Tempo di lettura: 3 minuti

"“DiQualche giorno fa, assistendo per la prima volta ad un concerto di Ivano Fossati, ho avuto l’occasione di ascoltare l’intensità nonché la profondità dei brani da lui realizzati con una suggestione difficilmente percepibile durante un concerto pop. Un excursus di brani (dai più recenti a quelli risalenti ai suoi inizi) di cui, gran parte, compaiono nella raccolta da lui firmata e in vendita nei negozi a partire dallo scorso 4 dicembre. Con l’ultimo lavoro discografico intitolato “Di tanto amore”, il cinquantottenne cantautore genovese offre uno speciale album-raccolta che prende il nome da un omonimo e storico brano pubblicato nel 1979 all’interno dell’album “La mia banda suona il rock”. Curata dalla BMG Rights Management, la raccolta ripropone 16 tracce significative che hanno descritto l’intero percorso artistico del polistrumentista ligure in più di 30 anni di carriera. A distanza di un anno dall’uscita dell’album “Musica Moderna”, in cui è inserito anche il brano “L’amore trasparente” (già colonna sonora del film “Caos Calmo” di Nanni Moretti), questa volta viene proposto agli amanti del genere e agli appassionati del pop “colto” una raccolta booklet in cui, insieme al cd, è incluso un quaderno ricco di appunti e pensieri dell’autore. La bellezza dei suoi testi e delle sue sonorità sono ampiamente descritte in diversi brani noti e particolarmente intensi quali “La costruzione di un amore”, che viene eseguito con pianoforte e voce e “Je adore Venice”. Oltre ad essere fisicamente invitante, il cd costruisce una sorta di percorso musicale in cui si intrecciano le tante storie d’amore struggenti e molto spesso non terminate a lieto fine, come in ciò che viene poeticamente raccontato nella splendida song “Il bacio sulla Bocca”, edito dal 2003. Andando oltre la solita raccolta di brani che raccontano amori forti e travagliati, la stessa si compone anche di pezzi ad elevato contenuto sociale come “La musica che gira intorno” e “Mio fratello che guardi il mondo” che tratta il tema della fratellanza (già pubblicato dal vivo nel 2004 in un cd singolo).

"“DiDell’album “Macramè” (1996) sono stati ripresi “L’angelo e la pazienza” e “L’amante”. Del repertorio fine anni ’70, riascoltiamo, ad esempio, “Vola”, scritto per la grande Mia Martini e “La casa del Serpente”. Non poteva non esserci la magica “Una notte in Italia” che rappresenta un particolare momento di elevata atmosfera comunicativa anche durante i suoi concerti. L’espressività mista ad un forte linguaggio, che mostra i tratti di una maturità creativa consolidata nel tempo, rende questo ennesimo progetto musicale un prodotto da collezione. “Di tanto amore” è, dunque, un contenitore di musica ed appunti scritti a mano da Fossati in cui sono presenti note personali e prime bozze dei testi delle sue canzoni. Le pagine finali, al contrario, sono riservate a chi acquista il cd e rappresentano un invito a poter esprimere liberamente le proprie sensazioni ed emozioni che questa collezione suscita nell’ascoltatore più attento. “Credo che basti un solo verso, una parola, magari un’inattesa ambiguità, per illuminare la scena intorno ai protagonisti e fare in modo che la storia d’amore raccontata in tre/quattro minuti di musica e parole, non riguardi più solo il privato universo di due esseri umani immaginari, ma in concreto il vissuto o la speranza di tante persone”. Queste parole rappresentano l’emblema della scrittura dell’autore e di un modo personale di raccontarsi. Un modo che oltrepassa la quotidiana descrizione degli eventi e delle emozioni. Un gusto non eccessivo il suo che, anche in questa collezione, evidenzia la possibilità di creare forme di musica anche attraverso una comunicazione “diversa”.