English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Giovanni Capurso, torna con il suo terzo romanzo “Il sentiero dei figli orfani”

9 Lug 2019 | Nessun Commento | 318 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

“Il sentiero dei figli orfani”. L’ultimo romanzo di Giovanni Capurso è un omaggio ai sentimenti giovanili. Un viaggio a ritroso nel tempo del giovane Savino,chein un particolare momento della propria riflette sul passato raccontando quell’estate che lo ha segnato profondamente.

Le inquietudini di un ragazzino che sta diventando adolescente sono costantemente presenti nel racconto di Savino, che ha dovuto affrontare il dramma della morte della nonna, prima scomparsa da lui vissuta in famiglia, il difficile rapporto col fratello, l’amicizia, il primo amore e tutto quello che ruota intorno alla vita di un fanciullo che diventa adolescente.

Un ruolo significativo è svolto dalla figura enigmatica di Adamo, il forestiero che arriva a San Fele da Milano e che sconvolge gli equilibri di Savino. Uno uomo schivo, che vive rinchiuso nel suo nido e che diviene il rifugio di Savino, che è letteralmente affascinato dai suoi racconti di vita al punto da andarlo a trovare continuamente, fino ad istaurare con lui un rapporto intimo e confidenziale. Nella trama del racconto è importante anche il ruolo di Miriam, la ragazzina per la quale Savino perde la testa, queste due figure sono legate da un filo sottile.

Giovanni Capurso

Le vicende del giovane adolescente vengono narrate con semplicità e chiarezza e la componente descrittiva assume un ruolo preponderante nel racconto.

Tante le questioni affrontate nel romanzo, tra cui quella dell’emigrazione: giovani costretti ad emigrare per la mancanza di prospettive future, un tema oggi più che mai attuale. Un racconto che fa emergere l’importanza dei valori e degli affetti familiari attraverso le storie di vita quotidiana,che assumono ancor più importanza quando il tempo passa.

In realtà anche se si è costretti a lasciare la propria terra il legame con le proprie radici resta indissolubile e solo quando si perde una cosa si comincia ad apprezzarne il valore.

Un romanzo profondo e intimo che scava nella psiche umana, facendo emergere quanto esistano molti orfani della propria terra ,costretti ad esplorare terre sconosciute perché cacciati via dalla propria terra d’origine.

Marcello Inzavina

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie