Tempo di lettura: 1 minuto

"acquaragia"Partirà giovedì 20 gennaio 2011, alle ore 18.30, presso la Galleria d’Arte Agorà, sita in corso Umberto 131 a Taranto, la rassegna letteraria “Le Voci dell’Agorà” con la presentazione del romanzo “Acquaragia”, (in foto)edito da Perdisa pop, dello scrittore Stefano Domenichini. L’evento è organizzato dalla Galleria Agorà del Maestro Corrado Terraciano e dall’Agenzia Fucine Letterarie, con la direzione artistica di Domenico Fumarola.
"L’idea messa in campo da Agorà e Fucine Letterarie – ha dichiarato al proposito il direttore artistico – è quella di evidenziare l’impatto che il romanzo geografico può emettere in un’epoca dominata dalla globalizzazione. I cinque autori in rassegna, infatti, raccontano nei loro testi, territori fisici e metafisici, geografici ed intimi. Il filo conduttore finale diventa, quindi, la sprovincializzazione della letteratura, attraverso cinque performances per nulla accademiche, ma miranti a far agire direttamente i testi, affinchè la letteratura sia uno stato agente".

Il programma della rassegna:

• giovedì 20 gennaio ore 18.30:
Stefano Dominichini autore di “Acquaragia” (Perdisa pop)
presentato da Domenico Fumarola;

• giovedì 27 gennaio ore 18.30:
Alfredo Annicchiarico autore di “Cadenza d’Inganno” (Lupo Editore)
presentato da Stefano Delacroix;

• giovedì 10 febbraio ore 18.30:
Mauro Minervino autore di “Statale 18” (Fandango) presentato da Pasquale VadalàVicolo d’Accaio” (Fandango)
presentato da Michelangelo Zizzi;

• giovedì 24 febbraio ore 18.30:
Daniele Semeraro autore di “Scrivere Polvere” (Lupo Editore)
presentato da Caterina Loporcaro.

Tutti gli incontri si svolgeranno presso la Galleria d’Arte Agorà, in corso Umberto 131, a Taranto.