English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Red Ronnie: i suoi cimeli della musica rock all’asta

8 Lug 2013 | Nessun Commento | 1.657 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

red ronnie«Dopo che hai venduto la chitarra elettrica di Jimi Hendrix puoi vendere tutto».
Red Ronnie spiega così all’ANSA la sua decisione di mettere all’asta il suo tesoro «unico in Europa», 60 cimeli della musica rock e pop che sono esposti da Christiès a Londra e finiranno all’incanto il 26 giugno.
Non è stato facile liberarsi di quegli oggetti che lo hanno accompagnato per decenni e che il dj e conduttore emiliano ha collezionato a partire dagli anni Novanta. «Alla fine ho dovuto farlo, stavano diventando ingombranti, ho provato in tutti i modi a trovare uno spazio per esporli, anche proponendo a diverse istituzioni un museo della musica, ma nessuno li ha voluti. Ecco perchè sono qui», spiega Ronnie, al secolo Gabriele Ansaloni. C’è anche rammarico nelle parole del conduttore che passa in rassegna i suoi ‘gioiellì in mostra nelle sale di Christiès. «Quelli di Hendrix sono i miei preferiti, ci sono molto legato», dice Red. Uno su tutti: il poema inedito dedicato a Woodstock che il celebre chitarrista compose quasi certamente durante il festival nel quale la sua performance leggendaria segnò in modo definitivo gli anni ’60. Si intitola ‘An Unfinished Rough Sketch of Woodstock Festival’ e viene quotato 25.000-35.000 sterline. «Hendrix era un mito, un vero rivoluzionario, era la sintesi della rockstar», aggiunge Ronnie, mentre indica una foto del giovane chitarrista che passeggia, coi cappelli arruffati, a Londra in una Carnaby Street dove le ragazze inglesi lo guardano ridacchiando. «Di lui però non ho venduto tutto – spiega il conduttore sorridendo – mi sono tenuto le Polaroid pornografiche». E poi si alternano altri pezzi storici come la ‘dichiarazione di suicidio’ del musicista, alcuni suoi schizzi erotici, insieme ad una foto ritratto che era appesa a casa sua. Oltre al testo autografo della canzone intitolata ‘Night Bird Flying’, comparsa nell’LP ‘The Cry of Lovè, rilasciato postumo nel 1971 e stimato tra le 25.000 e 35.000 sterline.
Ronnie conosce i particolari di tutti i suoi oggetti della ‘valigia dei sogni’, dalle chitarre dei Nirvana e dei Rolling Stones, alle scarpe di Madonna, fino ai preziosi documenti. «Questo è un contratto fra Malcolm McLaren e i Sex Pistols per un concerto – dice indicandolo – e queste le firme dei Beatles tutte insieme, e questo è un altro pezzo a cui sono molto legato». Si ferma di fronte al testo della canzone L.A. Woman dei Doors, anche il titolo del loro ultimo album. Il viaggio nella storia del rock passa attraverso uno scritto di John Lennon che attacca la società della sua epoca e dice «Se urlo mi bandiscono». «Non solo voglio condividere questi oggetti con altri ma gli oggetti mi servono per avviare nuovi progetti – sottolinea Ronnie – ad esempio ho venduto la chitarra di Hendrix nel 1992 per finanziare la nascente trasmissione Roxy Bar e ora sto vendendo tutti questi cimeli per finanziare il progetto di Roxy Bar Tv (web tv, ndr) che sta avendo un grosso successo».

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie