English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
TULIPANI DI SETA NERA – Un Sorriso Diverso: l’8, 9 e 10 febbraio torna a Roma il Festival dedicato alla Diversità

5 Feb 2014 | Nessun Commento | 1.711 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

conferenza5Torna a Roma una delle poche manifestazioni cinematografiche italiane dedicate al sociale: il Festival Internazionale Film Corto “TULIPANI DI SETA NERA – Un Sorriso Diverso”.

La settima edizione non aspetta, come di consueto, la primavera e sceglie l’8 e il 9 febbraio 2014 per proiettare sullo schermo della Casa del Cinema di Roma i quindici cortometraggi finalisti. Il cambiamento di data ha creato non poche preoccupazioni, sottolinea il conduttore Christian Floris, ma alla fine anche quest’anno è venuta fuori una selezione che vanta opere di grande valore etico, provenienti da diversi paesi del mondo. Una tra tutte: “More than two hours” del regista iraniano Ali Asgari, già selezionata a Cannes 2013.

L’obiettivo del Festival non cambia e l’attenzione resta sempre rivolta alla valorizzazione della diversità, intesa come un valore positivo e capace di rendere ciascuno speciale perché ‘diverso’ dagli altri. Il numero di corti in concorso diminuisce rispetto all’edizione passata, ma si dà maggiore risalto ai singoli temi affrontati. Accanto all’integrazione, all’omosessualità, alla crisi, alla povertà, esordiscono in questa edizione due sezioni speciali: la prima è dedicata all’infanzia, un’età innocente e lontana dai pregiudizi, la seconda alla sicurezza sul lavoro, purtroppo non sempre garantita.

I corti presentati puntano essenzialmente a raccontare non tanto casi particolari, quanto la natura più profonda della Diversità e meritano di “essere mostrati al Presidente del Consiglio”, evidenzia il Presidente della Giuria Tecnica Sara Iannone, “perché sono uno spaccato delle problematiche italiane e internazionali e si rivelano lavori di grande qualità”. A valutarli ci sono la Giuria Tecnica e la Giuria di VariEtà, presieduta dall’attrice Serena Gray e composta dai giovani delle scuole di recitazione.

A conclusione delle due giornate dedicate alle proiezioni, la manifestazione si sposta al Teatro Olimpico (10 febbraio ore 19.00) per un grande gala di premiazione, presentato da Metis Di Meo e Christian Floris e introdotto da Bruno Vespa che, in collegamento dallo studio di “Porta a Porta”, farà i nomi di cinque grandi personaggi contemporanei (Papa Francesco e il Sindaco di Rosarno Elisabetta Tripodi sono tra questi). Insieme ai premi del concorso, saranno consegnati premi speciali, al programma Rai “Linea Verde” per la sua costante valorizzazione dell’eccellenza italiana, alla pellicola di Fausto Brizzi “Indovina chi viene a Natale?” perché riesce a trattare il problema della diversità con ironia e alla serie tv “Braccialetti rossi” per il suo impegno nell’affrontare il tema della malattia. Il Festival si chiude con un concerto, simbolo del grande salto di qualità del programma artistico,dice Diego Righini. L’Orchestra Sinfonica Marco Dall’Aquila, diretta dal Maestro Jacopo Sipari di
Pescasseroli, infatti rende omaggio al cinema suonando le colonne sonore di alcuni indimenticabili capolavori del grande schermo (da “Star Wars” a “Schindler’s list” a “Il Signore degli anelli”) e portando a Roma, sottolineaSipari, “la punta di diamante della musica classica italiana contemporanea”.

fotofacebook77
Anche quest’anno, dunque, nonostante la crisi il programma di “TULIPANI DI SETA NERA – Un Sorriso Diverso” è ricco di eventi e, sostiene Righini, “mentre tutti i Festival decrescono, questo continua a crescere perché non è a scopo di lucro e si salva da cachet e corruzione”, senza per questo rinunciare alla professionalità e alla passione di chi lo manda avanti.

FINALISTI

C’è l’hai un minuto, regia di Alessandro Bardani

Margerita, regia di Alessandro Grande

More than two hours, regia di Ali Asgari

Accoglienza si, integrazione no – Storie di rifugiati politici a Roma, regia di Antonella Santomauro, Manuel Altadonna e Francesco Maiuri

Non è successo niente, regia di Chantal Toesca

Malatedda, regia di Diego Monfredini

Pre carità, regia di Flavio Costa

Non facciamo finire la festa, regia di Giorgio Molteni

El mueble de las fotos, regia di Giovanni Maccelli

Luigi e Vincenzo, regia di Giuseppe Bucci

Nel mare dove sono nata io, regia di Isabel Achaval e Chiara Bondi

Io sono qui, regia di Liliana Eristrei

La ricotta e il caffè, regia di Sebastiano Rizzo

Blush, regia di Simone Barbetti

Italiani 2.0, regia di Stefano Moretti, Silvia Vaccaro e Caterina Marcucci.

INFO

Data: 8, 9 e 10 febbraio 2014

Luogo: 8 e 9 febbraio presso la Casa del Cinema (Roma, L.go M. Mastroianni 1); 10 febbraio al Teatro Olimpico (Roma, Piazza Gentile da Fabriano 17)

Orari: Sabato 8 febbraio ore 9.30-13.30, Domenica 9 febbraio ore 15.00-20.00, Lunedì 10 febbraio ore 19.00.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie