Tempo di lettura: 2 minuti

"bolsena"Dopo il grande successo dello scorso anno, torna a Bolsena (VT) “L’Orto in Giardino”, la manifestazione organizzata dall’Associazione “Amici delle Ortensie” in collaborazione con il Comune di Bolsena e l’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Viterbo. L’allestimento è quello del bellissimo giardino dell’ex colonia “Luigi Concetti”, adagiato su un’area di circa 5000 mq. prospicente il lago, che dopo anni di oblio torna a risplendere. La manifestazione, si svolgerà nei giorni 2, 3 e 4 aprile e consisterà in una mostra-mercato di piantine da orto, frutta, piante aromatiche e piante per amatori e collezionisti. Ovviamente non mancheranno le ortensie, per le quali la bella cittadina della Tuscia è famosa in tutta Italia e non solo per la Festa, dedicata a questo bellissimo fiore, che si svolge in giugno, ma perché, grazie anche al clima favorevole, questa pianta è divenuta con il tempo l’arredo prevalente delle aiuole, dei giardini e del lungolago di Bolsena, conferendole, nei periodo di massima fioritura (giugno per l’appunto), una atmosfera straordinaria, unica e irripetibile.
Dallo scorso anno, il giardino, grazie anche agli intervento dell’Università della Tuscia e dell’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Viterbo, ospita una collezione botanica di ortensie, mentre una parte dell’area verrà destinata, con la creazione di laghetti artificiali ed altri arredi, alla riproduzione delle piante acquatiche del lago di Bolsena in via d’estinzione. Il giardino botanico che si andrà a costituire, diventerà in sostanza un punto di riferimento, a livello europeo, per tutti gli appassionati della Hydrangea e dei botanici in generale. Una anticipazione di quello che diventerà l’area si potrà avere nei giorni di questa manifestazione (2-4 aprile) quando verrà presa d’assalto da molti vivaisti, provenienti da tutta Italia, che ormai da tempo si danno appuntamento sulle rive del Lago di Bolsena per esporre le proprie collezioni, ma anche dai numerosi visitatori provenienti dalla Provincia, dalla Capitale, ma anche dall’estero, considerato il periodo Pasquale particolarmente favorevole per le escursioni in riva al lago.