Tempo di lettura: 2 minuti

"sg"Il Negroamaro secondo Severino Garofano”, è il nome dell’evento organizzato dalla Fondazione Italiana Sommelier di Puglia nel cuore di Lecce per l’inaugurazione della propria sede salentina.

Venerdì 18 dicembre, presso il Risorgimento Resort di Lecce alle ore 18:30 appuntamento con la storica degustazione de "Le Braci" condotta da Massimo Billetto.

Il nome di Severino Garofano è legato alla rinascita del Sud vitivinicolo. Egli è infatti tra gli enologi che hanno contribuito al rinnovamento sia culturale che produttivo, portando al rilancio del vino di qualità il Salento. Ed è proprio nel cuore di questa terra, a Copertino, che i figli Stefano e Renata proseguono l’attività con lo stesso dinamismo e competenza del padre. L’azienda ha sede nella “Masseria Li Monaci” che prende il nome, appunto, dai
Monaci provenienti dall’Oriente, che qui avevano organizzato attività agricole diffondendo la diffusione della coltivazione della vite e dell’ulivo. Il comprensorio di Copertino possiede, come buona parte del Salento, terre a struttura argillosa, di varia composizione poste al di sopra della pietra calcarea dura o tufacea dove il Negroamaro ha trovato il suo habitat naturale."sg2"

I vigneti, di proprietà, sono coltivati seguendo i principi di agricoltura sostenibile effettuando il sovescio e utilizzando prodotti certificati a basso impatto ambientale. L’azienda produce diverse gamme di vini, il cui fiore all’occhiello è rappresentato da "Le Braci", possente interpretazione del Negroamaro in purezza, tra i gioielli dell’enologia pugliese, che apprezzeremo in una verticale di 6 annate, guidati da Massimo Billetto, docente e degustatore ufficiale di Fondazione Italiana Sommelier e dai proprietari dell’azienda Stefano e Renata Garofano.

L’evento sará moderato dalla giornalista Monica Caradonna. A conclusione dei lavori sarà inaugurata la sede leccese della Fondazione Italiana Sommelier alla presenza del presidente regionale Giuseppe Cupertino, del delegato provinciale Rosario Calcagnile e del dott. Giuseppe Mariano, General Manager del gruppo Vestas Hotel & Resorts di cui il Risorgimento Resort è fiore all’occhiello.