English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Presentato Menu Kebab, il Festival delle culture di strada a Bari

19 Lug 2012 | Nessun Commento | 1.160 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Menu Kebab 2012
La sala della giunta di Palazzo di Città è occupata da chi legittimamente, istituzionalmente, vi opera: s’attende che il sindaco ed i suoi collaboratori terminino la loro seduta per poi lasciar luogo alla conferenza stampa di presentazione del Festival internazionale di cultura e pace Menu Kebab. Mentre dall’alto di specole atemporali, incorniciati in severi ritratti affissi alle pareti, illustri maggiorenti che diedero prestigio alla città scrutano austeri, la sala viene tappezzata dalle coloratissime locandine del Festival.
Esperiti i ringraziamenti di rito a quanti hanno reso possibile la realizzazione dell’evento – Comune di Bari, Puglia Sound – a  dar conto di quanto avverrà sulla scena allestita al Summer Music Village di Corso Imperatore Augusto, è il direttore artistico della manifestazione, Francesco Occhiofino, cui si affianca l’assessore comunale all’immigrazione e alle politiche giovanili Fabio Losito.
L’appuntamento è fissato per i giorni 20 e 21 luglio; due serate, ad ingresso rigorosamente gratuito, che vedranno succedersi, alternarsi e mescolarsi fra loro oltre cinquanta artisti, in prevalenza pugliesi, ma anche provenienti dal resto d’Italia e finanche dal Camerun, per celebrare e valorizzare il punto di vista “della strada”.
Menu Kebab 2012Un modo per dar voce e visibilità a quelle forme d’espressione che molto spesso restano confinate ai margini rispetto ad una cultura egemone e passiva.
La linea guida che ha informato l’allestimento del Festival Menu Kebab, giunto quest’anno alla sua sesta edizione, è costituita dal binomio strada/digitale; ne è testimonianza il fatto che gli artisti che si esibiranno, oltre a provenire da quel fecondo milieu di forme espressive che è la cosiddetta “street culture”, hanno potuto (e saputo) avvalersi della tecnologia digitale per veicolare la circuitazione ad ampio raggio delle proprie produzioni.
Sarà quindi una due giorni all’insegna del rap e dell’hip hop, con incursioni nell’ambito della breakdance, che aprirà ciascuna delle serate con le evoluzioni dei breakers di “Bari Got Flava”.
Inoltre, sabato 21 la serata sarà introdotta dalla presentazione del libro Breve storia di una generazione, di cui è autore il rapper barese Torto Og, la cui esperienza di blogger è esemplificativa di come le nuove tecnologie abbiano contribuito in maniera determinante ad abbattere le barriere della comunicazione.
Tornando alle esibizioni musicali propriamente dette, tra le più attese venerdì 20 quella dei Good Old Boys, una crew formata da Kaos, Dj Craim e Colle Der Fomento; mentre sabato 21, reduci dall’esperienza di Mtv Spit, si esibiranno in un concerto spettacolo di freestyle, Mastafive, Kiave, Loop Loona e Kenzie.
Il Summer Music Village sarà dunque per due lunghe serate una vetrina illuminata sulla cultura hip hop, riecheggiando di ritmi urbani di Puglia e non solo. Il Menu Kebab si preannuncia succulento, non resta che gustarlo.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie