Tempo di lettura: 1 minuto

"NikolaiSono partiti ieri con nove giorni di anticipo i primi festeggiamenti per celebrare i 200 anni della nascita di Nikolai Gogol, scrittore oggi sempre più conteso tra l’Ucraina, dove è nato e vissuto da giovane, e la Russia, dove scrisse le sue opere più famose. Ricchissimo il programma in entrambi i Paesi: convegni, tavole rotonde, mostre, film, libri documentari, festival teatrali e umoristici, monumenti.

La prima iniziativa è ospitata a Poltava, capoluogo della regione ucraina che diede i natali allo scrittore: l’università pedagogica propone una serie di letture gogoliane e una conferenza con la partecipazione anche di studiosi italiani. Seguiranno due mostre, l’inaugurazione di una stanza-museo su Gogol e l’Ucraina e un documentario tv. Il suo Paese d’origine inaugurerà anche vari monumenti a Kiev, Odessa, Poltava.
Imponente il calendario moscovita, con oltre 50 iniziative, tra cui la riapertura della restaurata casa-museo dello scrittore, quella in cui bruciò il secondo volume delle Anime Morte. Mosca offrirà poi una mostra, un festival teatrale e circa 40 titoli delle opere di Gogol nei cartelloni dei teatri cittadini. Il cinema ricorderà l’autore con una rassegna completa di tutti i film tratti dalle sue opere, il piccolo schermo con un film sulla sua vita in dieci puntate.