Tempo di lettura: 1 minuto

""

L’Ads (Accertamenti Diffusione Stampa) certifica che lo scorso novembre, per la prima volta, i quotidiani italiani tutti insieme hanno venduto meno di 2 milioni di copie al giorno. Rispetto al novembre 2018 si tratta di una perdita di 151.456 copie, meno 7,5%, in totale 1.859.910 copie vendute contro 2.011.366 dell’anno prima. In particolare: Corriere della Sera: 175.993 contro 181.588, Repubblica 133.584 contro 143.548, La Stampa 88.853 contro 100.830. Sono tutti in calo, a parte La Verità (passata da 21.763 a 24.201) e Libero (da 23.946 a 24.971): il Sole è ridotto a poco più di 38 mila copie, il Fatto a 23 mila, il Giornale a 40 mila, il Messaggero a 66 mila. Tra i locali, il Quotidiano del Sud, dopo l’apertura dell’edizione nazionale guidata da Roberto Napoletano, ha raddoppiato la diffusione, 9.200 copie al giorno contro le 4.800 del 2018. Ecco perché è meglio che gli inserzionisti debbano vedere sempre più a fare pubblicità sui giornali on line generalistici o di settore.