English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Un’unica voce per presentare il Negroamaro, al Vinitaly il 6 aprile si presenta “deGusto Salento”

5 Apr 2014 | Nessun Commento | 955 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

degusto5Un’unica voce, da oggi, presenta il Negroamaro sulla scena enologica nazionale. A legare con un filo unitario le interpretazioni stilistiche di questo vino, figlio dell’omonimo vitigno, deGusto Salento, prima associazione con i vitivinicoltori di Negroamaro. Di questa uva del sud a bacca nera, interprete del terroir e della storia enologica dell’estremo lembo di Puglia – il Salento – deGusto Salento si propone di raccontarne le potenzialità espressive in rosso e rosato costruendo solide collaborazioni con i produttori, la Regione, le istituzioni locali, i partner tecnici, come Assoenologi e le associazioni deputate alla diffusione della cultura del vino, tra cui AIS e Slow Food. Attiva da maggio scorso, l’associazione del Negroamaro guidata da un team di professionisti appassionati del vitigno salentino, oggi riunisce 12 aziende produttrici: Agricole Vallone, Cantele, Cantine Due Palme, Castel di Salve, Castello Monaci, Conti Zecca, Michele Calò & Figli, Rosa del Golfo, Severino Garofano Vigneti e Cantine, Tenute Rubino, Valle dell’Asso, Vetrere.

Oggi, 6 aprile 2014, a presentare al Vinitaly in conferenza stampa il progetto e le finalità promozionali di deGusto Salento interverrà un parterre di profondi conoscitori della “terra tra i due mari” e estimatori del negroamaro, moderati da Antonio Stornaiolo. Al fianco di Ilaria Donateo, presidente di deGusto Salento, presenteranno i loro contributi: Dario Stefáno, senatore componente commissione agricoltura del Senato e promotore del concorso nazionale “Rosati d’Italia”; Fabrizio Nardoni, assessore regionale alle Risorse agroalimentari; Massimiliano Apollonio, presidente Assoenologi Puglia, Basilicata e Calabria; Giuseppe Baldassarre, docente e responsabile nazionale AIS area vino e salute; Francesco Muci, curatore giuda Slow Wine Puglia.

Giocando con la multisensorialità stimolata da degustazioni, workshop e nuovi format, deGusto Salento lavora esclusivamente alla promozione del Negroamaro legandolo alle tradizioni gastronomiche, artigianali, artistico-culturali del suo territorio di elezione. Poiché il vino, non è semplicemente un bene di consumo ma elemento radicato al tessuto e alle tradizioni territoriali, deGusto Salento ha stretto un sodalizio con il MUST di Lecce (www.mustlecce.it): i rosati delle cantine socie, già da qualche mese infatti, inaugurano le attività culturali del museo storico della città del barocco. Proprio sui rosati, l’Associazione del Negroamaro è in fermento nei preparativi di un evento internazionale che a fine maggio vedrà a Lecce protagonisti i rosé del Salento accanto a quelli nazionali e esteri con l’obiettivo di costruire un percorso sinergico tra i territori tradizionalmente vocati alla produzione di questa tipologia enologica.

L’attività promozionale di deGusto Salento, concentrata a diffondere il piacere di un calice di negroamaro oltre i confini del Salento, l’ha vista ospite con un proprio banco di assaggio in importanti appuntamenti di settore, quali ROSATI D’ITALIA organizzato dall’Enoclub Siena a Firenze lo scorso 13 ottobre 2013, quindi al WEEKEND della DEGUSTAZIONE presso l’Hotel Marriot a Milano lo scorso febbraio. Attività che prossimamente vedrà deGusto Salento presente a: SALOTTI DEL GUSTO (Firenze, 25-26 Aprile 2014); ITALIA IN ROSA (Moniga del Garda, 6-8 giugno 2014); BERE ROSA (Roma, 24 giugno 2014).

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie