English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Sorprese nel santuario dei cetacei

8 Mar 2009 | Nessun Commento | 2.612 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Arctic SunriseAltro che santuario… è una discarica!
Tale affermazione è stata fatta a riguardo del famoso tratto di mare tra Liguria e Corsica, fino a poco tempo fa indicato come paradiso dei cetacei.
Queste sono le conclusioni delle ricerche effettuate da una delle unità marine della famosa associazione ambientalista Greenpeace, la “Arctic Sunrise” che dall’agosto 2008 ha battuto la zona monitorandone situazione ambientale, presenza di balenottere e affini e traffico navale. I risultati sono a dir poco disastrosi. Sembra essere proprio quest’ultimo elemento la causa dell’inquinamento massiccio del tratto di mare, inquinamento non solo da idrocarburi, scarichi dei motori di traghetti, navi da crociera e da diporto, ma anche e soprattutto inquinamento da colibatteri fecali. Cioè a dire i sistemi “fognari” delle grandi navi da crociera e trasporto che scaricano direttamente in mare i loro “rifiuti”. Insomma combattiamo da anni la guerra dei depuratori sulle coste e nessuno ha mai pensato di dotare di filtri le ormai migliaia di imbarcazioni che solcanoi nostri mari. A tutto questo si aggiunge anche l’inquinamento acustico che tutti questi natanti provocano. Come si sa, i cetacei dispongono di sofisticatissimi sistemi di navigazione e comunicazione basati sugli ultrasuoni e chiaramente tutto questo “frastuono” ambientale non può che creargli problemi, per non parlare poi della sensibilità di questi esseri meravigliosi nei confronti delle sostanze chimiche e biologiche. Stiamo parlando di valori di inquinamento piuttosto alti, per intenderci, valori che se misurati sotto costa ne precluderebbero la balneazione a noi “umani”.
Il santuario dei cetacei era considerato tale per il numero di “incontri” che si contavano nei suoi confini e non stiamo parlando solo di delfini, (stenelle soprattutto) e globicefali, ma anche delle rare balenottere comuni, gentili giganti
del mare lunghe fino a 24 metri, seconde solo alle “cugine” azzurre come grandezza. Questi animali sono i più grandi esseri viventi che abbiano mai abitato il pianeta e nonostante la loro mole estremamente sensibili alle condizioni dell’habitat.
mare_liguriaDall’ultimo “censimento” effettuato circa 16 anni fa da Greenpeace in quella zona, ad ora, sembra che la popolazione di cetacei sia diminuita di circa il 75%! E’ una cifra spaventosa, praticamente ogni 4 stenelle riscontrate all’epoca, 3 allo stato attuale sono scomparse; che fine hanno fatto? Morte? Oppure hanno semplicemente cambiato zona?
Dove possono essere finite? Stesso discorso per le succitate balenottere. Purtroppo la tesi più probabile è che molte di loro si siano ammalate e siano poi morte, altre forse hanno preferito cambiare aria, anzi acqua. C’è da segnalare poi
che lo scarso controllo del cosidetto “whale watching“, letteralmente osservazione delle balene, abbia dato i suoi problemi. Avvicinarsi in maniera scorretta a questi esseri può essergli deleterio. Improvvisare questo tipo di attività, invece di tutelarli può danneggiarli. Ci sono inoltre anche segnalazioni di “collisioni” tra questi tranquilli animali e le imbarcazioni in navigazione sempre più veloci.

Per concludere, come ciliegina sulla torta c’è anche il progetto del megarigassificatore di Pisa-Livorno, la cui costruzione con tecnica di “area industriale offshore” dovrebbe avvenire proprio all’interno della famosa area. La sola soluzione possibile sarebbe quella di creare e sottoporre il “santuario” ad un regime di tutela ambientale trasformandolo non solo a parole ma legalmente in una grande riserva marina d’altura.
Tenuto conto dei grandi interessi che orbitano intorno a quel tratto di mare, credo che sia un’altra delle tante battaglie sovraumane che le associazioni ambientaliste, Greenpeace in testa, dovranno ingaggiare nei prossimi anni.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie