English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Sondrio celebra la Bresaola, “principessa” della Valtellina.

25 Set 2013 | Nessun Commento | 1.839 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Bresaola

Lo scorso fine settimana Sondrio si è animata di eventi per celebrare quella che è stata nominata la “principessa” della Valtellina, ossia la Bresaola. Si è svolta infatti la prima edizione del Bresaola Festival, organizzato dal Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina IGP e dal Comune di Sondrio, con il sostegno delle più importanti istituzioni locali.

Una serie di attività culturali (musei aperti, mostre di strada, visite guidate, concerti), sportive (lezioni, esibizioni e camminate della salute) e di divertimento (giochi e spettacoli) hanno accompagnato lo spettatore verso un percorso conoscitivo degli usi, della tradizione e della cultura locale. Ma protagonista principale era il Gusto, valorizzato da laboratori di cucina, show cooking, e degustazioni guidate dei prodotti tipici di questa valle, prima fra tutti la Bresaola.

BresaolaFestival_1In piazza Garibaldi, centro della manifestazione, erano presenti, con degli stand, i produttori del Consorzio di Tutela della Bresaola della Valtellina IGP, per far degustare i loro prodotti. Anche non conoscendo tutte le caratteristiche della Bresaola, assaggiando questo salume dai diversi produttori, si potevano notare le incredibili differenze di aroma, consistenza, stagionatura e fragranze che la Bresaola può assumere.

La conservazione della carne mediante salatura ed essiccamento è un metodo di origini antichissime, ma le particolari condizioni climatiche di questa valle hanno fatto si che questo metodo potesse essere applicato alle carni mediante una salatura contenuta e temperature basse, dando così origine ad un salume morbido e moderatamente sapido dal gusto inimitabile. Il rispetto della tradizione radicata in Valtellina, e il costante controllo di tutela igienica e qualitativa del prodotto, hanno garantito alla Bresaola il marchio europeo di Indicazione Geografica Protetta. Questo salume viene prodotto solo con i tagli migliori della coscia del manzo (punta d’anca e magatello), con una scelta accurata e controllata degli animali, provenienti da Europa e Sud-America. Il massaggio della carne in salagione, le giuste variazioni di temperatura e umidità, che devono avvenire in tempi e modi precisi durante la stagionatura, sono tutti metodi provenienti dalla tradizione, ma che sono diventati vere e proprie regole da seguire con precisione. L’abilità nella rifilatura e il dosaggio degli aromi naturali sono spesso i segreti che differenziano i vari produttori.

BresaolaFestival_2

A presenziare la conferenza stampa del festival, oltre al Sindaco di Sondrio Alcide Molteni, l’attuale e l’ex Presidente del Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina IGP, Mario Della Porta e Emilio Rigamonti, che hanno spiegato l’alto valore che viene attribuito a questo prodotto, non solo per l’importanza economica che ne deriva dalla sua produzione, ma per la passione e la dedizione con la quale viene portata avanti una tradizione che da vita ad un salume unico al mondo, per gusto, qualità e proprietà nutrizionali. Presenti alla conferenza anche Massimo Sertori (Presidente della Proincia di Sondrio), Gianluigi Quagelli (Vicepresidente Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina e Presidente del Consorzio per la Tutela della Mela della Valtellina IGP), Carla Ciccarelli (Presidente Bacino Imbrifero Montano) e Sergio Schema (Presidente Società Sviluppo Locale), che hanno puntato il focus sull’unicità della particolare conformazione del territorio, ovvero l’unica valle delle Alpi disposta lungo la direttrice est-ovest, con condizioni climatiche e di esposizione al sole, che da origine a prodotti di elevata qualità e caratteristiche uniche, come il vino, le mele, il formaggio e il miele.

Ma questo festival non è stavo voluto solo per celebrare il territorio della Valtellina e le sue tradizioni, ma anche per sottolineare che questa provincia, valorizzando le proprie ricchezze, vuole guardare al futuro, puntando sulla continua crescita qualitativa e produttiva, espandendo l’esportazione all’estero (L’Animal Health Plant Inspection Service – APHIS, del ministero dell’Agricoltura degli Stati Uniti, ha da poco aperto le porte al celebre prodotto valtellinese), e presenziando, come provincia chiave del territorio Italiano, all’Expo 2015. Presenti infatti alla manifestazione anche Roberto Daneo (Direttore del Comitato di Candidatura Expo 2015), Emanuele Bertolini (Presidente della Camera di Commercio di Sondrio) e Marino del Curto (Presidente Unione del Commercio del Turismo della Provincia di Sondrio).

BresaolaFestival_3Un’interessante Simposio, introdotto splendidamente con degli accenni antropologici sull’uso e il consumo della Bresaola dal Presidente dell’Accademia Italiana della Cucina, il prof. Giovanni Ballarini, ha messo in chiaro anche altri aspetti della Bresaola, che ne determinano le caratteristiche di eccellenza. La Bresaola infatti, oltre al gusto e alla qualità, può vantare proprietà che discostano nettamente (in positivo) i valori nutrizionali di questo salume da quelli di altri prodotti della categoria, e al contempo la percentuale di colesterolo e grassi è nettamente inferiore (Basti pensare che è uno degli alimenti maggiormente indicato per la dieta sportivi, bambini e anziani.) Relatori: Roberta Virgili (Ricercatrice della Stazione Sperimentale per l’industria delle Conserve Alimentari di Parma (SSICA), Responsabile del settore Conserve di Carne) e Carlo Pedrolli (Medico-Chirurgo, specializzato in Medicina interna, Cardiologia e Scienza dell’Alimentazione, Dirigente del Servizio Dietetica e Nutrizione Clinica dell’Ospedale Santa Chiara di Trento).

Soci del Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina IGP: Del Zoppo (che ha concesso alla stampa una visita guidata presso la propria azienda), Rigamonti, Mottolini, Bordoni, Gianoncelli, Lazzeri, Menatti, Montana, Pedranzini, Paganoni, Panzeri, Pini, Pozzoli, Robustellini e Rota Negroni.

L’Azienda Agricola Alberto Marsetti ha inoltre aperto le porte della sua splendida cantina, nell’antico borgo di Scarpatetti, per illustare e spiegare l’ardua e appassionata coltivazione dei vigneti terrazzati della Valtellina, e per far degustare il prezioso risultato di questa lavorazione.BresaolaFestival_4

www.bresaolafestival.it

www.bresaolavaltellina.it

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie