Tempo di lettura: 2 minuti

In primo piano l’amore in forma cantata e recitata in questo primo appuntamento a Molfetta della rassegna ” Prospettive musicali” che ha già riscosso il consenso del pubblico, tanto da essere sold out.

Claudio Santamaria si è esibito in “Le canzoni dell’amore” un concerto – omaggio alla grande musica italiana tenutosi nella parrocchia San Pio X, insonorizzata per l’occasione per rendere la massima resa musicale.

Ha preso quindi il via con un favorevolissimo riscontro, la rassegna “Prospettive Musicali”, con la direzione artistica di Luigi Facchini e Giovanni Orsini. Alla serata erano presenti anche il sindaco di Molfetta Minervini e l’assessore alla cultura Rossiello.

Il primo concerto in programma di questa rassegna intitolata “Le canzoni dell’amore” ha avuto come protagonista il noto attore romano Claudio Santamaria, accompagnato dall’Orchestra ICO Magna Grecia diretta da Piero Romano.

Un artista eclettico Claudio Santamaria e dalla lunga carriera cinematografica che vanta importanti collaborazioni con i maestri del cinema nazionale come Moretti, Salvatores, Bertolucci, per citarne alcuni.

Un attore che ha dato vita, con un’ interpretazione delicata, all’amato Rino Gaetano nella fiction a lui dedicata, e che si è superato nell’interpretazione del tenerissimo “Lo chiamavano Jeeg Robot” diretto da Gabriele Mainetti, che gli è valsa il David di Donatello come Migliore attore protagonista.

Molfetta ha avuto l’opportunità di conoscere un’altra dote e peculiarità di Claudio Santamaria, quella musicale. Il protagonista non si è risparmiato, concedendo pure il bis ed ha pure scherzato sull’ amore coinvolgendo anche i musicisti dell’orchestra.

Accompagnato dalla bravura dell’Orchestra della Magna Grecia, diretta dal maestro Piero Romano, per la prima volta nella sua carriera l’attore romano ha aperto il suo cuore da musico facendoci entrare nel suo mondo personale tra canzoni d’amore e canzoni burlesche, spaziando in un repertorio che va da Domenico Modugno a Rino Gaetano e che ha coinvolto molti altri grandi miti della canzone italiana.

Santamaria ha poi interagito con il pubblico presente che ha ricambiato tributando a lui e all’orchestra calorosi e lunghi applausi. La serata dell’attore e del suo staff si è conclusa in forma strettamente privata a Borgo Sette Torri, nella campagna molfettese dove ha degustato cibi pugliesi, apprezzando la cucina e le eccellenze della nostra terra.

La rassegna Prospettive Musicali prevede 7 eventi con straordinari artisti affiancati dall’Orchestra ICO Magna Grecia.

E ora ascoltiamo il direttore Piero Romano che ci presenta la rassegna e uno stralcio di un brano cantato da Claudio Santamaria.

 

Foto e video di Paola Convertino (riproduzione riservata)