English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
us blackjack online casino ecocard casino newest us online casino casino slots bonus money bestusacasinos.org south africa casinos us online casinos no download internet slots machines online blackjack bonus

*-online.org mac online casinos for fun http://www.euro-online.org

“Le notti bianche”. Dal racconto di Fedor Dostoevskij il 30 marzo al teatro polifunzionale Anchecinema

26 Mar 2019 | Nessun Commento | 434 Visite
Di:

lenottibianche“Era una notte stupenda, una di quelle notti come forse se ne possono vedere solo quando siamo giovani, mio caro lettore. Il cielo era così stellato, un così chiaro cielo, che, guardandolo, involontariamente veniva fatto di chiedersi: è mai possibile che sotto un simile cielo possa vivere gente inquieta e capricciosa?”

Con queste parole di incanto trasognato si apre il lungo racconto “Le notti bianche”, pubblicato da un giovane Fëdor Dostoevskij nel 1848. Lo scrittore definisce la sua opera un “romanzo sentimentale” che trae la sua materia “dai ricordi di un sognatore”: protagonista e voce narrante è infatti un giovane di Pietroburgo, privo di legami affettivi significativi, che vive per sua stessa ammissione in un mondo di fantasticherie, lontano dalla realtà concreta delle cose del mondo.

Giorgio Marchesi, tra i volti più popolari del grande schermo e del teatro, torna con “Le notti bianche”, lettura scenica del famoso racconto di Fëdor Dostoevskij, in scena sabato 30 alle 21 al teatro polifunzionale Anchecinema di Bari.

Lui è il sognatore, incapace di avere rapporti con le persone, un uomo che si rifugia nel suo mondo e vive una realtà che non esiste. “Mi auguro che tutti si ritrovino un po’ nel sognatore, è un personaggio che in realtà fatica a vivere la realtà, questo è il nostro sognatore, quindi si rifugia nel sogno”.

Con lui in scena Camilla Diana è Nasten’ka, una donna che al contrario la vita vuole viverla in pieno. “Un incontro di due solitudini molto diverse che riescono a trovare un punto d’incontro molto forte”. Il tentativo è quello di raccontare un romanzo breve non solo attraverso le parole meravigliose di Fëdor Dostoevskij, ma anche vedendo sul palco quello che accade tra due solitudini che si incontrano.

Biglietti disponibili online (http://bit.ly/AleeFranzAncheCinema) e al botteghino del teatro Anchecinema di Bari (Corso Italia 112, info e prenotazioni: SMS – WhatsApp, 333.907.24.19). È possibile utilizzare il parcheggio convenzionato MetroPark in corso Italia 45 + GestiPark piazza Cesare Battisti, info: 329.611.22.91.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

GrilaCom - London
per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie