le vie di Bari il corteo storico di San Nicola, quest’ultimo rievocativo della vita del Santo di Myra e dell’arrivo delle ossa del santo nel 1087.

Nonostante il tempo incerto la serata del 7 maggio 2022 è stata vissuta dai baresi e non con l’emozione di sempre, oggi più che mai in un momento difficile nel quale si invoca la pace e la conclusione del conflitto tra Russia e Ucraina.

Il Corteo è stato affidato alla regia di Nicola Valenzano, 700 gli artisti:  attori e figuranti,  un cast di 20 ballerini, un coro di 24 elementi e 8 danzatori a parete.

Tra il corteo anche il primo cittadino Antonio Decaro e le autorità civili e militari, tra cui i piloti delle frecce tricolori. Il momento più suggestivo è stato quello dell’arrivo del corteo in basilica,  con la tradizionale caravella illuminata dalle fiaccole dei marinai. L’icona di San Nicola è stata esposta al pubblico e fatta rientrare sotto la vigilanza e la protezione dei domenicani.

Questa mattina 8 maggio la processione della sacra effige del santo.

Veronico Saverio