English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
ViaColCovid. Due fratelli in tandem in un viaggio di 1.200 km dalle Guglie (di Milano) alle Puglie

5 Ago 2020 | Nessun Commento | 141 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Nella prima estate del post-Covid, Andrea ed Angelo Lisco, due fratelli milanesi di adozione, hanno deciso di lasciarsi alle spalle i duri mesi di isolamento affrontando una piccola impresa con il loro tandem attraverso l’Italia.

L’obiettivo è quello di percorrere lo stivale dalle guglie di Milano fino alla Puglia, per  riafferrare il valore della libertà e curarsi con la bellezza.

«Il periodo che abbiamo vissuto ha improvvisamente inchiodato i nostri orizzonti alla finestra di casa e ci ha tolto la possibilità di incontrare gli altri. La bicicletta ci è parso lo strumento più giusto per riconquistare questi due valori: paesaggio e socialità», afferma Angelo, il fratello che ha avuto l’idea.

Per gioco ma anche per esorcizzare la paura, hanno intitolato il loro viaggio ‘ViaColCovid’. «È stata anche questa una trovata di Angelo – racconta Andrea, il fratello maggiore – e oltre che divertente per il chiaro riferimento cinematografico, mi è parsa contenere un bel sentimento di speranza».

Il percorso di 1.200 chilometri prevede 16 tappe, tra Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia. 36 giorni in totale, di cui 16 di pedalata e 20 di smart working poiché in settimana, dotati di pc e cellulare, portano avanti i loro rispettivi lavori, così come l’emergenza Covid ci ha insegnato a fare.

«Siamo pugliesi e da più di venti anni viviamo e lavoriamo a Milano mentre i nostri genitori sono quasi stabilmente a Bari. Quando abbiamo comunicato la nostra intenzione di raggiungerli in tandem, hanno provato in tutti i modi a ricordarci che con l’aereo e il treno ci avremmo messo decisamente meno…».

Ma ‘ViaColCovid’ è anche un atto necessario: «Volevamo dare il nostro piccolo contributo a sostegno del turismo in Italia – prosegue Angelo – cercando di scegliere il più possibile strutture ricettive piccole, spesso fuori dai circuiti più battuti ma ricche di eccellenze straordinarie».

Le tappe sono infatti state studiate cercando un equilibrio tra alcuni fattori essenziali: la bellezza del territorio, la posizione strategica in funzione dell’itinerario e dei chilometri da percorrere, la presenza di un campeggio che rispettasse alcuni criteri, tra cui sostenibilità e attenzione all’ambiente prima di tutto, e che garantisse la tranquillità necessaria per lavorare durante la settimana. Tra queste ci sono Cremona, Comacchio, Sirolo, Termoli, Mattinata e Trani, solo per nominarne alcune.

L’esperienza che stanno raccontando sul loro profilo social Instagram (ViaColCovid_2020) è un inno appassionato alla bellezza del nostro Paese; «Perché – sostiene Andrea, il neofita dei due – contrariamente al treno, all’aereo e alle automobili, non c’è finestrino tra te e ciò che ti circonda e la scoperta di tutto ciò che c’è intorno avviene metro per metro, permettendoti di incontrare un susseguirsi di realtà straordinarie e trasversali: Arte, folklore, tradizioni, produzioni locali, patrimonio paesaggistico e umano. Per me che mi occupo da sempre di cultura e spettacolo dal vivo, è un’esperienza esaltante».

Un turismo slow, senza alcun impatto ambientale e che crea una relazione con l’ambiente non mediata ma immediata.

I dati estratti da Isnart, l’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche, evidenziano un’Italia ancora immatura sia per ciò che riguarda la ciclabilità urbana, sia per ciò che riguarda il cicloturismo, ma che presenta alcuni risultati notevoli. Le presenze cicloturistiche rilevate nel 2018 ammontano a 77,6 milioni, pari all’8,4% dell’intero movimento turistico in Italia. Si tratta cioè di oltre 6 milioni di persone che hanno trascorso una o più notti di vacanza utilizzando la bicicletta. Le presenze dei cicloturisti, nel più vasto orizzonte della vacanza attiva, sono aumentate del 41% nel quinquennio 2013-2018.

«Ci si dimentica troppo spesso che in Italia si concentra dal 60% al 75% di tutti i beni artistici esistenti in ogni continente e il cicloturismo può essere un fattore di valorizzazione meritevole di sviluppo all’insegna di quella ‘green economy’ su cui la ricostruzione post-Covid sembrerebbe voler puntare», ci tiene a sottolineare Angelo che da dieci anni viaggia in tutta Europa con la sua bicicletta: la via Ignazia da Durazzo ad Istanbul, la via Francigena da Milano a Roma, la ciclovia del Danubio da Vienna a Budapest ma anche quella dei Borboni, la Ven.To che collega Venezia a Torino e un coast-to-coast in Basilicata, tra le sfide più importanti.

«Ma questa è la prima volta che condivido un’esperienza del genere con mio fratello. Il tandem è un mezzo davvero speciale, ti invita a stabilire un ritmo comune, a entrare in relazione con l’altro e a conoscersi meglio, anche se ci frequentiamo da una vita…», chiosa sorridendo.

La loro avventura desta molta curiosità anche per il mezzo usato; al tandem (fornito dalla bottega milanese Bici&Radici) è stato infatti aggiunto un rimorchio costruito ad hoc da Fabrizio De Gaetano del laboratorio ‘Dire, Fare, Progettare’ di Melegnano, in collaborazione con Calsifer Fucina Artistica. «È un ‘long vehicle’ di tre metri che non passa inosservato e conferma l’impressione che la bicicletta venga sempre percepita come una presenza non minacciosa per la comunità; per questo le domande delle persone che ci incontrano sono sempre tantissime; ci aiutano, i bar ci riempiono le borracce d’acqua fresca, ci danno informazioni, addirittura ci offrono ospitalità per supportarci; i bambini poi sono i più belli, sgranano gli occhi come se vedessero due alieni e ci salutano con le loro manine…»

Un tandem che è più una zattera, per parafrasare un loro motto, per ‘salvarsi’ curandosi con la bellezza; perché ‘dopotutto, domani è un altro giorno’.

Si spera senza più lockdown, emergenze socio-sanitarie e vittime.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie