English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Una “storia” e una “Storia” nel romanzo di Edoardo Francesco Taurino (Schena Editore)

11 Dic 2019 | Nessun Commento | 211 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Con Sinfonia, di Rose, di Cera Edoardo Francesco Taurino se da un lato ci racconta una storia come potrebbero essere tante, dall’altro ci racconta una storia con la “S” maiuscola. La prima è il legame d’amore tra un uomo e una donna, che si sono innamorati perdutamente, dando vita ad una storia che ha la delicatezza e la bellezza di una rosa. La seconda è legata ad un avvenimento drammatico che ha portato il Tibet alla ribalta delle cronache mondiali. Dal 2009 al 2015, centotrentasette tibetani si sono dati alle fiamme per gridare al mondo le condizioni oppressive a cui il governo cinese li stava costringendo. Le due storie si intrecciano indissolubilmente perché l’uomo protagonista della storia d’amore è una delle persone che si è data fuoco. Nel libro, edito da Scheda Editore, a raccontare la vicenda è il figlio della coppia, che attraverso un ripercorrere sensazioni e ricordi, ci parla dal suo personale punto di vista, del profondo sentimento d’amore tra i genitori e della tragedia tibetana. La narrazione non avviene in maniera convenzionale, perché Edoardo Francesco Taurino scrive scavando negli angoli più remoti del suo animo, mettendo tutto nero su bianco, suonando su un «pianoforte di carta dai tasti di nero inchiostro» le sue parole, che ci parlano della bellezza dell’amore e della forza della vita, ma anche di dolore e di confusione quando le fiamme distruggono quell’equilibrio.

Eppure l’atto estremo del darsi fuoco, derivante da tanto dolore e che tanto dolore ha provocato, non si trasforma in odio o risentimento in colui che parla, ma il narratore comprende l’importanza di quel gesto, il quale assume un valore di universalità, di libertà e di amore vero verso l’umanità. Lo stile di Edoardo Francesco Taurino è originale e rifugge la banalità; è un fiume in piena che porta con sé ricordi, sentimenti, suoni e odori. Ricorrono nel testo degli elementi chiave, come le rose, l’universo infinito, l’uomo, le stelle, l’animo. La ripetizione costante di questi elementi, volutamente ricercata, trasforma queste parole in simboli dai valori universali. La bellezza intesa in senso grande e la vita nella sua positività sono esaltate e celebrate come il valore unico a cui l’uomo deve tendere: «Che gli uomini pongano dunque attenzione al loro cuore, esso batte ogni istante e loro si preoccupano solo dell’istante in cui cesserà di farlo». Edoardo Francesco Taurino riflette e ci fa riflettere sul senso profondo della vita, sul valore che diamo all’esistenza e a come sprechiamo l’opportunità di fare esperienza del bello, dimostrando che all’interno di ogni animo vi è qualcosa di veramente vivo oltre la pura materia carnale. Sinfonia, di Rose, di Cera è un romanzo che va assimilato lentamente, ma che alla fine renderà il lettore consapevole di ciò che è e di ciò che può diventare.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie