English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Turismo lento e tradizione contadina nel Carpino Food Festival e Cantar Viaggiando

4 Ago 2014 | Nessun Commento | 866 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

naplesAll’interno del contesto del Carpino Folk Festival, l’Associazione Culturale con la partecipazione attiva del Gruppo di Azione Locale del Gargano, promotore del progetto, realizzerà due iniziative autonome che hanno come obiettivo, Carpino Food Festival, la valorizzazione dei tratti identitari più evidenti della nostra tradizione contadina, e Cantar Viaggiando la promozione di un turismo attento alla lentezza.
L’enogastronomia, l’eccellenza enologica, i prodotti tipici e quindi la tradizione agroalimentare, non rappresentano più solo una componente importante del nostro sistema produttivo, ma oggi anche leve straordinariamente formidabili per il turismo in Puglia.
Il “CARPINO FOOD FESTIVAL” intende essere strumento efficace, incisivo, propositivo, aperto a nuovi stimoli, anche esterni, per riversarsi in strada e offrirsi a tutti in un contesto non monotematico ma con la promozione e la valorizzazione di una molteplice varietà di ambiti (culturali, sociali, economici ed anche ludici), affrontando esplicitamente i problemi connessi, attraverso una manifestazione pubblica complessa che focalizza il campo, ne delineano i corollari, dove anche il pubblico è attore che partecipa, che influenza, che giudica.
All’interno delle altre iniziative del Carpino Folk Festival si prefigge di raccogliere una pluralità di esperienze: dalla riscoperta delle tradizioni alla vitalità delle arti – declinandole verso lo specifico della cultura del territorio in una narrazione storica, di quotidianità, ma anche di innovazione.
L’obiettivo di medio periodo dell’iniziativa è quella di avvicinare la sfera degli specialisti e dei discorsi scientifici alla fruizione di un pubblico eterogeneo e non necessariamente in possesso degli strumenti tecnici propri delle discipline coinvolte.
Anche in questo caso la volontà è quella di aprirsi, pur mantenendo l’integrità e la coerenza della trattazione specializzata.
Grazie, quindi, al Gal Gargano e con la collaborazione e il sostegno finanziario del Parco Nazionale del Gargano e dell’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, proponiamo pertanto una settimana di alto livello, versatile ed aperta a nuovi contenuti, all’insegna della qualità e della tradizione, per ricercare strategie di promozione di nuovi stili di vita, di valorizzazione delle attività economico-commerciali e di rilancio di consumi eco-consapevoli, in un’ottica propositiva e costruttiva di una agricoltura intesa come cultura della natura e dell’uomo, sinonimo di agricoltura informata e consapevole, rivolto alle donne e agli uomini di ogni età, agli agricoltori, ai turisti, a gli operatori siano culturali, turistici e commerciali.
Nel corso delle giornate festivaliere con la realizzazione di un museo dell’antica civiltà contadina e dei laboratori didattici, con una mostra mercato dei prodotti tipici di qualità della Puglia e punti di degustazione degli stessi si intende raccogliere testimonianze e contributi che abbiano spessore culturale ma di prevalente matrice agricola, per farli divenire modi d’essere, di pensare, di agire, per la massima diffusione della cultura agricola, facendo convergere a Carpino un pubblico cosmopolita, diverso per provenienza, per età (specialmente giovani e giovanissimi), per grado di formazione ed informazione.
Con CANTAR VIAGGIANDO al terzo anno consecutivo, insieme alle Ferrovie del Gargano innesteremo all’interno dei vagoni del treno e nelle stazioni elementi di creatività e sostenibilità per promuovere un turismo attento alla lentezza, ai valori del territorio, alle tipicità facendo, quindi alla mobilità sostenibile per godere a pieno gli squarci di bellezza straordinaria di cui è pieno il tragitto del Gargano.

sicilis“Cantar Viaggiando” è un viaggio slow a bordo dei vagoni delle Ferrovie del Gargano. Partire da San Severo, toccare San Nicandro e Cagnano Varano e poi dritti su fino ad arrivare agli spettacoli del Carpino Folk Festival dove lo sguardo spazia sul Lago di Varano e sulla lingua di terra che spacca l’azzurro in due, dividendo lo specchio lacustre da quello marino. Stesso obiettivo, da Calenella lungo il blu della costa per tuffarsi a San Menaio e a Rodi garganico, toccare da lontano Ischitella e quindi immergersi nei ritmi delle tarantelle garganiche accompagnati dai suoni del tamburello, delle castagnole e delle chitarre battenti.
L’idea è quella di stimolare l’utilizzo del servizio treno/bus navetta delle Ferrovie del Gargano per permettere al pubblico di spostarsi comodamente all’interno del nostro territorio evitando l’uso della propria autovettura per raggiungere il festival della musica popolare e delle sue contaminazioni.
Un viaggio che viene impreziosito dalla presenza a bordo di microeventi tematici che rendano piacevole e originale il tragitto, cantando e raccontando e godendo appieno i paesaggi che si attraversano nel tramonto di un estate garganica.
Con il coinvolgimento delle aziende agricole o di commercializzazione dei prodotti della nostra terra, organizzare la degustazione gratuita e la somministrazione di prodotti agroalimentari locali.
Il progetto prevede la partenza del viaggio da San Severo con una tappe quotidiano dove organizzare eventi all’interno delle stazioni prescelte.

Tra gli spettacoli previsti si terrà il 4 agosto con partenza da San Severo alle 19,30 lo spettacolo NÁPOLES Y SICILIA – “Cocina y música itinerante”, con degustazione gratuita di prodotti tipici a bordo.

El tacón è un’associazione culturale che nasce con l’obiettivo di divulgare e analizzare la cultura migrante del mediterraneo nei suoi aspetti più intimi. Arte, musica e sapori, punti di partenza del viaggio. La penisola italiana ed il suo “tacón”, come punto strategico del bacino mediterraneo. Il Regno delle Due Sicilie come ponte di connessione tra Spagna e Italia.
La tradizione culinaria e musicale del sud, risultato di un via vai di antiche e nuove civiltà.
Intercambio tra culture avendo come obiettivo l’integrazione multiculturale ed il rispetto dei diritti umani. Formazione e divulgazione mediante corsi e laboratori didattici.
Un viaggio attraverso un mare di sensazioni, del quale vista, udito, gusto, olfatto e tatto saranno il filo conduttore. Con tre anni di esperienza, in eventi che hanno percorso Spagna, Francia e Italia, mescola musica e sapori, condividendo storia e tradizioni. Nápoles y Sicilia, propone uno spettacolo musical-gastronomico. Evento che pretende essere l’occasione per celebrare l’importanza ed il significato del cibo da un punto di vista sociale e culturale.
Rito, gesto supremo di ospitalità, emblema della comunità che si riunisce per celebrare la vita e rinnovare la propria unità.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie