Tempo di lettura: 2 minuti

"Enucleare"
L’associazione culturale Agorà Mediterranea, con il patrocinio del Comune di Bari, organizza “Enucleare”, mostra d’arte contemporanea, VII evento del progetto “Agorà dell’Arte”.
Il progetto, nato nell’Aprile del 2009 per rispondere all’esigenza di “nuovi spazi” che permettessero di promuovere efficacemente la creatività artistica delle giovani generazioni locali, giunge al VII appuntamento con alle spalle i successi delle esposizioni realizzate in location, tanto importanti quanto inusuali, quali il foyer del Teatro Petruzzelli, nel gennaio del 2010 ed il centro storico di Polignano a Mare, nell’Agosto dello stesso anno.
.
L’idea originale di “Agorà dell’Arte” – afferma Giuseppe Maurizio Ferrandino, presidente dell’associazione – è quella di creare piazze, aperte alle espressioni artistiche di diversa natura, in cui si realizzano sintesi e sinergie che permettono la valorizzazione delle forme emergenti, grazie alla capacità di attrazione delle location e/o dei grandi eventi artistici e di spettacolo. Obiettivo: creare situazioni in cui l’Arte possa aiutare l’Arte secondo un paradigma che si è dimostrato vincente per superare la naturale resistenza del pubblico a visitare le esposizioni degli artisti ancora poco conosciuti.

In questa occasione, per assicurare ai giovani artisti una più ampia possibilità di partecipazione, Agorà Mediterranea ha bandito una selezione pubblica, conclusasi il 20 Maggio u.s, cui hanno aderito circa una cinquantina di artisti da tutta la Puglia.
La selezione delle 25 opere finaliste, che parteciperanno all’esposizione, verrà effettuata, il 10 Giugno 2011 a partire dalle ore 19 nel foyer del Teatro Petruzzelli, da una qualificata giuria formata da Maria Vinella (critico d’arte), Rosanna Pucciarelli (prof.ssa Accademia di Belle Arti di Bari), Raffaele Nigro (giornalista e scrittore), Attilio Fermo (gallerista), Giuseppe Maurizio Ferrandino (presidente di Agorà Mediterranea) nel corso di una manifestazione pubblica che avrà inizio con i saluti del Sindaco di Bari Michele Emiliano.
“Enucleare” si svolgerà nella centralissima Sala Murat, dal 28 Giugno al 5 Luglio 2011 e grazie alla concomitanza con la rassegna Bari in Jazz, potrà contare sulla notorietà dei musicisti, che prima dei concerti avranno modo di tenere nella Sala Murat brevi performance improvvisate con i propri strumenti musicali acustici, fornendo al pubblico un’ulteriore motivazione per visitare l’esposizione.

La mostra, il cui nome non è casuale, ospiterà anche incontri-dibattito sulle tematiche dei rischi derivanti dalla produzione di energia atomica e dei costi/benefici delle varie modalità di produzione di energia alternativa con la partecipazione di esperti e docenti dell’università di Bari.