Tempo di lettura: 3 minuti

Ce lo dicono tutte le ricerche di mercato: tornare a fare una vacanza o un viaggio è una delle primissime spese che i consumatori sono pronti a fare di nuovo non appena la situazione lo consentirà. E, con i programmi di vaccinazione che procedono a ritmi diversi nei vari Paesi e ancora qualche probabile complicazione a viaggiare, molti guardano vicino a casa.

Quali sono le proposte “da sogno” dunque per una vacanza non lontano da dove viviamo? Avete mai pensato di dormire in un faro come quelli dei film, ad esempio? Grazie alle numerose dismissioni ai privati da parte del Demanio, oggi è possibile.

Ampi orizzonti e grandi spazi per vacanze all’aria aperta sono una delle grandi esigenze del Travel post-Covid. In Lombardia, dopo la pausa pandemica i Rifugi di Lombardia tornano a riproporre l’esperienza di Girarifugi & Alpeggi: un divertente gioco che abbina alcuni tra gli itinerari di trekking più belli delle Alpi lombarde a un “passaporto” virtuale da compilare con i timbri delle strutture che si visitano per ottenere premi legati alla montagna, come prodotti alimentari tipici.

In Piemonte la Regione ha confermato i voucher che prevedono la possibilità di triplicare il soggiorno, acquistando la prima notte. Nelle strutture che aderiscono all’offerta (valida fino a fine 2021) 2 notti su 3 sono gratis.

Il Piemonte ha anche avviato l’iniziativa “Holiday Working, un invito ai paesi freddi “Venite a lavorare qui”. L’invito è rivolto in particolare ai paesi del Nord Europa, ma in periodo di smart working chiunque potrebbe scegliere la località dove trasferirsi a lavorare. L’idea della Holiday Working sta prendendo piede ovunque: l’Holiday Working è un invito pensato per ospiti dal Nord Europa come Belgio, Danimarca, Germania, Olanda, Norvegia e Svezia, Francia, Inghilterra e Finlandia.

Sempre al Nord, in Liguria quest’anno si guarda oltre il mare per proporre esperienze nuove e originali in chiave open-air. Tutta da riscoprire l’Alta Via dei Monti Liguri, un sistema di itinerari green (la rete completa è pari a ben 440 km!) che a partire dal tracciato principale consente di scoprire una rete diffusa di incredibili borghi montani e che collega Ventimiglia fino all’altra estremità della Regione, sopra La Spezia, Nel frattempo, i futuri visitatori possono andare alla scoperta dei borghi liguri in anteprima con Labirinti in Liguria, il gioco interattivo per scoprirne i segreti attraverso un’app.

Nel centro Italia, l’Abruzzo punta su un modello di accoglienza alternativo, moderno e vincente con la rete ‘Abruzzo bike friendly’, con la Bike to coast, la ciclovia di oltre 100 km sulle vie verdi dell’Adriatico, con cui ha vinto l’Oscar del cicloturismo. Per la stagione 2021 sta lanciando il programma ‘Trekking Friendly’ per gli amanti del trekking e dei cammini, per chi ha voglia di ritrovare spazi aperti dopo i lunghi periodi di lockdown. Quindi oltre al mare, paesini, borghi e luoghi outdoor, specialmente parchi, luoghi di montagna e campagna, da visitare, ma con il distanziamento sociale garantito.

E, dopo questa lunga astinenza da viaggi (e conseguenti risparmi), sono molti gli italiani che stanno pensando di fare proprio quest’anno una vacanza per concedersi il lusso “once in a lifetime” senza badare a spese. Una destinazione perfetta a questo scopo è Punta Tragara a Capri: una spettacolare villa progettata da Le Corbusier, che sembra emergere dalla roccia viva del promontorio e che oggi è stata trasformata in una struttura cinque stelle lusso le cui suite possono vantare una vista unica direttamente sui Faraglioni: a venti minuti dalla Piazzetta, ma immersa nel silenzio della natura. Da provare.

Ancora al Sud, un’esperienza per “vivere come una volta” è dormire in un trullo in Puglia. Numerose, e per tutte le tasche, le proposte di albergo diffuso nella zona di Alberobello: dalle masserie ristrutturate a interi borghi diventati resort. Nella vicina Basilicata, un’altra esperienza di accommodation fuori dagli schemi è dormire in uno dei numerosi boutique hotel ricavati nei Sassi di Matera. Dai cinque stelle come il Quarry, il Sant’Angel o l’Aquatio Cave, che combinano lusso ed esperienzialità, ai B&B di charme sparsi in tutta la città vecchia.

Anche la Sicilia ha avviato la promozione 1 notte gratis, ogni 3 notti confermate, con la sua azienda di promozione turistica See Sicily. Per gli amanti del turismo enogastronomico, perché non provare una Strada del vino diversa da quelle meno note e battute? Come le 13 Strade del vino e dei sapori della Sicilia, per esempio: dalla Strada del vino di Marsala a quella di DOC quali Alcamo ed Erice. O magari coniugando alla passione per il buon vino e il buon cibo con quella per le auto d’epoca sulla via della Targa Florio.

 

Per informazioni aggiornate su Bit Digital Edition: bit.fieramilano.it, @BitMilano.

 

Le pre-registrazioni per la fruizione dei contenuti saranno attive dal 1° maggio.