English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
“Anima Meccanica” il disco d’esordio di Giovanni Baglioni, interessante ed originale artista nel panorama della chitarra acustica italiano

2 Giu 2009 | Nessun Commento | 2.691 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Giovanni BaglioniIl 5 giugno esce “Anima Meccanica” (prodotto da BAG Music per Sony Music), il disco d’esordio di Giovanni Baglioni, considerato uno dei nomi più interessanti ed originali nel panorama della chitarra acustica contemporanea solista italiana.
Qualche giorno fa l’abbiamo visto nel programma di Fabio Fazio, “Che Tempo Che Fa” , il suo primo singolo “Get Up”.
“Anima Meccanica” esce sulla scia del successo del concerto (sold out) che Giovanni Baglioni ha tenuto il 3 aprile al Blue Note di Milano dove ha presentato in anteprima alcune composizioni dell’album ottenendo critiche entusiastiche.
“Anima Meccanica” contiene dieci brani inediti dove il giovane chitarrista dimostra una vena compositiva solida, personale e inconfondibile, e al tempo stesso sempre più variegata nelle modalità e negli stili espressivi.
Talento e tecnica sfociano talora in creazioni brillanti e dall’andamento sostenuto, mentre in altre occasioni l’ispirazione si fa passionale o sensuale, meditativa o malinconica.
Questa la track list del disco: “Get Up!”, “Pino”, “Bloody Finger”, “Sirena”, “Anima Meccanica”, “Rubik”, “Quando cade una stella”, “Bijoux”, “L’Insonne” e “Dalla Cenere”. 

Giovanni Baglioni ha studiato con Pino Forastiere in maniera approfondita l’opera rivoluzionaria di Michael Hedges, apprezzandola in corrispondente misura (da esecutore così come da fruitore), tanto che tuttora nei suoi concerti non mancano mai le strepitose cover di alcuni classici hedgesiani, fra cui spiccano in particolare “Aerial Boundaries”, “The Rootwitch” ed “Arrowhead”.
Il chitarrismo di Giovanni Baglioni è spettacolare da vedere e da ascoltare e dotato – nelle composizioni originali dell’autore – di una forza narrativa ed evocativa mai messa in ombra dal suo pur consumato virtuosismo, il quale spazia dal sapiente utilizzo del tapping (la più riconoscibile e visivamente efficace fra le tecniche da lui utilizzate, connotata dall’uso di entrambe le mani sulla tastiera dello strumento nonché dalla ritmica percussiva sulla cassa) all’impiego delle accordature alternative, agli armonici artificiali, all’uso della mano sinistra over the neck.

Giovanni Baglioni presenterà “Anima Meccanica” nelle principali città italiane. Queste le date:

– 5 giugno Roma Feltrinelli ore 18.00 (Via Appia Nuova,425)

– 8 giugno Torino Feltrinelli ore 18.00 (Piazza C.L.N., 251)

– 9 giugno Milano Feltrinelli ore 18.30 (Piazza Piemonte, 2)

– 10 giugno Verona Fnac ore 18.00 (Via Cappello, 34)

– 19 giugno Napoli Fnac ore 18.30 (Via Luca Giordano, 59 )

– 25 giugno Arena di Montemerlo (PD)

– 27 giugno Villa Celimontana Festival Celimontana Jazz

– 23 luglio Pontassieve Festival Onda Mediterranea

– 1 agosto Noci (BA) Sagrato Chiesa Madre

– 13 agosto Terracina (LT) Arena del Molo

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie