Tempo di lettura: 2 minuti

Il Gruppo di Azione Locale (GAL) “Serre Salentine”, nell’ambito del Progetto di Cooperazione Interterritoriale “Penisole d’Italia” organizza per giovedì 18 settembre 2014, alle ore 18, presso la “Fiera del Levante” di Bari un workshop dal titolo “Puglia e Basilicata: identità a confronto e creazione di reti interterritoriali”. Il workshop si svolge all’interno del Salone Agrimed, evento dedicato al settore agroalimentare italiano.

Tra i vari interventi si prevedono quelli del Presidente del GAL "Serre Salentine" Salvatore D’Argento, dei Presidenti dei GAL Partner del Progetto di Cooperazione Interterritoriale (Le Macine, GAL Bradanica, Cosvel, GAL Capo Santa Maria di Leuca, Terra d’Arneo), del Responsabile Misura 421 – Regione Puglia Giovanni Granatiero, della Responsabile Cooperazione Regione Basilicata Lucia Trianni, del Direttore di Area delle Politiche per lo Sviluppo Locale – Regione Puglia Gabriele Papa Pagliardini, dell’ Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia Fabrizio Nardoni.

Dal punto di vista tecnico ad intervenire saranno l’Esperto di Reti d’Impresa Diego Palumbo e l’Economista Davide Montefrancesco. A moderare il workshop, il Direttore del GAL "Serre Salentine" Alessia Ferreri.

Dopo il successo del workshop di “Penisole d’Italia in Piazza”, svoltosi a Gallipoli nel luglio scorso, continua l’intensa attività del GAL “Serre Salentine” per il conseguimento degli obiettivi locali del Progetto di Cooperazione Interterritoriale “Penisole d’Italia” che mira alla creazione stabile di rapporti operativi fra le imprese dei vari GAL partecipanti (Capo di Leuca, Bradanica, Terra d’Arneo, Le Macine, Cosvel). Il conseguimento di questo obiettivo potrà consentire alle imprese locali di sviluppare volumi di offerta maggiormente diversificati per gamma di produzioni e di poter essere presenti sul mercato in forma più organizzata. Il secondo obiettivo è la realizzazione di flussi stabili di scambi di prodotti e di flussi turistici tra le aree interessate. Con questo, si otterrà il risultato di mettere in comunicazione fra loro la domanda e l’offerta delle due tipologie di territori interessati attivando circuiti stabili di scambi di prodotti turistici e artigianali fra loro complementari. Il terzo obiettivo, invece, vuole inserire le imprese locali in un sistema permanente di commercializzazione dei prodotti agroalimentari, artigianali e del turismo rurale. Le imprese, in questo caso, avranno a disposizione uno strumento permanente di commercializzazione delle loro produzioni organizzato sia in maniera materiale (punto vendita) che immateriale (piattaforma telematica). Il workshop sul tema “Puglia e Basilicata: identità a confronto e creazione di reti interterritoriali” vuole favorire e concretizzare un modello di sviluppo economico tra le due regioni nei settori del turismo, agroalimentare e artigianato. Infatti, la rete d’impresa è una contratto con il quale le imprese si impegnano a realizzare insieme uno scopo comune, un progetto di consolidamento o crescita, che riguardi la vendita e la distribuzione, gli acquisti, la produzione, l’innovazione, l’internazionalizzazione, l’accesso al accredito, l’utilizzo di servizi funzionali comuni. Ciascuna impresa aderente alla rete  mantenendo la propria autonomia, collabora stabilmente e flessibilmente con altre imprese sulle attività concordate nel contratto di rete, concretizzando in questo modo gli obiettivi programmatici prefissati.