English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
L’Angiulli Bari sfodera la sua A1 di tennis a squadre. Il team pronto ad aggredire il massimo campionato

4 Ott 2019 | Nessun Commento | 481 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

La formazione di tennis dell’Angiulli Bari si appresta a scendere sotto rete nella massima espressione del tennis italiano a squadre. Andrea Pellegrino, Luca Narcisi, il croato Nino Serdarusic e lo spagnolo Oriol Roca Batalla entreranno sui campi sotto al Vesuvio per un esordio stagionale che fa ben sperare per la nuova annata sportiva. Infatti, domenica 13 ottobre, la formazione barese capitanata da Vito Calabrese e Roberto Capozzi (in foto insieme ad Andrea Pellegrino) affronta la prima sfida al New Tennis Torre del Greco, guidato dal fortissimo spagnolo Roberto Bautista Agut, attualmente numero 10 al mondo.

La nostra è una grande soddisfazione – spiega il presidente dell’Angiulli, Ruggiero Rizzitelli –. Possiamo affermare con forza che la nostra serie A1 di tennis rappresenta un’eccellenza sportiva pugliese, oltre ad essere una delle pochissime realtà baresi ai massimi livelli. Per questo ringrazio l’Accademia Tennis per la qualità tecnica del loro lavoro, che unita alle nostre capacità organizzative, permette questo spettacolo”.

Con questo campionato di serie A1 – aggiunge il consigliere Marco Salvemini – iniziamo una stagione sportiva che vedrà l’Angiulli impegnata in molti altri eventi tennistici importanti, tra i quali spicca il torneo di Natale riservato alle giovani promesse italiane”.

Quello italiano, riservato a 16 squadre, è tra i tornei più difficili e impegnativi del circuito internazionale e per questo frequentato da alcuni dei migliori giocatori italiani e stranieri. L’Angiulli, inserita nel girone 3, si confronterà con un lotto di contendenti di tutto rispetto, composto oltre che dal Torre del Greco, dal Circolo Tennis Massa Lombarda e dal Park Tennis Club Genova, che con i fenomeni annunciati, Fognini, Pablo Andujar, Simone Bolelli e Lorenzo Musetti, è la principale candidata allo scudetto.

Non sarà facile per noi – dice il capitano Vito Calabrese –, che puntiamo a conservare la categoria. Dopo la prima contesa  a Napoli sarà proprio il terribile Genova a battezzare i nostri campi dell’Angiulli nell’esordio casalingo, il 20 ottobre. Chiaramente, non ci tireremo mai indietro, come abbiamo sempre fatto, lasciando al campo il responso. Siamo pronti a lottare su ogni palla per mostrare a tutti di che stoffa siamo fatti. Le somme, come ben sappiamo si tirano alla fine”.

Credo che tolta la corazzata Genova – continua il collega Roberto Capozzi – abbiamo il dovere di giocare il miglior tennis possibile. Torre del Greco e Massa Lombarda sono alla nostra portata. Una precisazione va fatta: essendo la composizione dei gironi fatta secondo un livello di squadra che scaturisce dal ranking dei tennisti tesserati per squadra, non vorrei ci fosse stata la corsa a tesserare atleti di livello assoluto, sapendo magari di non poterli schierare quasi mai, in modo da essere considerati di livello 1. Staremo a vedere di volta in volta chi avremo difronte. Una cosa è certa, noi daremo tutto come sempre”.

L’Angiulli punta forte sulle colonne portanti, Andrea Pellegrino e Luca Narcisi, molto legati ai colori della società di via Cotugno e all’Accademia Tennis Bari. Certa la presenza del 22enne croato Nino Serdarusic (273 ATP) e dello spagnolo 26enne Oriol Roca Batalla, doppista numero 263 al mondo. it artik

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie