Tempo di lettura: 3 minuti

“Embrace: autentico come un abbraccio” questo lo slogan ideato per l’olio realizzato dall’azienda agricola Evo Sicily. Parliamo di un’azienda molto giovane, visto che è stata creata nel 2019, nata dall’intuizione, dallo studio e dalle capacità di Carmen e Giusy, due sommelier e tecniche esperte dell’olio extra vergine d’oliva. Embrace, oltre ad essere un prodotto di qualità, è anche volto totalmente all’ecosostenibilità ed è per questo che ha ottenuto la certificazione di Friend of The Earth.

La mission ambientale di Evo Sicily è davvero ampia e viene messa in pratica sotto diversi aspetti. La sostenibilità ambientale, infatti, è una prerogativa essenziale per garantire la stabilità dell’agroecosistema, per salvaguardare nel corso del tempo la funzionalità dei processi biologici che avvengono nell’oliveto. Così facendo, si previene l’esaurimento delle risorse naturali e riducendo al massimo l’inquinamento ambientale.

L’olivo, poi, già di natura ha un elevato impatto benefico per l’ambiente. In primo luogo, infatti, cattura anidride carbonica, eliminandola quindi dall’aria del territorio circostante. Poi, ha un basso fabbisogno idrico.

Parte dell’interesse è rivolto al terreno e alla sua fertilità. Ecco perché Evo Sicily non effettua lavorazioni profonde. Inoltre, non utilizza diserbanti attua l’inerbimento e l’uliveto è dotato di un impianto irriguo adeguato.

La fertilità del suolo, invece, è preservata attraverso opportune concimazioni effettuate con modalità, dosi e tempi ben definiti. È previsto un piano di concimazione che tiene conto della quantità di sostanza organica già presente nel terreno e del fabbisogno delle piante. E pertanto, nella scelta del tipo di fertilizzante da utilizzare, si valuta la funzione di salvaguardia della fertilità microbiologica.

Come detto, l’olivo non ha bisogno di tantissima acqua. Nonostante questo però, Evo Sicily utilizza dei sistemi irrigui ad alta efficienza, come la micro-irrigazione o la subirrigazione. Inoltre, ha un piano di irrigazione che si avvantaggia di sistemi di rilevazione dei dati meteorologici e di umidità del suolo. Questo evita quindi irrigazioni abbondanti, eliminando sprechi e salvaguardando il raccolto.

Particolare attenzione è rivolta anche alla tutela della biodiversità dell’agroecosistema, riducendo al minimo l’utilizzo di fitofarmaci, controllando parallelamente la salubrità del prodotto. L’utilizzo di sistemi di monitoraggio meteorologico, unitamente ad una conoscenza specifica dei cicli biologici dei vari parassiti, permettono di prevenire e intervenire solo quando è necessario. Infine, poi, si è anche andati a ripristinare il paesaggio ripristinando quelle strutture che conservano e custodiscono una forte identità locale e rappresentano una memoria storica e che preservano la flora e la  fauna naturale. 

Le dichiarazioni 

Ecco le parole delle fondatrici di Evo Sicily:

“Essere sostenibili significa avere una precisa identità di filiera olivicola, culturale, economica e sociale, i nostri valori: eguaglianza, equità e solidarietà, rispetto dell’ambiente e dell’uomo, del suo lavoro e della dignità umana. Siamo il primo Paese al mondo con un patrimonio olivicolo di ben 631 cultivar diverse, legate al proprio territorio, una biodiversità che deve essere tutelata e salvaguardata, e noi nel nostro piccolo, vogliamo promuovere un olio extravergine premium che assicuri un prodotto di alta qualità, nutraceutico e sostenibile, aumentando il valore percepito e accompagnando il cliente verso un consumo più consapevole. Da un punto di vista economico, abbiamo scelto di essere sostenibili, perché dà vita a dinamiche commerciali e produttive eque e solidali, tali da tutelare gli operatori e garantirgli un reddito proporzionato al loro lavoro. Crediamo che l’agricoltura solidale o sociale sia uno strumento di riappropriazione da parte dell’individuo del proprio ruolo in società. Prima o poi, il beneficio collettivo di condurre una coltura in modo ecosostenibile sarà riconosciuto come valore economico da aggiungere al valore del prodotto per la determinazione del prezzo di vendita. O almeno così ci auguriamo”.

“Trovare un’azienda così improntata sull’ecosostenibilità della terra e incontrare delle donne caparbie e coscienti che il contributo che diamo alla terra in cui viviamo e da cui traiamo dei benefici è un investimento nel miglioramento della nostra vita, è qualcosa di eccezionale. Proprio per questo l’olio EVO Embrace si è meritata la certificazione di Friend of the Earth. Siamo sempre più convinti che la strada che stiamo percorrendo sia quella giusta”: queste le parole finali di Paolo Bray, fondatore di Friend of the Earth.