Tempo di lettura: 3 minuti

"BenSi è fatto conoscere con un album d´esordio, scoperto dall´inventore dell´acid jazz Gilles Peterson, ora in tutto il mondo in circolazione un video e un singolo, "Something For The Weekend", dove emerge quella sottile genialità capace di intuire nuove strade per la soul music. Il cantante, produttore Ben Westbeech adesso ha un nuovo progetto da lanciare – There´s More To Life Than This – in cui sente "di essermi nuovamente ritrovato e felice di riscoprirmi entusiasta per la musica". Sabato 17 dicembre terrà il suo "one man show " in esclusiva a Bari durante la serata BUG.

Una serata che si articolerà con l´intervento, prima e dopo il concerto, del team dei dj Black Vibrations (sono Vito Santamato, Vincenzo Altini, Danko e Argento) che proporranno selezioni tratte dalle hit di Stevie Wonder, Quantic, De la Soul, James Brown, Eryka Badu, Ju Ju Orchestra, Aretha Franklin, Common, BreaKestra e di tanti altri floorfillers di ieri ed oggi.

Inoltre un altro ospite d´eccezione sarà l´artista Soap, storico creativo che vive attualmente tra Bari e Milano noto per la sua carica esplosiva di colori acidi e pop contaminati dalla graffiti art della vecchia scuola newyorchese.

Altra novità per questa edizione, tutto materiale promozionale (flyer e locandine) sarà di volta in volta realizzato da un grafico/artista diverso. Un piccola opera d´arte in edizione limitata. Questa volta tocca a Paolo Giose, primo writer in zona dal 1991 che ha fondato i famosi HV e MG. Fa parte della crew di New York Cia-Top insieme ad artisti del calibro di Dondi, Futura 2000, Iz the Wiz. Con il già citato Soap ha creato di recente il collettivo artistico ID+ e collabora con varie brand in qualità di Art Director e Fashion Editor.

Infine non mancherà il flash moda: Studio Uno ci porterà indietro nel tempo, un interessante viaggio tra abiti, teli, oggetti ed arredamento d´epoca, rigorosamente originali.

Ben Westebeech: originario di Bristol, trascorsi da emulo di Jamiroquai e collaborazioni col duo Shy Fx and T-power, protagonista di una fugace rinascita del drum´n´bass in chiave latin, l´artista ha ereditato un´ evidente passione per l´acid jazz. Fattosi notare nel 2006, ha firmato con Gilles Peterson e per la sua etichetta Brownswood Recordings nel 2007 l´album "Welcome To The Best Years Of Your Life", ricevendo una accoglienza davvero entusiasta. Ma nonostante ciò la sua strada artistica non si è subito delineata finchè non ha deciso di puntare sulla Strictly Rhythm, la label americana che l´ha convinto a registrare nuovi brani per la propria scuderia. Fortemente ispirato da questa sfida, Ben Weestbeech ha presto iniziato a lavorare su quello che sarebbe diventato "There´s More To Life Than This". Le lunghe sessioni di registrazione si sono svolte durante tutto l´anno scorso tra Berlino, New York, Londra, Bristol, Monaco, Stoccolma e Stoccarda, vedendo impegnata al servizio del talento di Ben una squadra impressionante di musicisti e validi collaboratori alla produzione, tra cui Motor City Drum Ensemble, Redlight, Georg Levin, Chocolate Puma, Midland, Soul Clap & Henrik Schwarz. Il risultato sposa magnificamente l´elegante arte compositiva con l´energia della house, un album che si rivela brillante e piacevolmente raffinato. Il brano di apertura "The Book" è seguito dal disco-uplifting "Something For The Weekend",singolo "weekend-starting anthem", attualmente in circolazione nelle radio italiane. Spicca inoltre l´atmosfera dark di "Falling", che ha rappresentato il brano di lancio di questo nuovo progetto su Strictly, il primo arricchito da remix ad opera di The 2 Bears, Deetron & Dark Sky. Ben però non si limita a "far ballare", ma rivela nei testi la sua consapevolezza del sociale in "Same Thing and Justice" e affronta tematiche ancora più profonde nella traccia pulsante e biografica "Stronger". Poi "Sugar" e "Let Your Feelings Go" sono le canzoni d’amore dal retrogusto agrodolce, mentre sobria ma potente rimane "Summer´s Loss".

L’Hacienda -presso Baia San Giorgio- è in via Michelangelo Interesse 80. Inizio ore 23; ingresso 12 euro, esclusa la consumazione. Contatti: 339.82.688.48 – 393.25.177.33; info@bugmusic.org
[wp_youtube]3mECuK4qUh0&feature=related[/wp_youtube]