English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Tatì, cambia nome e riapre lo storico laboratorio culturale barese diretto dagli attori Mauro Pulpito e Fabiano Marti

14 Gen 2012 | Nessun Commento | 1.924 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

TatìRitorna a nuova vita lo storico locale di avanspettacolo barese in via Albanese 41, noto ai più come la “Dolce Vita”. La silhouette di Monsieur Houlot, in fondo alla sala, rimanda alla Francia degli anni ’30 di Jacques Tati, regista, attore e mimo che dà il nome al locale completamente rinnovato, il Risto Art Tatì.
La direzione artistica è curata da Mauro Pulpito e Fabiano Marti, attori e intrattenitori, che hanno scelto di rilevare, insieme ad altri soci, il palcoscenico affermatosi con Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo, e calcato, negli anni ’80, da diversi personaggi del teatro comico quali Giobbe Covatta, Claudio Bisio, Enzo Iacchetti, Gianni Ciardo e tanti altri.
L’intento di Marti e Pulpito è di tornare ad offrire al pubblico barese e pugliese una programmazione musicale ricca e di qualità, con spettacoli comici e di cabaret, come avveniva durante l’epoca d’oro del Dolce Vita, quando il solo nome del locale bastava a garantire sold out e ad assicurare spettacoli di sicuro successo. Dopo le alterne vicende delle precedenti gestioni, l’obiettivo attuale è di ampliare il più possibile il proprio pubblico, affinchè il “Tatì” non sia un luogo per nostalgici dei tempi che furono, ma attiri con proposte innovative e originali anche i giovani che non hanno conosciuto la migliore stagione del locale.

Pulpito ha illustrato alcune delle date dei prossimi spettacoli: il 20 gennaio si esibiranno i Quarrymen, la cover band dei Beatles di Renato Ciardo, Antonio Tuzza, Dino Rosco e Simone Martorana; il 27 gennaio si ripeterà lo spettacolo “Improvinando”, già proposto da Marti e Pulpito lo scorso 6 gennaio, un’occasione di interazione con il pubblico che diventa protagonista, salendo sul palco e improvvisando uno spettacolo. Data da non perdere sarà quella dell’11 febbraio, che vedrà salire sul palco i jazzisti Andy Watson, Renato Chicco e Guido di Lione.
Inoltre, dato il numero sempre crescente di cover band, a breve saranno definiti i nuovi appuntamenti come quello di giovedì scorso, “In my play”, tributo al gruppo inglese dei Coldplay. Quanto agli spettacoli in corso, sabato 14 gennaio il TatìTatì ospita una serata di tango con Paola Arnesano (voce) e Vince Abbracciante (fisarmonica), mentre domenica 15 gennaio è prevista una serata musicale con Bruno Montrone al piano.
La scelta dei direttori artistici è infatti quella di offrire spettacoli dal giovedì alla domenica, ma non è esclusa la possibilità, nel tempo, di ampliare la programmazione all’intera settimana.
Accanto alla promozione di musica dal vivo e di performance di artisti emergenti e non, il Risto Art Tatì propone una ristorazione di qualità, articolata su menù diversificati, attenta alla selezione dei prodotti e al tempo stesso con prezzi accessibili e concorrenziali.
Una proposta, quindi, in continua definizione, in parte ancora da inventare e aperta ad ogni nuova possibile soluzione artistica. Interessante, infine, l’idea di Marti e Pulpito di sperimentare una sorta di sit-com settimanale sul palco, che coinvolga almeno due attori fra il pubblico e consenta di dare continuità alla programmazione, fidelizzando gli spettatori e rinnovando di volta in volta l’appuntamento al Tatì!

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie