English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Culturanze compie due anni. La cultura in riva al più bel mare di Puglia

10 Giu 2013 | Nessun Commento | 1.310 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Sud Salento
“Culturanze” compie due anni. Il progetto di fare una vacanza culturale al tempo lento del Sud Salento è arrivato alla seconda edizione. In bassa stagione (dal 2 maggio al 15 giugno e dal 12 settembre al 13 ottobre), una vacanza in cui abbinare mare cristallino, sapori e profumi mediterranei e cultura da tutta Italia.

Concretamente: un circuito di case–vacanza, agriturismi, bed&breakfast, masserie offrono ai propri ospiti un calendario di eventi (gratuiti) su cinema, teatro, musica, scultura, filosofia, scienza e storia, dal carattere intimo e riservato ad un pubblico ristretto. Artisti, studiosi, musicisti vivono anche il resto della vacanza a stretto contatto con gli ospiti, essendone vicini di casa o di stanza e condividendo come spettatori le escursioni guidate e gli altri eventi in calendario.

Nelle scorse settimane, alcuni interessanti appuntamenti hanno già richiamato l’attenzione del pubblico. L’artista Lucilla Esce e l’architetto Stefano Vidari hanno condotto il pubblico in un viaggio fotografico tra i luoghi abbandonati d’Italia: abitazioni, fabbriche, chiese, cascine, interi paesi. Quello che la società contemporanea abbandona è custode del passato e possibile nuovo spazio di condivisione. Un viaggio emozionale con tanto di biglietti di sola andata e mappa delle sensazioni in tutte le loro declinazioni.

Sud SalentoI fumetti del bolognese Matteo Farinella, studioso di Neuroscienze presso la University College of London, sono serviti invece a spiegare il funzionamento del cervello e la relazione tra scienza ed arte, proprio come è già accaduto con o argomenti complessi come storia e politica (Maus, Palestina, Persepolis).

Il tema del cervello è stato anche al centro dell’evento di Rossana Gismondi e Maristella Mantuano sull’Alzheimer (rispettivamente figlia e nipote del pugliese Mario Gismondi, celebre giornalista morto un anno fa): storia, statistiche, impatto sociale, ma soprattutto arte. Dai personaggi del mondo della musica colpiti dalla malattia (Frank Sinatra, Etta James) a quelli della letteratura (Gabriel Garcia Marquez) e della politica (Ronald Regan e Margareth Thatcher). Tutto a cominciare dalle foto di Fausto Podavini, vincitore quest’anno del prestigioso premio internazionale World Press Photo, sezione ‘Daily Life’, con un reportage sulla vita di Luigi, malato di Alzheimer, e di sua moglie Mirella. La parte artistica e tecnica è stata affidata a Victor Alejandro Liotine.

Il duo Quintana ha, infine, presentato l’”Ensamble del Mediterraneo”. Ilaria Fantin di Vicenza (arciliuto, voce e percussioni) e Katerina Ghannudi di Praga (arpa barocca e voce) hanno unito le conoscenze dell’arte antica con la scoperta delle lontane melodie della musica Sefardita, le remote tarantelle del Sud dell’Italia e il sapore di alcune ninne nanne arabe. Sefarditi (termine che deriva da Sepharad, denominazione medievale della penisola iberica) furono soprannominati gli ebrei di Spagna, per distinguerli da quelli di Germania e dell’Europa centrale e orientale, chiamati ashkenaziti. Le parole che accompagnano le antiche melodie del repertorio sono di lingua ladina, cioè l’antico spagnolo con infiltrazioni di ebraico e altri idiomi.

“La Terra del Rimorso” è stato invece il tema dell’evento del giornalista ed esperto di musica Francesco Saverio Sasso. A cinquantaquattro anni dalla ‘spedizione’ etnologica nel Salento di Ernesto De Martino e della sua equipe per documentare e studiare il Tarantismo, rimane ancora poco conosciuto e poco divulgato il fenomeno di possessione che per secoli si è manifestato nel profondo Sud. L’argomento è stato e continua ad essere oggetto di studio e di approfondimento da parte di studiosi di antropologia ed etnologia, nonostante la notevole quantità di pubblicazioni, il grandissimo successo internazionale della kermesse musicale ‘La Notte Della Taranta’ e il revival della ‘Pizzica’, danza e musica popolare salentina (ma anche garganica) ispirate ai moduli musicali e coreutici legati al rito di guarigione dal morso della tarantola. Durante la conversazione è stato presentato il documentario di Gianfranco Mingozzi ‘La Taranta’ (1961), primo documento filmato sul tarantismo”.

Per scoprire il calendario dei numerosi altri appuntamenti di Culturanze e per conoscere tutte le strutture aderenti al circuito, visitate il sito http://www.culturanze.it/calendario_eventi_2013.html.

Foto di Victor A. Liotine

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie