Tempo di lettura: 2 minuti

""

A Mottola fino al prossimo 10 gennaio e ad eccezione nei giorni di chiusura totale, sarà possibile fruire di un’iniziativa unica nel suo genere, quale Immersive art experience, si tratta una stanza immersiva di 12 metri di profondità, 6 di larghezza e 3 di altezza. In totale 162 metri quadri di animazione ed effetti che raccontano la vita, la storia e il martirio di Thomas Becket attraverso l’unico testimone oculare del suo assassinio.

L’evento- organizzato dell’associazione Gli Araldi di San Tommaso Becket in collaborazione con il Comune di Mottola e la Chiesa Santa Maria Assunta- vuole essere un momento religioso vissuto in maniera evocativa e multisensoriale incentrato sulla figura di colui che fu arcivescovo di Canterbury ed è patrono della cittadina pugliese. La regia, oltre che la direzione artistica, è di Antonio Minelli che, in oltre trent’anni di attività, ha prodotto e diretto più di un centinaio di opere teatrali, organizzato e ideato festival, rievocazioni storiche ed eventi in Italia e all’estero. E, nel 2002, ha ricevuto nel 2002 la Medaglia d’Argento del Presidente della Repubblica per la didattica. Realizzazione tecnica e progettuale, invece, è affidata alla Compagnia Formediterre e Full Service di Luigi Nardelli.

Per tale circostanza, la chiesa dell’Immacolata diventa contenitore delle più innovative tecnologie di produzione audio-video, per un progetto inedito e sperimentale di livello europeo, di cui la Puglia diventa promotrice.

Nel dettaglio, l’Immersive Art Experience sarà fruibile nei giorni: 20, 21, 22, 23, 28, 29, 30 dicembre, 4 gennaio e dal 7 al 10 gennaio nella chiesa dell’Immacolata di Mottola dalle ore 16 alle 20:30.

L’ingresso è libero, occorre solo prenotarsi sul sito www.becket1170.it .