English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Week-end a bordo del Portus Veneris. A Brindisi un tuffo per riscoprire l’amore per il mare e la cultura

1 Ago 2015 | Nessun Commento | 1.031 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

pv1Il lungomare Regina Margherita di Brindisi ospita da oggi a lunedì 3 agosto il Portus Veneris, veliero arrivato in Italia carico di profughi curdi in fuga dalla guerra, sequestrato e trasformato in libreria navigante e palcoscenico di eventi culturali, per il progetto “È
arrivato un veliero carico di…“.

A Brindisi si terrà la quinta tappa del tour del progetto, finanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è realizzato da Associazione Magna Grecia Mare di Tricase, CIHEAM Bari e Art Corsivo Basso con l’intento di diffondere l’amore per la cultura, il mare, il viaggio e la natura.

Un lungo week end di appuntamenti e iniziative a bordo del veliero e sulla banchina centrale del porto animeranno la città.

Si parte oggi alle 19 con la presentazione del progetto “È arrivato un veliero carico di…” a cura dei partner del progetto: Associazione Magna Grecia Mare di Tricase, CIHEAM Bari e Art Corsivo Basso. A seguire, alle 20 per la rubrica “CAPITANO CHI LEGGE” presentazione di “Mare Nostrum. 560 giorni al largo del Canale di Sicilia” di pv3Emanuela Braghin. Il testo racconta i volti degli uomini della Marina militare e quelli dei migranti soccorsi al largo della Sicilia, in lunghi otto mesi di operazioni in mare, sulle navi San Marco, Scirocco, Foscari. Alle 21 il Portus Veneris e il suo restauro nei cantieri navali di Molfetta saranno i protagonisti del film-documentario “Le ali nuove” realizzato da Davide Micocci, con la supervisione di Edoardo Winspeare proiettato nell’ambito della rubrica “RACCONTAMI IL MARE”.

Domenica 2 agosto dalle 18.00 i nostromi del veliero Portus Veneris insegneranno ai bambini l’antica arte della marineria con il laboratorio “TUTTI ALLE MANOVRE”. A seguire, alle 19.00 per la rubrica “APPUNTI DEL CERUSICO”, spazio al progetto Life Csmon – il ruolo dei cittadini nella salvaguardia delle risorse marine con l’intervento di Salvatore Baglivo. Alle 20 per “CAPITANO CHI LEGGE” presentazione del libro “Tianchao. Taccuino di un viaggio in Oriente” del T.V. Gaetano Appeso. Il taccuino di un viaggio, avventuroso e divertente, scritto on the road verso i quattro angoli della Cina: dalle moderne città della costa, ai deserti dello Xinjiang, alle cime innevate del Tibet, fino alle grandi foreste del Sud. I proventi delle vendite vengono devoluti alla Fondazione Telethon, per finanziare la ricerca sulle malattie genetiche; “Terragno. pv2Teatro senza previa cottura” è l’ultimo appuntamento della giornata e si terrà alle 21 per la rubrica “AVVISTAMENTI DALLA COFFA”.  Si tratta di un monologo di pancia per raccontare le Storie Terragne di sei curatori della terra nel rispetto della sua fertilità, del suo ritmo e dei suoi sapori autentici, edite dall’AssociazioneIn alto a sinistra”.

L’ultima giornata di eventi, lunedì 3 agosto ha inizio alle 18 con “TUTTI ALLE MANOVRE”, laboratorio di marineria a cura dei Nostromi del veliero Portus Veneris; Seguono alle 19 Reading a cura della Biblioteca Arcivescovile A. De Leo e l’Associazione Fattidicarta per “CAPITANO CHI LEGGE”. Dalle 19 alle 21 sarà possibile visionarie i manoscritti della Biblioteca pubblica Arcivescovile “A. De Leo” di Brindisi esposti a bordo del veliero Portus Veneris: “Prospetto universale dei trattati tenuti dalle potenze europee con le barbaresche”. Interessante manoscritto del XVII secolo anonimo nel quale si elencano tutte le forme diplomatiche d’uso tra le civiltà che si affacciavano al Mediterraneo. E’ rilegato in pergamena con dorso in oro, leggibilissimo e con carte non numerate; “Atlante Salentino o sia la Provincia di Otranto divisa nelle sue diocesi ecclesiastiche”, Giuseppe Pacelli, MDCCCIII. Giuseppe Pacelli nacque a Manduria il 31 dicembre 1763 e morì a Lecce nel 1811. Nei primi anni dell’Ottocento rientrò a Manduria e si dedicò alla compilazione della sua opera maggiore l’Atlante Salentino, rimasto manoscritto e che dopo una prima stesura il Pacelli pv4volle dividere in quattro parti: politica, economica, ecclesiastica e militare. Della parte ecclesiastica, ultimata nel 1803, che delineava le circoscrizioni ecclesiastiche della provincia di Terra d’Otranto, non si ebbe diffusione e notizia fuori della provincia. È infatti custodito inedito nella Biblioteca Arcivescovile “A. De Leo” di Brindisi.

Chiude la tre giorni di eventi l’appuntamento delle 20 con la rubrica “CAPITANO CHI LEGGE”. Si parte per un viaggio alla scoperta della pianta di olivo e del suo succo di olive,
raccontandone virtù, curiosità, bellezza e cultura con la presentazione del libro “Lovolio” di Cosimo Damiano Guarini.

INFO E CONTATTI: info@unvelierocaricodi.it 

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie