Tempo di lettura: 2 minuti

""

«Il modello Puglia può essere pericolosissimo: friselle, panzerotti, focacce e chi va più a cena?». Ride Rossella Brescia, ballerina, conduttrice, attrice, pugliese doc, a raccontare il rito dell’aperitivo, nuovo must degli italiani, da Nord a Sud, seppur con le dovute «varianti». “A me basta uno Spritz leggero, perché sono quasi astemia – confessa – Poi due chiacchiere con buone amiche, qualche golosità. Ma a letto sempre prima di mezzanotte. Mi alzo prestissimo la mattina e per essere in forma il segreto è dormire almeno sei ore filate». Proprio al nuovo immancabile appuntamento degli italiani è ispirata la sua nuova avventura in tv: #Aperistorie, programma settimanale di La7, in onda ogni domenica dal 20 settembre alle 12.50. Con lei, lo chef Roberto Valbuzzi e il bartender Bruno Vanzan a preparare prelibatezze in lounge bar esclusivi di Milano e Roma. E due ospiti a puntata per raccontarsi, in maniera leggera, curiosa e divertente. “No, non mi preparo troppo prima di intervistare i miei ospiti. Qualche volta, presi dal racconto capita anche di dimenticarci delle telecamere». Le sue prime ospiti, domenica, sono Chiara Maci, chef, blogger, scrittrice e anche moglie di Filippo Lamantia, «che ha saputo rivisitare le ricette della nonna aggiornandole ai nostri giorni». E poi Alessandra Grillo, wedding planner delle celebrità, che tra i suoi clienti annovera anche Fedez e Chiara Ferragni. In arrivo, poi, nel corso delle sei puntate anche Gaia Trussardi, Raimondo Todaro e Cristina Fogazzi, alias l’Estetista cinica, diventata guru di bellezza e di women power da 700 mila follower su Instagram. «Con lei parleremo di quanto sia importante piacersi e non inseguire falsi canoni di bellezza – anticipa la padrona di casa – Nessuno è davvero come sulle copertine dei giornali o nelle foto dei social. Esistono i filtri, teniamolo sempre presente». Fil rouge di ogni puntata, un tema come la fedeltà, l’amicizia, il talento. «Per la tenacia avremo il campione Filippo Magnini», prosegue la conduttrice che ogni mattina all’alba è anche tra le “voci» di Tutti pazzi per Rds e nella prossima stagione sarà nel cast della nuova fiction Mediaset con Raoul Bova, Giustizia per tutti. «Magnini – dice – ha attraversato un periodo non bello (dopo l’accusa di doping dalla quale è stato scagionato a febbraio ndr). Proprio lui ha voluto parlarne, raccontando come si è riscattato, dimostrando la sua innocenza e tornando finalmente in piscina». E quando Rossella Brescia tornerà alla danza e al teatro? «Con Luciano Cannito (il coreografo, suo compagno anche nella vita ndr) abbiamo in cantiere un progetto a metà tra danza e prosa su Maria Callas. Ho letto tanto su di lei – spiega – E’ stata una grande artista, con una carriera strepitosa. Era in grado di cantare davvero qualsiasi cosa e ha calcato i palcoscenici più importanti. Ma mi ha colpito quanto, nonostante il talento, nonostante il successo, abbia combattuto sempre, con se stessa, per l’amore, tutta la vita».