English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Presentato a Roma “Bene ma non benissimo”, un tema spinoso affrontato con leggerezza

29 Mar 2019 | Nessun Commento | 1.377 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

mandelli1Alla Casa del Cinema di Villa Borghese a Roma, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione per il film “Bene ma non benissimo“, con la presenza del regista Francesco Mandelli, gli sceneggiatori e soggettisti Vincenzo Terracciano e Fabio Troiano, il produttore Pier Paolo Piastra di Viva Productions e i tre attori principali della pellicola: Francesca Giordano, Yan Shevchenko e Rosario Terranova. Il film sarà in tutte le sale italiane a partire dal 4 aprile.

Perché se la risposta ai problemi del bullismo è fatta di leggerezza, ironia, amore, condivisione. Questo film è la risposta. La protagonista Candida è la risposta, una icona da prendere come esempio, una guerriera coraggiosa ed irresistibile che combatte con la spada dell’ironia le brutture di un mondo fatto di persone insicure e frustrate, persone che hanno bisogno di far del male agli altri per essere vincenti, persone incapaci di essere felici dentro.

mandelli4Un film a mio parere bellissimo, interpretato magistralmente dalla splendida Francesca Giordano e da un padre insuperabile ed emozionante, Rosario Terranova, scene da brivido quando loro due sono assieme e spesso anche da lacrimuccia, ironici e tanto veri. In realtà tutti gli attori sono perfetti e credibili nel loro ruolo.

Molti membri del cast durante la conferenza stampa hanno dichiarato che si sono sentiti parecchio coinvolti con il tema del bullismo, in particolar modo il regista, diventato padre da poco tempo. Mandelli ha affermato inoltre di voler trattare un tema così difficile e spinoso in maniera molto leggera, quasi come una favola sensibile e dritta al cuore umano, Sul set, continua il regista, ho voluto mantenere sempre un’atmosfera allegra in modo che potessero essere spontanei e nel guidarli e dargli le indicazioni ho sempre cercato di non inibirli.” Secondo gli sceneggiatori, il film è soprattutto per i genitori più che per i giovani, dato che i primi sono molto spesso sono marginali quando si affronta il problema del bullismo, mentre ci si concentra troppo sui ragazzi.

mandelli3Prova superata alla grande dal regista Francesco Mandelli con la sceneggiatura scritta ad arte da Fabio Troiano, Vincenzo Terracciano e Laura Sabatino, tanto originale e sensibile nell’affrontare per la prima volta il problema del bullismo fornendo finalmente delle risposte senza puntare il dito e senza creare mostri e brutture, perché i ragazzi hanno bisogno di amore e condivisione prima di tutto, hanno bisogno di coraggio e di giuste scelte, hanno bisogno di parlare e di capire.

I ragazzi ed anche i grandi hanno bisogno di vedere questo film. Io personalmente sono uscita dalla sala con un sorrisetto stampato sul viso, pensavo farò come Candida, perché i bulli sono ovunque e non solo dietro un banco di scuola.

Foto di Raffaella Fasano (riproduzione riservata)

 

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie