English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Hunt vola alto con il favore degli Dei per il Red Bull Cliff Diving 2011 ad Atene

25 Mag 2011 | Nessun Commento | 1.525 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Gary Hunt
È stato l’inglese Gary Hunt a lasciare il suo personale segno sul suolo greco vincendo la terza tappa della Red Bull Cliff Diving World Series 2011, domenica pomeriggio ad Atene.
Il lago Vouliagmeni è dove il 26enne ha segnato la sua prima vittoria della stagione replicando il risultato della finale del 2009. Con il soffio degli onnipresenti spiriti olimpici, il ceco Michal Navratil ha fatto un passo in più verso il podio, concludendo la gara al terzo posto di fronte a più di 9000 entusiasti spettatori, mentre il russo Artem Silchenko ha chiuso il podio conquistando la seconda posizione.
La tappa di metà percorso della Red Bull Cliff Diving World Series 2011 sarà il 18 giugno a La Rochelle, Francia. In Italia i divers approderanno il 24 luglio a Malcesine sul Lago di Garda.
Sabato il primo round per Gary Hunt non è stato sicuramente dei suoi migliori: dopo il primo tuffo obbligatorio ha raggiunto solo il decimo posto, pari merito con il messicano Jorge Ferzuli. Credendo nel detto ‘another day, another dive’ Gary Hunt ha giocato sul sicuro con i suoi tuffi di fiducia per i restanti round. Il suo terzo tuffo ha guadagnato un dieci pieno dai giudici, che gli hanno così assegnato il punteggio più alto dell’intera competizione. “Sabato ho fatto fatica a entrare nella vibrazione della competizione. Ma domenica c’era una grande atmosfera e già dal primo tuffo mi sono sentito bene e ho iniziato a lanciarmi nel modo giusto. Se fai male un tuffo devi allontanarlo dalla tua testa altrimenti ti influenzerà nelle esecuzioni successive. E quando vedi altri tuffatori che si fanno male, come è successo a Hassan Mouti domenica, puoi lasciarti spaventare, ma per buttarti devi bloccare sul nascere questo pensiero. Mi sono completamente dimenticato di quanto successo ieri e oggi mi sono tuffato come se fosse una nuova competizione.” Ha rivelato Gary Hunt alla fine della gara.

Come si intuiva prima di questa terza tappa, la classifica è stata stravolta e ora vede nuovi volti sul podio. Michal Navratil (CZE) continua la sua scalata conquistando il terzo posto dopo due quinte posizione nella stagione. Il russo Artem Silchenko si riconferma sul podio con un solido secondo posto, piazzandosi così quarto nella classifica generale.
Con questa prima vittoria nell’edizione 2011 della World Series, Hunt conquista anche la testa della classifica generale, raggiungendo i 49 punti e sorpassando Orlando Duque fermo a 40, che ha dovuto ritirarsi dalla Series a causa di un infortunio. A seguire in classifica l’ucraino Slava Polyeshchuk con 33 punti. La lotta per i primi sei posti della classifica non è mai stata così agguerrita come quest’anno: il quarto e il sesto posto sono divisi da solo 3 punti.
Il francese Hassan Mouti è stato costretto a guardare la competizione come spettatore a causa di un infortunio nell’allenamento, subito dopo la fine del primo round di tuffi sabato. Mouti si stava preparando per eseguire un nuovo ambizioso tuffo – un quintuplo salto mortale frontale con mezzo avvitamento – ha purtroppo però perso l’orienamento durante una delle capriole, subendo un brusco atterraggio in acqua. Il trentenne, dopo aver ricevuto assistenza immediata dal team subacqueo di soccorso, è stato trasferito in ospedale per ulteriori accertamenti e gli è stata diagnosticata una lesione polmonare minore.
Dopo la partenza nella remota Isola di Pasqua in Cile e la gara nel lussureggiante Yucatan, Messico, la culla degli sport moderni ha accolto la Red Bull Cliff Diving World Series ancora una volta nel 2011. La splendida location che circonda il lago, le cui acque mantengono una temperatura costante di 24 gradi tutto l’anno, aveva ospitato, infatti, il gran finale nel 2009.
Il luogo scelto per ospitare la tappa europea ha accolto più di 9.000 spettatori sulle rive del lago soprannominato “Lago affondato” ed è stato trasmesso live in Tv.
La tappa di metà percorso per la Red Bull Cliff Diving World Series 2011 si svolgerà proprio laddove la competizione ha preso il via la prima volta: la quarta tappa richiamerà ancora una volta migliaia di spettatori al porto vecchio de La Rochelle il prossimo 18 giugno. Bisognerà invece aspettare il 24 luglio per vederla in Italia, per la prima volta nello specchio del lago di Garda, a Malcesine (VR).

Info:  www.redbullcliffdiving.com

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie