English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Prima nazionale per “How about you?”, dalla Svezia il talento di due gemelli salentini

6 Ott 2011 | Nessun Commento | 915 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

luca-e-gabriele-stifani
Giovedì 6 e venerdì 7 ottobre 2011 ore 20.30 eccezionale appuntamento con una prima nazionale nell’ambito di OPEN DANCE. Direttamente da Stoccolma (Svezia) la compagnia ADEKWHAT con i fratelli Stifani che, originari di Neviano, sono testimoni diretti di come il talento salentino sia apprezzato all’estero.

Acclamato dal pubblico e dai media dopo le tappe svedesi e francesi, in scena “How about you?” una celebrazione della vita, che esplora l’identità, la definizione di sé, la ricerca di se stessi in qualcun altro e la possibilità di scoprire chi siamo attraverso gli altri, attraverso somiglianze e differenze. “How about you?” affronta la questione del complementare e dell’opposto: ciò che interessa Blanchard, infatti, è l’equilibrio di due aspetti complementari. Per preparare il suo lavoro, Blanchard ha effettuato una ricerca approfondita sulla filosofia europea e asiatica esaminando il concetto di vita e morte, bene e male e le forze interdipendenti create da tali poli opposti.

Un danzatore dall’aspetto glaciale cammina sul palco senza sosta, con passi ritmati ma barcollanti. Poco dopo, lo affianca un altro uomo con gli stessi abiti e una somiglianza sorprendente. Due gemelli, gli artisti italiani Luca e Gabriele Stifani con cui Philippe Blanchard ha lavorato all’ultima parte della sua trilogia sull’identità.
La performance si sviluppa gradualmente in uno studio generale sul comportamento umano. I gemelli ballano insieme e da soli, recitano ed esplorano l’uno nell’altro le immagini riflesse di vita e di morte. Non sono dei professionisti e questa è una scelta consapevole, evidente e chiara. Il tono di “How about you?” è umano, un pò rude e quotidiano, quasi divertente. La forma è alquanto cinematografica: i movimenti interrotti e freddi si sviluppano come un punto comune per tutto lo spettacolo. Se c’è qualcosa che caratterizza Philippe Blanchard  è il suo modo testardo di porre grandi questioni esistenziali, un quotidiano e non ordinario ritrattista. Come la questione del camminare, primo segno distintivo del genere umano dopo aver perso la coda.
L’ideazione e regia sono di Philippe Blanchard, con Luca e Gabriele Stifani, musica di Philippe Boix-Vives, disegno del suono Peter Connelly e costumi Nadine Grellinger.

ADEKWHAT è un gruppo alternativo di performer, fondato nel  2000 dal coreografo Philippe Blanchard con sede a Stoccolma. La compagnia nasce dalla necessità di Blanchard di trovare un’indipendenza artistica per produrre e promuovere questo lavoro ad un pubblico internazionale. All’ingresso nel suo secondo decennio, ADEKWHAT rimane una piccola organizzazione flessibile che risponde a una grande diversità di progetti e collaborazioni relativi alle performing arts.

OPEN DANCE IL CANTIERE DELLA NUOVA DANZA, la rassegna dedicata al teatro-danza e alla danza contemporanea è promossa da Cantieri Teatrali Koreja, Unione Europea, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Regione Puglia con il sostegno di Dansystem – Una Rete per la Danza Contemporanea in Puglia, finanziato dal P.O. FESR Puglia 2007-2013 Asse IV azione 4.3.2 e attuato dal Teatro Pubblico Pugliese.

Prevendita e Informazioni
dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 18.00
Cantieri Teatrali Koreja, via Guido Dorso, 70 – tel. 0832.242000 / 240752
e-mail: info@teatrokoreja.it
www.teatrokoreja.it

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie