English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Tour di Peppe Zullo verso l’Expo, da Matera un premio speciale

3 Dic 2014 | Nessun Commento | 744 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

sardellaIl viaggio di Peppe Zullo verso l’approdo a Expo 2015 si è arricchito di nuove e importanti tappe in queste ultime settimane. A Roma, all’Excelsior di via Veneto, il cuoco contadino ha partecipato assieme ad Albano Carrisi, Renzo Arbore, Luca Sardella e Francesco Giorgino a “Effetto Puglia, Terra di cultura millenaria”, una serata-evento organizzata dai Rotary Club della Capitale per promuovere le eccellenze pugliesi.

Il 26 novembre, sempre a Roma, Peppe Zullo è stato chiamato a inaugurare, in qualità di “padrino” speciale dell’iniziativa, il primo orto universitario d’Italia, quello della LUISS.

“E’ stato un onore e un grande piacere”, racconta il cuoco. “All’Excelsior abbiamo discusso delle qualità eccelse della Puglia, delle sue vocazioni tra radici e innovazione, con testimonial importanti che hanno dato luce ai migliori aspetti della cultura pugliese nel mondo. Mi sono sentito onorato e gratificato, inoltre, dall’invito della LUISS che ho accolto subito con entusiasmo. Dal mio orto di Villa Jamele a quello di una delle migliori università del mondo il passo è stato naturale e pieno di significati”.

ortoGiovedì 27 novembre, poi, il cuoco-contadino, secondo la definizione che ne ha dato Carlo Petrini, è tornato ancora una volta a “Geo”, programma di Rai Tre dove ormai è ospite abituale. Questa volta, nella trasmissione di Sveva Sagramola, Peppe Zullo ha portato il lampascione, le straordinarie proprietà di questa materia prima della cucina pugliese, e le ricette che stanno facendo riscoprire un elemento unico della tradizione culinaria della Daunia. “A breve, Orsara di Puglia, il mio paese, festeggerà un’altra centenaria – ha detto in tv il precursore della filosofia slow food – Il segreto della longevità è nella qualità eccezionale della nostra terra, ricca di selenio e di antiossidanti. Siamo ciò che mangiamo e dobbiamo nutrirci di ciò che siamo sempre stati, un popolo contadino che deve tornare a rispettare la propria terra, non deve scordarsi mai di quale sia il proprio capitale umano, culturale e ambientale”. Molto significativa la partecipazione di Peppe Zullo, venerdì 28 novembre, alla Settimana dello sviluppo sostenibile promossa dall’Unesco e dall’Università di Foggia, oltre che da Promodaunia.

unescoAll’incontro ospitato dall’aula magna dell’Istituto Giannone Masi, davanti a circa 200 studenti foggiani, il cuoco di Villa Jamele ha testimoniato il proprio percorso di promotore delle eccellenze pugliesi nel mondo. Il tour di Peppe Zullo proseguirà a Matera, mercoledì 10 dicembre, dove si terrà “Antichi Sapori Eat Local, Food & Fashion Festival”. Nella città dei sassi, Capitale Europea della Cultura 2019, Peppe Zullo riceverà un premio speciale quale ‘custode’ e maestro della cultura enogastronomica pugliese nel mondo. “Tornerò molto volentieri a Matera”, ha dichiarato il cuoco orsarese, “perché quella città, con la candidatura vittoriosa a Capitale Europea della Cultura, ha dimostrato che il Sud può farcela solo se punta le sue possibilità di riscatto, con orgoglio consapevole e determinazione, sulle proprie vocazioni più autentiche e uniche”.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie