Tempo di lettura: 3 minuti

Minerva Pictures, storica società italiana di produzione e distribuzione cinematografica ufficializza l’unione con WeShort, la piattaforma streaming del grande cinema breve, fondata in Puglia a fine 2020.

Attratta dalle peculiarità e potenzialità del progetto che nasce con un’identità rivolta ai mercati internazionali, Minerva Pictures ha scelto di diventare lead investor di WeShort, sottoscrivendo una quota pari al 30% del capitale sociale.

Con l’entrata di Minerva Pictures, WeShort ha chiuso il suo primo round d’investimento raccogliendo una somma complessiva di circa 1 milione di euro in soli 18 mesi. Alla chiusura del round hanno contribuito anche un gruppo di business angel formato da figure di spicco del mondo delle startup, cinema, marketing, moda e tecnologia. L’operazione è stata curata da OnLex studio legale, con gli avvocati Sabino Sernia e Celeste Liso.

WeShort nasce con la missione di rendere i cortometraggi una scelta quotidiana d’intrattenimento per il grande pubblico. La piattaforma attualmente possiede una library di oltre mille film brevi provenienti da 40 paesi del mondo, in 15 lingue diverse e sottotitolati nelle cinque lingue più parlate, oltre all’italiano.

Minerva Pictures, società di produzione e distribuzione cinematografica audiovisiva e digitale indipendente, con sede a Roma e guidata dal presidente Santo Versace e dall’AD Gianluca Curti, è attiva da settant’anni nel mercato cinematografico e audiovisivo nazionale e internazionale. Minerva Pictures ha, da sempre, pionieristicamente un occhio puntato verso l’innovazione digitale.

Con una library composta da oltre 2350 titoli, arricchita da capolavori e perle rare che hanno segnato la storia del cinema, Minerva si è affermata come solido punto di riferimento sul mercato cinematografico nazionale ed internazionale in qualità di produttore, distributore ed editore multimediale. Oltre 100 i film e più di 40 i documentari prodotti, molti dei quali hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti in Italia e all’estero. La società ha inoltre attualmente in sviluppo i primi progetti di serie tv internazionali con alcune tra le principali OTT.

Sul piano della valorizzazione digitale del contenuto audiovisivo Minerva rappresenta una tra le aziende indipendenti più all’avanguardia a livello europeo. La società ha infatti avviato collaborazioni con tutte le più influenti piattaforme di distribuzione digitale. È presente su Amazon Prime Video Channels dal 2020 con i canali RaroVideo ChannelFull Action e Minerva Classic. È stata inoltre la prima -e, ad ora, unica- azienda italiana ad entrare nel mondo Apple aprendo il canale Minerva Pictures su Apple TV+. Sulla piattaforma Samsung TV Plus, Minerva Pictures lancia tra il 2020 e il 2021 i canali Bizzarro MoviesCinema Segreto (replicati anche sugli LG Channels Rakuten e Xumo) e Western Peplum, e nel 2022 Full Moon e un quinto canale in arrivo entro la fine dell’anno.

Minerva Pictures gestisce inoltre Film&Clips, il primo canale YouTube di cinema gratuito e legale in Italia e tra i primi a livello europeo con oltre 4.3 milioni di iscritti e migliaia di contenuti.

Nel corso del 2022 Minerva ha lanciato due piattaforme SVOD proprietarie.

WeShort è una piattaforma di streaming, dedicata al mondo del cinema breve, disponibile in tutto il mondo e su tutti i dispositivi web e mobile iOS e Android. Fondata a fine 2020 dal 32enne pugliese Alessandro Loprieno, la piattaforma nasce con l’obiettivo di valorizzare le migliaia di film e serie brevi da tutto il mondo, e dare una terza opzione d’intrattenimento al grande pubblico: dalle opere di registi pieni di talento ancora da scoprire fino a premi Oscar, BAFTA, Sundance e Cannes. Una sezione WeShort è già presente nell’offerta dei canali TCL su oltre 44 milioni di smart TV in tutto il mondo, e sul catalogo della piattaforma CHILI, realtà europea dell’intrattenimento digitale.

«Siamo certi – racconta Gianluca Curti, CEO di Minerva – che la collaborazione con Alessandro e il suo team sarà foriera di iniziative capaci di raggiungere importanti traguardi a livello internazionale in un territorio, il digitale, da sempre centrale nella nostra visione culturale e industriale».

«Con questa partecipazione – spiega Santo Versace, Presidente Minerva – Minerva compie un altro passo verso la sua affermazione nel ruolo di aggregatore indipendente di aziende italiane dal forte valore attuale e potenziale».

«L’ingresso di Minerva nel capitale di WeShort segna una tappa fondamentale nello sviluppo della piattaforma e ci permetterà di accelerare la scalata del mercato dell’intrattenimento digitale globale. – spiega Alessandro Loprieno, founder e CEO di WeShort – Un connubio perfetto che rappresenta i valori della tradizione e dell’innovazione, con l’obiettivo di diffondere la cultura del cinema breve di qualità in tutto il mondo».

Redazione

Lsd sta per Last smart day, ovvero ultimo giorno intelligente, ultima speranza di una fuga da una cultura ormai completamente omologata, massificata, banalizzata. Il riferimento all'acido lisergico del nostro padre spirituale, Albert Hofmann, non è casuale, anzi tutto parte di lì perché LSDmagazine si propone come cura culturale per menti deviate dalla televisione e dalla pubblicità. Nel concreto il quotidiano diretto da Michele Traversa si offre anzitutto come enorme contenitore dell'espressività di chiunque voglia far sentire la propria opinione o menzionare fatti e notizie al di fuori dei canonici mezzi di comunicazione. Lsd pone la sua attenzione su ciò che solletica l'interesse dei suoi scrittori, indipendente dal fatto che quanto scritto sia popolare o meno, perciò riflette un sentire libero e sincero, assolutamente non vincolato e mosso dalla sola curiosità (o passione) dei suoi collaboratori. In conseguenza di ciò, hanno spazio molteplici interviste condotte a personaggi di sicuro spessore ma che non trovano spazio nei salotti televisivi, recensioni di gruppi musicali, dischi e libri non riconosciuti come best sellers, cronache e resoconti di sport minori, fatti ed iniziative locali che solitamente non hanno il risalto che meritano. Ma Lsd è anche fuga dal quotidiano, i vari resoconti dai luoghi più suggestivi del pianeta rendono il nostro magazine punto di riferimento per odeporici lettori.