English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Sabato 17 dicembre Ben Westbeech all’Hacienda per l’appuntamento BUG

15 Dic 2011 | Nessun Commento | 1.799 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Ben WestbeechSi è fatto conoscere con un album d´esordio, scoperto dall´inventore dell´acid jazz Gilles Peterson, ora in tutto il mondo in circolazione un video e un singolo, “Something For The Weekend“, dove emerge quella sottile genialità capace di intuire nuove strade per la soul music. Il cantante, produttore Ben Westbeech adesso ha un nuovo progetto da lanciare – There´s More To Life Than This – in cui sente “di essermi nuovamente ritrovato e felice di riscoprirmi entusiasta per la musica”. Sabato 17 dicembre terrà il suo “one man show ” in esclusiva a Bari durante la serata BUG.

Una serata che si articolerà con l´intervento, prima e dopo il concerto, del team dei dj Black Vibrations (sono Vito Santamato, Vincenzo Altini, Danko e Argento) che proporranno selezioni tratte dalle hit di Stevie Wonder, Quantic, De la Soul, James Brown, Eryka Badu, Ju Ju Orchestra, Aretha Franklin, Common, BreaKestra e di tanti altri floorfillers di ieri ed oggi.

Inoltre un altro ospite d´eccezione sarà l´artista Soap, storico creativo che vive attualmente tra Bari e Milano noto per la sua carica esplosiva di colori acidi e pop contaminati dalla graffiti art della vecchia scuola newyorchese.

Altra novità per questa edizione, tutto materiale promozionale (flyer e locandine) sarà di volta in volta realizzato da un grafico/artista diverso. Un piccola opera d´arte in edizione limitata. Questa volta tocca a Paolo Giose, primo writer in zona dal 1991 che ha fondato i famosi HV e MG. Fa parte della crew di New York Cia-Top insieme ad artisti del calibro di Dondi, Futura 2000, Iz the Wiz. Con il già citato Soap ha creato di recente il collettivo artistico ID+ e collabora con varie brand in qualità di Art Director e Fashion Editor.

Infine non mancherà il flash moda: Studio Uno ci porterà indietro nel tempo, un interessante viaggio tra abiti, teli, oggetti ed arredamento d´epoca, rigorosamente originali.

Ben Westebeech: originario di Bristol, trascorsi da emulo di Jamiroquai e collaborazioni col duo Shy Fx and T-power, protagonista di una fugace rinascita del drum´n´bass in chiave latin, l´artista ha ereditato un´ evidente passione per l´acid jazz. Fattosi notare nel 2006, ha firmato con Gilles Peterson e per la sua etichetta Brownswood Recordings nel 2007 l´album “Welcome To The Best Years Of Your Life”, ricevendo una accoglienza davvero entusiasta. Ma nonostante ciò la sua strada artistica non si è subito delineata finchè non ha deciso di puntare sulla Strictly Rhythm, la label americana che l´ha convinto a registrare nuovi brani per la propria scuderia. Fortemente ispirato da questa sfida, Ben Weestbeech ha presto iniziato a lavorare su quello che sarebbe diventato “There´s More To Life Than This”. Le lunghe sessioni di registrazione si sono svolte durante tutto l´anno scorso tra Berlino, New York, Londra, Bristol, Monaco, Stoccolma e Stoccarda, vedendo impegnata al servizio del talento di Ben una squadra impressionante di musicisti e validi collaboratori alla produzione, tra cui Motor City Drum Ensemble, Redlight, Georg Levin, Chocolate Puma, Midland, Soul Clap & Henrik Schwarz. Il risultato sposa magnificamente l´elegante arte compositiva con l´energia della house, un album che si rivela brillante e piacevolmente raffinato. Il brano di apertura “The Book” è seguito dal disco-uplifting “Something For The Weekend”,singolo “weekend-starting anthem”, attualmente in circolazione nelle radio italiane. Spicca inoltre l´atmosfera dark di “Falling”, che ha rappresentato il brano di lancio di questo nuovo progetto su Strictly, il primo arricchito da remix ad opera di The 2 Bears, Deetron & Dark Sky. Ben però non si limita a “far ballare”, ma rivela nei testi la sua consapevolezza del sociale in “Same Thing and Justice” e affronta tematiche ancora più profonde nella traccia pulsante e biografica “Stronger”. Poi “Sugar” e “Let Your Feelings Go” sono le canzoni d’amore dal retrogusto agrodolce, mentre sobria ma potente rimane “Summer´s Loss”.

L’Hacienda -presso Baia San Giorgio- è in via Michelangelo Interesse 80. Inizio ore 23; ingresso 12 euro, esclusa la consumazione. Contatti: 339.82.688.48 – 393.25.177.33; info@bugmusic.org
[wp_youtube]3mECuK4qUh0&feature=related[/wp_youtube]

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie