Tempo di lettura: 2 minuti

"time-zone"Time Zones, sin dai suoi esordi, ha contribuito a dare cittadinanza nell’”Olimpo della musica” ai compositori di colonne sonore. Può sembrare fantascienza, ma proprio a Bari, in questa rassegna nel 1990, Ennio Morricone ha tenuto una delle prime direzioni delle sue musiche da film in concerto, non senza i mugugni di chi all’epoca riteneva questo”genere” non degno di grandi attenzioni. A partire dal 1986 il festival ha quindi ospitato, spesso in veste di “poco noti”, molti di questi autori prestati al cinema, e tra questi alcuni diventati poi ”molto noti”: Nyman, Glass, Sakamoto, M. Isham, D. Darling e tanti altri che pur non pervenuti al grande successo si son rivelati determinanti per una nuova definizione del rapporto immagini-musica. In questa XXIV edizione il festival intende esplorare il rapporto attuale tra musica e cinema, ospitando alcuni tra i più importanti autori di ultima generazione: da Terence Blanchard il trombettista di New Orleans autore di quasi tutte le colonne sonore per Spike Lee al giovane e pluripremiato Teho Teardo (David di Donatello nel 2009 con le musiche del vincitore di Cannes 2008 Il Divo), passando poi per due grandissimi come Wim Martens (compositore per Greenway) e David Darling (autore per Godard e Wenders).
Nel programma sono inoltre previste le sonorizzazioni dal vivo di due capolavori di grandi maestri: “I was born,but…” di Y. Ozu e “Que viva Mexico” di S. Eisenstein.
Infine una serata finale di musica, immagini ed action painting costruita intorno ad alcuni personaggi che a vario titolo hanno contribuito a stravolgere il rapporto tra suoni ed immagini: l‘Irlandese David Holmes, dj e remixer di razza prestato ad Hollywood, dove ha curato soundtracks importanti (Out of Sight, Ocean’s Eleven, Confessioni di una mente pericolosa) e due guru del dub: Lee Perry ed Adrian Sherwood. Insieme a loro anche il regista e vj di origini giamaicane Don Leets, storico autore di film sul Punk e compagno di strada dei Clash (per i quali ha diretto film e video).

"mum"Programma 31/10 – Teatro ROYAL (ingresso libero)

ERI YAMAMOTO TRIO sonorizzazione “I WAS BORN, BUT”m 1932 (YASUJIRO OZU)
intro a cura di MIRKO SIGNORILE – “Soundtracks”

3/11 – Auditorium VALLISA
TEHO TEARDO

6/11 – Auditorium VALLISA
NINE RAIN sonorizzazione di “QUE VIVA MEXICO”1936 (SERGEI EISENSTEIN)

8/11 – Teatro ROYAL
TERENCE BLANCHARD Quintet

9/11 – Teatro ROYAL
WIM MERTENS

20/11 – Auditorium VALLISA
DAVID DARLING solo + DAKOTA SUITE feat D.Darling

21/11 – Auditorium VALLISA
“BERLINO AFTER 20“ DEAD SCIENCE project: ARNOLD DREYBLATT + AUFGEHOBEN + LILLEVAN27(11 MUM

5/12 – DEMODE’ Club
MOVIE NIGHT: DAVID HOLMES – LEE PERRY- ADRIAN SHERWOOD- DON LETTS