Tempo di lettura: 3 minuti

"marcello"Spetta a Dublino l’arduo compito di assegnare la pagella con cui la Nazionale di Calcio Italiana allenata da Marcello Lippi si presenterà ai Mondiali che si svolgeranno in Sud Africa nel 2010.
L’ultima parola sul punteggio con il quale il team italiano si qualificherà alla fase finale dell’evento mondiale sarà infatti pronunciata, o meglio calciata, nella capitale irlandese il 10 ottobre prossimo.
La controfirma spetterà alla combattiva squadra irlandese, che il “Mister” Giovanni Trapattoni (www.fai.ie), nato tra l’altro il 17 marzo, giorno di San Patrizio, patrono d’Irlanda, ha rilanciato tra le grandi formazioni calcistiche mondiali.
Uno spunto in più per farsi sedurre dal dolce clima dell’autunno irlandese e dalle tante occasioni di visita di una capitale dal cuore grande e delle dimensioni “umane”, in grado di offrire sempre qualcosa di nuovo e di accogliere al meglio, in modo divertente, i suoi ospiti. In pieno rispetto dei criteri che, nel 2008, l’hanno vista nominare città “più friendly” d’Europa della Blue List della Lonely Planet e la più accogliente secondo una indagine di TripAdvisor, la più vasta “ travel community” del mondo.
Una data da non mancare, quella del 10 ottobre. Per vivere in diretta una sfida, ma anche una grande festa del calcio italiano che vanta due testimonial d’eccezione – Lippi e Trappattoni, in questo caso amici e sfidanti -.
Verrà celebrata nello stadio di Croke Park (www.crokepark.ie), tempio mitico dello sport irlandese, uno degli stadi più grandi d’Europa (80mila posti) e uno dei simboli della città e della sua intensa vita sportiva.
Occasione anche per fare conoscenza con discipline che, insieme a golf ed equitazione, sono molto praticate in Irlanda, quegli “Sport gaelici” che quest’anno festeggiano 125 anni e di cui il Croke Park è il quartier generale ed accoglie un interessante Museo (www.gaa.ie/museum). Hurling, camogie femminile, football gaelico, handball e “rounders” che mescolano regole del calcio a quelle del rugby, del baseball e della pallamano e i cui segreti sono anche tema del “The Croke Park iWalk” audioguida, scaricabile gratuitamente dal sito www.visitdublin.com, che porta i visitatori a scoprire i quartieri settentrionali della città, fino al mitico Croke Park Stadium. Terreno di gioco sul quale si svolgono anche le partite di rugby, in attesa del completamento dello stadio del Rugby previsto entro il 2010.

A questi proposito ci sarà solo il tempo di prendere il fiato e una settimana dopo l’incontro di avvicinamento ai mondiali di Calcio, il 17 ottobre, si passa dalla palla rotonda al pallone ovale per l’atteso match in programma a Limerick, sulla costa ovest d’Irlanda E’ la volta del grande rugby, con l’incontro fra i rossi del Munster e la formazione del Benetton Treviso nell’ambito del calendario 2009 – 2010 della 15.a edizione della Heineken Cup. Competizione annuale tra i club emergenti delle sei migliori federazioni europee (Inghilterra, Francia, Galles, Irlanda, Scozia e Italia).

Un assaggio prima che, il 6 febbraio, proprio nella capitale irlandese suoni il fischio d’inizio dell’attesissimo SEI Nazioni, torneo che mette di fronte le squadre di Irlanda Inghilterra, Galles, Scozia, Francia e Italia. La partita d’ avvio (ore 14.30) sarà proprio Irlanda – Italia (www.irishrugby.ie )

Scelto lo sport e scelta la data, non resta che prenotare l’aereo da una delle numerose città d’Italia collegata all’Irlanda con voli diretti Aer Lingus (aerlingus.com) e Ryanair (www.ryanair.ie) e organizzare il proprio soggiorno. Cogliendo le offerte di stagione riportate sul sito di Visit Dublin , aggiornate in tempo reale alla voce “Special Offers “ e “Dublin on a Budget”. O la comodità di viaggi organizzati segnalati, insieme a tutto ciò che è utile sapere per organizzare un viaggio nella verde isola atlantica, sul sito ufficiale di Turismo Irlandese nella pagina dedicata www.irlanda-travel.com/offerte.