English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Presentata la quarta edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile, da oggi all’8 ottobre a Bari

22 Set 2020 | Nessun Commento | 248 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Presentata quest’oggi, 22 settembre all’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, la quarta edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso dall’ASviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) con l’obiettivo di sensibilizzare una platea sempre più ampia, pubblica e privata, sui temi della sostenibilità e delle iniziative concrete in grado di migliorare le condizioni economiche, sociali e ambientali del nostro Paese.

Il festival si svolgerà dal 22 settembre all’8 ottobre 2020 a Bari e offre un calendario che propone oltre 40 appuntamenti tra eventi permanenti (mostre, conferenze, laboratori partecipati, seminari, road show, Hackathon, etc.). Gli eventi programmati per il FESTIVAL DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE Bari, che avranno risonanza nazionale, nascono dalla stretta collaborazione fra l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, il Centro di Eccellenza di Ateneo per la Sostenibilità (CEA4S), la Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS), numerosi enti pubblici tra cui la Regione Puglia, il Parco regionale di Lama Balice, molte amministrazioni comunali di Puglia e Basilicata, numerose associazioni e rappresentanti della società civile.

“Questo festival è importante. La sostenibilità è importante”, ha dichiarato il Magnifico Rettore, Stefano Bronzini, “Oggi il mondo ha bisogno di questa parola che non dev’essere svuotata del suo significato, per cui l’invito è a misurarsi bene con il termine. Sostenibilità vuol dire futuro, vuol dire sviluppo, e vuol dire non soltanto le questioni riguardanti l’ambiente, ma la vita quotidiana di ognuno di noi. All’Università di Bari abbiamo deciso di istituire un Centro per la Sostenibilità e sono grato a chi lavora in questo senso. Fare ricerca per la sostenibilità significa miglioramento della qualità della vita dei cittadini. E cosa c’è di meglio che migliorare la qualità della vita, avendo ben presente che essere sostenibili per il futuro è un impegno del presente”.

“L’Università di Bari è fortemente impegnata sui temi dello sviluppo sostenibile”, ha ribadito Giuseppe Pirlo, prorettore di UniBa e delegato alla Terza Missione e Sostenibilità, “Attraverso il Centro per la Sostenibilità noi offriamo al territorio strumenti metodologici, ma anche le energie e la passione dei nostri studenti per essere un punto di riferimento costante per la nostra terra sui temi della sostenibilità: sostenibilità ambientale, sostenibilità economica, sostenibilità anche sociale. Quindi, nell’ambito della quarta edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile siamo pronti ad offrire maggiormente, e con maggiore impegno, a questa regione il nostro contributo per uno sviluppo che sia coerente con i temi Asvis, RUS e dello Sviluppo Sostenibile. È stato, quindi, definito un programma completo ed entusiasmante di eventi, qui all’Università degli Studi di Bari, che vedrà coinvolto non solo il corpo docente, ma anche gli studenti e il territorio e questo sarà di supporto allo sviluppo di una cultura della sostenibilità diffusa all’interno della nostra regione”.

“L’Università di Bari partecipa al Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso da Asvis”, ha detto Gabriella Calvano, ricercatrice e vice-coordinatrice del Gruppo di lavoro Educazione della RUS, “come università che aderisce alla rete RUS e che fa parte di una rete di università. Una rete che al suo interno raccoglie 78 atenei italiani. Come avviene questa partecipazione e in quali modalità: intanto lo scorso sabato si è tenuto il Climbing for Climate, la passeggiata per il clima, la scalata per il clima, che ha portato alcuni componenti della governance del nostro ateneo a percorrere il tratto che va da Bosco Finizio a Castel del Monte, nel bellissimo scenario del Parco dell’Alta Murgia. Oltre al Climbing for Climate, l’Università partecipa agli eventi promossi ed organizzati dalla RUS come Unisustainathon, attraverso il coinvolgimento di alcuni dei nostri studenti, i quali saranno impegnati con l’Hackathon internazionale organizzato dalla RUS, da Asvis ma anche dal Commissariato per l’Esposizione Internazionale di Dubai, che si terrà nel 2021-2022”.

“Sostenibilità: è ora di agire. Parte la quarta edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile dell’Università di Bari, con un catalogo di oltre 40 eventi”, ha spiegato Elvira Tarsitano, presidente del Centro di Eccellenza di Ateneo per la Sostenibilità (CEA4S), “Un Festival diffuso quello di UniBa con eventi permanenti, itineranti e tematici: la ‘Sostenibilità a Casa Uniba’ nelle strutture dell’ateneo barese con webinar, workshop, Hackathon e laboratori partecipati; la ‘Sostenibilità in viaggio’ con eventi itineranti come ‘il Cammino del Pensiero’ o la ‘Sostenibilità in Frantoio’, ed eventi tematici come le ‘Giornate Verdi nel Parco regionale di Lama Balice’, con visite guidate alla scoperta di Lama Balice, il percorso multimediale del Museo dei Dinosauri e laboratori di educazione ambientale per grandi e piccoli. Tutti gli eventi sono aperti alla cittadinanza e, quelli in presenza, si svolgono nel pieno rispetto delle norme anti-Covid19”.

Il 23 settembre si parte con il primo dei Laboratori partecipati a cura di facilitatori esperti con l’utilizzo degli strumenti dei percorsi partecipativi, il processo porterà a riflettere sul doppio sistema economia-ambiente, avviando un percorso di cambiamento nel modo di pensare e generare valore di tutti gli stakeholder coinvolti, dalle imprese alle istituzioni alle associazioni e ai singoli cittadini da cui sia possibile. Una vera e propria rivoluzione industriale che possa, dal basso, contributo su contributo, avere come obiettivo la stesura di una proposta di legge sulla Bioeconomia attraverso un percorso partecipativo che dia voce ai cittadini pugliesi.

Sempre nell’ambito del Festival, il 23 settembre si parte con il primo dei Laboratori partecipati a cura di facilitatori esperti con l’utilizzo degli strumenti dei percorsi partecipativi, il processo porterà a riflettere sul doppio sistema economia-ambiente, avviando un percorso di cambiamento nel modo di pensare e generare valore di tutti gli stakeholder coinvolti, dalle imprese alle istituzioni alle associazioni e ai singoli cittadini sulle tematiche relative a Circolarità, rifiuti e cambiamenti climatici, Circolarità, cibo, salute e stili di vita, Circolarità e nuovi modelli di impresa, Circolarità e sviluppo sostenibile del territorio.

Inoltre, entro il 25 settembre sarà possibile inviare la propria candidatura all’Hackathon “Circular Economy Action” i cui risultati saranno presentati giovedì 8 ottobre, nell’ambito del progetto Manifesto per la Bioeconomia in Puglia. Processo partecipativo che il Centro per la Sostenibilità e il Centro per l’Innovazione e la Creatività dell’Università di Bari e Confindustria Puglia hanno attivato nell’ambito delle iniziative territoriali dell’Avviso Puglia Partecipa, promosso dalla Regione Puglia. Attraverso un processo metodologicopartecipativo, innovativo, inclusivo, multidisciplinareepensato per costruire il percorso di valorizzazione del nuovo modello economico e culturale dellaBioeconomia,è stato avviatoun percorso di cambiamento nel modo di pensare e generare valore di tutti gli attori coinvolti, dalle imprese alle istituzioni alle associazioni e ai singoli cittadini. Una vera e propria rivoluzione industriale che possa, dal basso, contributo su contributo, avere come obiettivo la stesura di una proposta di legge sulla Bioeconomia attraverso un percorso partecipativo che dia voce ai cittadini.

Tutti i dettagli sul programma del festival sono sul sito nazionale del festival al link https://festivalsvilupposostenibile.it/2020/il-festival-dello-sviluppo-sostenibile-a-bari/

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie