Tempo di lettura: 5 minuti

Due stagioni teatrali, dieci spettacoli. Teatro per ragazzi e prosa per i più grandi.

Questa mattina sono stati presentati i due calendari delle stagioni del Comune di Taranto: la prosa del Teatro comunale Fusco e “In cortile: il teatro ragazzi” il progetto firmato dal Crest e che vede il patrocinio del Teatro Pubblico Pugliese e del Comune di Taranto.

Nancy Brilli con “Dove osano le fate” (29 luglio), Peppe Barra e Lamberto Lambertini con “Non c’è niente da ridere” (4 agosto), Arturo Brachetti con “Pierino, il lupo e l’altro” (18 agosto), Lucrezia Lante Della Rovere con “L’uomo dal fiore in bocca” (25 agosto), la Rimbamband con “Il meglio di …” (1° settembre), Chiara Francini con “L’amore segreto di Ofelia” (10 settembre) saranno i protagonisti sul palco della Villa Peripato, nell’ambito della stagione estiva del Teatro Fusco.

Ognuno di questi artisti porterà la sua cifra inconfondibile sul palco, con spettacoli che variano dalla commedia al metateatro, passando per i classici dell’opera musicale. «Tornare a sedersi in platea, respirare di nuovo la magia del sipario – il commento del sindaco Rinaldo Melucci –, sono segnali di ripartenza che aspettavamo da mesi. Oggi non presentiamo solo una stagione teatrale, infatti, ma ripartiamo grazie a quella buona economia che inciderà sulla diversificazione produttiva della nostra città. Taranto è già grazie a un lavoro durissimo una città di sport, di festival, di cultura, come ci hanno chiesto i cittadini nelle occasioni di partecipazione di “Ecosistema Taranto. Siamo tra i primi a ripartire, con un’ottima organizzazione e in tutta sicurezza. Il Teatro Comunale Fusco torna, quindi, con una stagione en plein air, nel pieno rispetto di tutte le prescrizioni anti-contagio, che dovremo ancora rispettare se vogliamo che tutto torni alla normalità.  Alla prosa più tradizionale affianchiamo anche un’offerta per spettatori in erba, perché il teatro è soprattutto didattica della cultura.

Il teatro è anche vita, per questo oggi è un giorno di rinascita che ci trova entusiasti».

Ma il Teatro non si è mai fermato e oggi torna con un’offerta ricca e variegata.

«Nell’anno della pandemia – commenta l’assessore alla cultura Fabiano Marti – non abbiamo avuto la possibilità di programmare la stagione teatrale del Fusco e allora abbiamo deciso di farlo in estate quando la scena si sposta sul palco della Villa Peripato, che ci consente di ampliare l’offerta e l’ospitalità. Prosa in Villa Peripato, dunque, ma per questa stagione abbiamo voluto portare, grazie al progetto del Crest, il teatro nei quartieri per riannodare il filo della sperimentazione e della cultura attraverso uno snodo fondamentale quale quello delle Parrocchie.»

Il teatro non è però esclusiva degli adulti, anche i più giovani avranno una loro stagione, grazie all’iniziativa “In cortile: il teatro ragazzi”, che dal 29 giugno al 3 agosto porterà in scena il progetto del Crest che nasce con l’obbiettivo di creare una serie di spettacoli che possano coinvolgere un pubblico più giovane, così da farlo innamorare del medium teatrale. La parrocchia San Giuseppe in Città Vecchia ospiterà il 29 giugno “Altrimenti arriva l’uomo nero!” di Burambò e il 17 luglio “La storia di Hansel e Gretel” del Crest; la parrocchia Regina Pacis al quartiere Lama ospiterà il 9 luglio “Jack e il fagiolo magico” di La luna nel letto” / Tra il dire e il fare e il 30 luglio “All’incirco varietà” di P.I.P.P.U. Piccola Impresa Per Produrre Umorismo; infine, la parrocchia Santa Famiglia al quartiere Salinella ospiterà il 15 luglio “La storia di Hansel e Gretel” del Crest e il 3 agosto “Jack e il fagiolo magico” di La luna nel letto” / Tra il dire e il fare.

Il progetto è un altro esempio di lavoro del Crest sul territorio tarantino, un’attività importantissima all’interno della comunità focalizzata nei quartieri. Gli spettacoli, basati sui classici delle fiabe occidentali, verranno rappresentati nei cortili delle parrocchie dei quartieri Lama, Città Vecchia e Salinella: un’operazione che rientra nell’idea di riconnessione dei quartieri cara all’amministrazione comunale che così prosegue lungo il processo di valorizzazione rendendoli luoghi di cultura e di aggregazione. Il prezzo del biglietto per ogni spettacolo è di 3 euro, con prenotazione obbligatoria del posto ai numeri 099.4725780 – 366.3473430.

Dichiarazioni di Sante Levante, direttore del Teatro Pubblico Pugliese

«Fino a qualche tempo fa pensare di andare a teatro in estate era una cosa quasi inimmaginabile, almeno alle nostre latitudini. Da qualche anno invece è diventata una delle possibilità offerte ai cittadini per trascorrere delle serate diverse dall’ordinario. Quest’anno, più che mai, l’idea di poter assistere a degli spettacoli dopo mesi di chiusura ci aiuta a ritrovare un po’ di serenità e normalità. Avere una stagione teatrale estiva come quella che stiamo presentando oggi qui a Taranto ha in sè qualcosa di straordinario. Con il ritorno a teatro rinasce anche quel senso di comunità che il teatro rappresenta in sé, e questo è possibile anche grazie alla lungimiranza di alcune amministrazioni locali, come quella di Taranto, la prima del Circuito a presentare la propria stagione estiva, che hanno scelto di investire in cultura per una rinascita generale della città. Sono certo che varcare le soglie di Villa Peripato sarà una grande emozione per chiunque, a dimostrazione che il prolungato distacco dai luoghi della cultura è stato per tanti un momento di sofferenza che adesso però ci auguriamo sia davvero alle spalle per poter tornare a vivere il teatro e i luoghi di cultura».

Dichiarazioni di Michelangelo Busco, direttore del teatro comunale Fusco

«Nonostante la chiusura forzata il teatro comunale Fusco per volontà condivisa con l’amministrazione comunale nella persona dell’assessore alla Cultura Fabiano Marti non ha mai smesso di funzionare assolvendo al suo ruolo di spazio pubblico nel quale si è continuato a generare bellezza e speranza. Per questo la stagione che ci accingiamo a presentare rappresenta per noi una rinascita. Oggi siamo felici ed emozionati di poter proporre un cartellone così importante al nostro meraviglioso pubblico».

Dichiarazioni di Clara Cottino, presidente cooperativa Crest

«La rassegna di teatro ragazzi è dedicata ai ragazzi della dad e alle loro famiglie, un invito anche per loro alla ripartenza, a ritrovarsi con altri ragazzi e vivere insieme delle esperienze condividendo emozioni e opinioni.

In Cortile: il teatro ragazzi, pone al centro due primi obiettivi condivisi dall’Assessore alla Cultura Fabiano Marti e dal Crest, quello di porre nuova attenzione a promuovere attività culturali su tutto il territorio urbano, anche nelle periferie, oltre ad avere a cuore le nuove generazioni. I bambini e i ragazzi di Taranto oggi rappresentano gli enzimi della crescita di tutta la città, che potrà essere migliore grazie a loro e a quanto ameranno e opereranno per la loro città. Abbiamo scelto una breve rosa di spettacoli che possono conservare le loro qualità e capacità di coinvolgimento del pubblico anche all’aperto, sui piccoli palchi nei cortili delle parrocchie; i cui parroci ringraziamo per la disponibilità e l’impegno con cui hanno accolto questa prima volta di La Scena dei Ragazzi in estate, a cui ci auguriamo possano seguire edizioni future.»

Info biglietti per la stagione estiva del Teatro Fusco

L’apertura del botteghino per la sottoscrizione degli abbinamenti alla stagione estiva del Teatro Fusco partirà dal 25 giugno al 2 luglio. I biglietti, invece, potranno essere acquistati dal 6 luglio secondo le seguenti modalità.

Biglietti e abbonamenti saranno in vendita al botteghino del Teatro Fusco dal martedì al venerdì dalle ore 10,00 alle 13,00 dalle ore 16,00 alle ore 19,00. Il prezzo dei biglietti del Settore A è di 30 euro interi e 25 per i ridotti, mentre per il Settore B si passa dai 25 euro degli interi ai 20 dei ridotti. Gli abbonamenti a sei spettacoli seguiranno la stessa politica, con il prezzo intero di 132 euro per il settore A, ridotto 120 euro, per il settore B i prezzi dell’abbonamento saranno di 120 e 114 euro.  Ad avere diritto a tali riduzioni di prezzo saranno i giovani fino a 30 anni, alle persone di oltre 65 anni, ai dipendenti militari e civili dell’Esercito Italiano Puglia e delle Capitanerie di Porto – Puglia, Aeronautica/Marina Militare.