English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Thailandia: il paradiso dell’ecoturismo, della gastronomia e delle vacanze in famiglia

26 Ott 2015 | Nessun Commento | 1.503 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

thai1Affermata come una delle più gratificanti destinazioni al mondo per l’eco-turismo, la Thailandia deve la sua popolarità alla straordinaria varietà delle sue attrazioni naturali che vanno dalle isole e spiagge incontaminate alle montagne e colline lussureggianti, dalla Jungla tropicale ai fiumi e alle cascate, e, ultimo ma non meno importante, il suo mare caldo ed azzurro.

Nei pressi dei parchi naturali e marini le popolazioni locali sono state invitate a partecipare attivamente al turismo responsabile, mostrando loro i vantaggi derivanti dalla preservazione dell’ambiente, piuttosto che sfruttarlo e degradarlo. Mountain bike, rafting, passeggiate & camping, bird watching, trekking in elefante, night safari, immersioni subacquee e arrampicata su roccia sono solo alcune delle attività che si possono organizzare facilmente in ogni regione del paese, per conto proprio o avvalendosi del supporto delle agenzie di viaggio locali specializzate in ecoturismo e degli enti locali. La TAT, ad esempio, promuove attività di ciclo-turismo nei luoghi più suggestivi del paese, come nel Sukhothai Historical Park.

Nel Nord del Paese

L’estremo Nord della Thailandia è rinomato per le intense bellezze naturali. Una zona di montagne boscose, fiumi, cascate, giungla tropicale e fertili risaie che offrono innumerevoli occasioni per emozionanti e divertenti attività eco -turistiche. Il CBTI (Community-Based Tourism Institute), un istituto non-governativo per lo sviluppo sostenibile è tra i sostenitori di una nuova tipologia di turismo a metà tra il viaggio antropologico e l’ecoturismo. Si chiama Community-Based Tourism (CBT), ovvero “turismo fondato sulla comunità”. Ci sono oltre 60 programmi in tutto il paese, dalle isolethai2 del sud alle montagne settentrionali e il progetto nel parco di Doi Inthanon rappresenta uno dei più riusciti ed interessanti (www.royal-inthanon.com / www.thairoyalprojecttour.com).  Lo scopo è lavorare con le persone del luogo, in modo che a beneficiare degli effetti positivi del turismo siano le comunità locali: i profitti rimangono alla comunità affinché possano essere usati per preservare i luoghi e migliorare la propria offerta. Sono sempre più frequenti i tour “community based “in cui i turisti vengono ospitati nelle case autoctone per essere messi a contatto con le vite ed i ritmi dei locali stimolando uno scambio culturale che è fondato sulla partecipazione.

Mae Hong Son

Meno turistica di altre zone del Nord, per via della conformazione del territorio, Mae Hong Son è una delle province più isolate della Thailandia e per questo conserva la sua identità originale. Nascosta nella sua incantevole vallata e circondata da colline spesso avvolte nella nebbia mattutina, questa piccola città è uno dei luoghi più incantevoli di tutto il Nord. I templi in stile prevalentemente birmano, un pittoresco lago, una posizione privilegiata in cima alla collina, un brulicante mercato mattutino, offrono una buona occasione per piacevoli escursioni, mentre la buona scelta di alberghi ne fa una base per escursioni nei territori circostanti.

thai3Sukhothai
Patrimonio dell’Umanità UNESCO è conosciuta soprattutto dagli amanti della cultura e delle rovine antiche. Cascate, caverne, montagne ed una vasta biodiversità si possono ammirare nei due parchi nazionali, il Satchanalai National Park e il Ramkhamhaeng National Park. Una filosofia dal pensiero verde è quella su cui si regge l’Organic Agricolture Project (http://www.kaohomsukhothai.in.th/eng/): fattoria sperimentale a Sukhothai, che applica i principi organici internazionali nelle coltivazioni. Negli acri a disposizione del progetto non vengono utilizzati pesticidi, fertilizzanti e additivi chimici, coloranti artificiali e OGM (organismi geneticamente modificati). Nella coltura del riso vengono coinvolti anche i visitatori, protagonisti al lavoro in una cornice fertile a fianco dei contadini.

Nel Nord Est del Paese

La provincia di Loei, anche se poco conosciuta come destinazione turistica, offre moltissime attrazioni naturali, tra le quali numerosi parchi nazionali. Alcune attività eco turistiche si possono praticare a Nong Khai, specialmente nelle zone remote vicino al confine con il Laos. Il Phu Wua Wildlife Sanctuary si trova proprio lungo il confine con il Laos ed è uno dei luoghi più belli della provincia. Il parco dista solo 31km dal distretto di Bung Kan vanta un patrimonio naturale raro e delle cascate davvero thai4formidabili. La provincia di Nakhon Ratchasima, situata nella parte meridionale della regione dell’I-saan, offre alcune delle zone più selvagge e belle della regione oltre alle migliori offerte di ecoturismo nel paese. Il Kao Yai National Park creato nel 1961, è considerato da molti tra i più affascinanti parchi naturali al mondo. Patrimonio dell’Umanità UNESCO si trova a nord-est di Bangkok. E’ costituito da 542.000 ettari di foresta, giungla e prateria e si sviluppa su dolci colline.

Costa Est

Il gruppo di isole che formano l’arcipelago di Koh Man, protette dal Parco Nazionale Marino di Khao Laem Ya /Samet, ospitano ambienti naturali incontaminati e possibilità di campeggiare e organizzare trekking. Sull’isola di Man Nai si trova il Santuario delle Tartarughe mentre le isole di Man Klang e Man Nok hanno spiagge isolate e barriere coralline molto ben conservate. Il Khao Wong National Park ospita numerose attrazioni, quali cascate, sentieri naturalistici, più di 80 grotte alcune delle quali davvero impressionanti, un campeggio ed un centro visitatori.

thai5Krabi e provincia

Pochi posti in Thailandia offrono una quantità e qualità di attività eco-turistiche come nella provincia di Krabi. Qui si pratica l’arrampicata sportiva, il kayaking, scuba diving, camping and hiking per citarne appena alcuni. Per di più la zona offre la possibilità di trovare zone poco turistiche e tranquille, sistemazioni economiche e paesaggi tra i più spettacolari al mondo.

Escursioni

Koh Chang

Localizzata sul lato orientale del Golfo della Thailandia (Mar Cinese Meridionale), a 310 Km da Bangkok, Koh Chang , fa parte del Mu Ko Chang National Park, che comprende 52 isole, delle quali è la più grande. Con i suoi 429 kmq è, dopo Phuket, l’isola più grande della Thailandia. È ricca di verde natura selvaggia, di flora e fauna marine. Le sue spiagge più belle si trovano lungo il versante occidentale, mentre percorrendola da nord a sud si trovano, in genere, spiagge più remote e meno affollate.

Bangkok sinonimo di cultura gastronomica

L’arteria principale del quartiere finanziario di Bangkok, Sathorn Road, ha cominciato athai6 cambiare il suo aspetto un po’ “inamidato” in seguito all’apertura di nuovi ristoranti. In effetti il cambiamento è palpabile e lo chef David Thompson ha sicuramente giocato un ruolo fondamentale con l’apertura del Nahm (www.comohotels.com/metropolitanbangkok/dining/nahm)  il suo ristorante al Metropolitan Hotel. In particolare, sono due i quartieri di Bangkok- South Sathorn e Sukhumvit – in cui audaci imprenditori e chef stellati hanno creato una mappa di paradisi per i buongustai.

South Sathorn

Qui ci imbattiamo in una delle più grandi storie di successo gastronomiche asiatiche: il Ku thai7Dé Ta (http://kudeta.com)  Il locale oltre a vantare una vista panoramica mozzafiato ed un’ambientazione spettacolare ospita ben due ristoranti giapponesi di influenza. Gli autori in cucina sono tre cuochi americani – Jonathan Maza, Chet Adkins e Jason Licker. Fautori di un’esperienza culinaria moderna che affonda, però, le sue radici nella cucina tradizionale giapponese con l’utilizzo di ingredienti e tecniche provenienti da diverse regioni dell’Asia. Ricchissima la lista dei vini, questo ristorante offre davvero un’esperienza unica.

Un altro segno evidente che South Sathorn (o SOSA come è popolarmente noto) sta rapidamente diventando uno dei luoghi più trendy in città è l’arrivo di Lady Brett (www.ladybrett.com). La taverna prende il nome da Lady Brett Ashley, la più famosa “flapper” della letteratura, il personaggio femminile dallo spirito libero del romanzo di Ernest Hemingway “Il sole sorgerà ancora”. Ingredienti di primordine, ottimo barbeque ed alcuni fra i migliori drink in città: un sofisticato cocktail bar ove continuare la serata in modo enigmatico: Lady Brett sicuramente  approverebbe.

Guardando al futuro, c’è una parola che sempre più frequentemente a Bangkok ne è thai8sinonimo: MahaNakhon. Parliamo di un avveniristico grattacielo con una magnifica ed insolita torre a spirale alta 77 piani che sta nascendo nel cuore del Central Business District. Il “grattacielo pixel” sarà il più alto in città e si propone di esserne la sua nuova icona contemporanea. L’idea alla base è quella di costruire piani in vetro che proteggano e mettano al contempo “a nudo” la privacy di chi vi soggiorna. Naturalmente Mahanakorn ospiterà residenze di lusso, un esclusivo mall, il prestigioso hotel Ritz-Carlton e un ristorante, l’Atelier (http://robuchon-bangkok.com),  all’interno dello spazio Cube. Lo chef, Joël Robuchon è tra i più premiati al mondo!

Sukhumvit

thai9A dimostrazione del richiamo perenne di Sukhumvit c’è il WTF (http://wtfbangkok.com)  uno spazio d’arte e un ristorante aperto da Christopher Wise e Somrak Sila qualche anno fa. Lo chef è l’australiano Jess Barnes, Semplice ma elegante, propone piatti provenienti un po’ da tutta l’Asia ma non solo. E’ un multi-tasking bistrot-bar -galleria d’arte distribuita su due piani in un piccolo vicolo (soi, in thailandese) a pochi minuti dalla zona più movimentata della Capitale. Il concept è quello di rendere accessibile ed avvicinare la grande arte alla gente di Bangkok ma questo è anche il tipico luogo ove altri chef vanno a mangiare. In poche parole: impressionante buon cibo.

Bo.Lan (www.bolan.co.th) è stato per molti anni uno dei migliori ristoranti thailandesi athai10 Bangkok. Famoso per aver avviato in città il concetto di cucina raffinata. I suoi affezionati clienti sanno di poter gustare qui antiche ricette realizzate con i migliori ingredienti disponibili e presentati con il fascino della Haute Cuisine europea. Gli chef di punta ‘Bo’ (Duangporn Songvisava) e ‘Dylan Jones’ hanno deciso di spostare il i locali del ristorante a metà 2014 in Sukhumvit Soi 53, a poche centinaia di metri dalla stazione BTS Thong Lor. La nuova “casa” è più grande della vecchia sede ed ha la chiara ambizione di mantenere l’ambiente rustico e intrinsecamente thai: un vero marchio di fabbrica di Bo.Lan.

 

Vacanze Familiari in Thailandia

thai11La Thailandia è un luogo ideale per coloro che trascorrono le vacanze con la famiglia grazie alle numerose scelte di viaggio ed alle offerte adatte ai bambini. Verrete inoltre accompagnati durante il vostro soggiorno dalla calorosa e amichevole accoglienza tipica delle genti di questo paese: l’importanza che si da alla famiglia nella vita tradizionale thailandese vi farà sentire a casa. Qualsiasi genere di svago cerchiate – mare o montagna, natura o cultura, relax o avventura – la Thailandia garantirà alla vostra scelta una grande varietà di occasioni per realizzare la vostra vacanza da sogno.

 

Relax sul mare

In Thailandia troviamo un numero imprecisato di spiagge e isole. Potrete nuotare inthai12 un’acqua cristallina e tiepida, tuffarvi in un mare variopinto, scavare nella sabbia per costruire castelli oppure esplorare la costa in barca. Queste esperienze renderanno la vacanza indimenticabile per tutta la famiglia. Gli amanti delle attività balneari possono godersi la spiaggia, la sabbia ed il sole tutto l’anno, avendo cura di preferire per il periodo che va da maggio a settembre la costa orientale del Golfo della Thailandia e per il periodo che va da ottobre ad aprile il Mare di Andaman, sulla costa occidentale, particolarmente bello in questo periodo.

Esperienze nella natura lussureggiante

thai13Un campeggio sotto le stelle, osservare gli uccelli, fare rafting e free climbing sono alcuni esempi d’attività all’aperto da praticare durante le vacanze in Thailandia. Le famiglie più coraggiose possono misurarsi in un’attività molto eccitante chiamata “Flight of the Gibbon”, ovvero il volo del gibbone praticata prevalentemente nella provincia di Chiang Mai. A questa esperienza di volo attraverso la foresta possono partecipare anche i bambini oltre 5 anni. Consiste nel lasciarsi scivolare appesi tutti insieme ad una corda tesa e sospesa tra gli alberi.

Le meraviglie dell’arte e della cultura

Le pitture murali nei templi narrano di eventi salienti, della storia della Thailandia, della letteratura e/o delle credenze religiose buddiste. Quasi ogni tempio del paese offre aithai15 visitatori l’opportunità di scoprire delle storie magnifiche rappresentate attraverso lavori artistici di indiscusso valore.

Vivere ed imparare il modo di vivere thailandese

Ci sono numerosi luoghi dove le famiglie possono osservare la Thai way of life quotidiana. A Doi Mae Salong nella provincia di Chiang Mai nelle aree montuose del Nord, gli abitanti delle tribù sono amichevoli e gentili verso i turisti, con essi, le famiglie si potranno divertire a praticare le attività agricole tipiche del luogo nelle piantagioni di caffe’ e tè, imparando a conoscere alcune caratteristiche della cultura tribale.

Attivita’ eccitanti

E’ risaputo, in qualsiasi parte del mondo si trovino, i bambini non sono mai sazi di parchi, thai14giochi e spettacoli teatrali. Dream World (www.dreamworld-th.com) è uno dei mega parchi-divertimento per ragazzi presenti a Bangkok. Il Parco Siam City (www.siamparkcity.com) con degli enormi, super-scivoli spiraleggianti che terminano in una grande piscina offre ai bambini l’opportunità di fare il bagno senza doversi recare fino al mare. Gli amanti degli animali sono nel luogo giusto in Thailandia. Nel paese numerosi sono gli zoo, gli acquari ed i parchi adatti ai giovani. Il Siam Ocean World (www.siamoceanworld.co.th) a Bangkok oppure Underwater World a Pattaya sono modi divertenti per far conoscere ai vostri ragazzi varie specie di animali marini mostrati attraverso un tunnel trasparente posto sott’acqua.

 

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie