English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Taormina Film Fest: gli sceneggiatori di “Boris” lavorano a un “anti-cinepanettone”

20 Giu 2013 | Nessun Commento | 1.620 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Taormina Film Fest«Ci hanno proposto di fare un “anti-cinepanettone” con un cast misto, fatto di attori che vengono sia dal teatro che dal cinema». Mattia Torre, Luca Vendruscolo e Giacomo Ciarrapico, sceneggiatori della serie TV di successo “Boris” (e della sua trasposizione cinematografica) preparano il loro ritorno nelle sale – previsto per Natale 2014 – e ne parlano con i giornalisti al 59° Taormina Film Fest.
«Vorremmo raccontare il Natale come horror, fonte di guai, disperazione. Per certuni, in effetti, è così. Ovviamente il tutto verrà fatto sempre in chiave fortemente ironica, ma non stupida»
Il gruppo è stato autore della serie cult Boris, prodotta per il canale Fox, che descrive in modo ironico la produzione di una fiction italiana, senza tuttavia discostarsi troppo dalla realtà: «Durante la stesura abbiamo sfiorato il plagio senza saperlo: quando abbiamo scritto della protagonista che parte missionaria in Africa e viene sostituita dalla cugina pensavamo solo alla trama più brutta possibile, non sapendo che, invece, era esattamente quanto accade in una serie di “Incantesimo”».
Dopo 42 episodi e tre stagioni alla fiction è seguito un film, che non ha tuttavia avuto molto riscontro al botteghino, incassando poco più di un milione e decretando la sospensione della serie stessa. «Il cinema, a differenza della televisione, è uno strumento liberissimo, molto meno soggetto a censura. Forse proprio per questo la satira è risultata più tiepida». A questo, continuano a spiegarci, si aggiunge il modo in cui il cinema viene concepito e fruito dal pubblico: «In pratica non esiste più il passaparola. Le case di produzione puntano tutto sul primo week end. Per realizzare un film ti serve un buon trailer, un cartellone e soprattutto dei nomi. In questo senso il fatto che in alcune sale il nostro film fosse stato etichettato come “Animazione” per via della locandina sicuramente non ha aiutato».
Sbagliando s’impara, si dice, così per questa nuova produzione, le cui riprese dovrebbero iniziare tra i mesi di febbraio e marzo gli sceneggiatori sembrerebbero aver colto tutti gli ingredienti per la creazione di un successo. «Il mercato del cinema consentirebbe a un gruppo come il nostro di fare un film che finisca in scale minori ogni 2 anni, ma noi in realtà vorremmo fare qualcosa di più grande, meno “elitario” e più di massa. Non smetteremo mai di citare “Quasi Amici” perché per noi quello francese è un modello da seguire e siamo convinti che anche in Italia una commedia intelligente possa funzionare, o almeno è la nostra speranza per non restare disoccupati».

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie