English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Presentata a Roma la guida 2010 del Gambero Rosso Vini d’Italia

20 Ott 2009 | Nessun Commento | 2.972 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

copertinaE’ sempre il Piemonte, con 84 vini su 391 premiati con i tre bicchieri a condurre la classifica delle eccellenze della Guida 2010 del Gambero Rosso Vini d’Italia (pp.960; 30 euro), presentata l’altro giorno a Roma.
Un’edizione che sancisce la fine della collaborazione con Slow Food avvenuta nel mese di marzo, e dunque a sola firma del Gambero Rosso. Con due novità: l’introduzione dei Tre Bicchieri Verdi e dei Tre Bicchieri Plus.
I primi sono i vini d’eccellenza (ben 75) che si distinguono perché prodotti con particolare attenzione all’ambiente. I ‘Plus’ (31) sono invece i vini che il direttore responsabile del Gambero Rosso Daniele Cernilli ha apprezzato particolarmente e sono quindi evidenziati con il segno ‘+’ all’interno delle pagine.

Per confezionare questa guida oltre 60 degustatori hanno girato l’Italia per mesi, prendendo in esame i campioni anonimi in ogni regione prima di stilare le classifiche e scrivere le schede. Successivamente sono stati selezionati dalle commissioni oltre mille vini e da questi, dopo una sessione finale di degustazioni, sono scaturiti i premi di questa edizione secondo una valutazione col sistema dei bicchieri da uno a tre a seconda del grado di eccellenza. Quest’anno sono ben 391 (contro i 339 dell’anno scorso) i vini che raggiungono il massimo punteggio.
Dopo il Piemonte si è piazzata la Toscana, con 60 Tre Bicchieri, il Veneto a 34, Friuli a 31 e Alto Adige 24. Seguono la Sicilia e la Lombardia a 18, la Campania a 16, le Marche a 15, Emilia-Romagna a 14, Abruzzo 13, Puglia 12, Sardegna e Trentino 11, Umbria 9, Liguria e Valle d’Aosta 6, Lazio e Basilicata 3, Calabria 2 e Molise 1.

Ci sono poi i premi speciali: cantina dell’anno (Bruno Giacosa), cantina emergente (Gallegati), enologo dell’anno (Roberto Ferrarini), viticoltore dell’anno (Gianfranco Fino), bollicine (Trento Altemasi Graal Ris. ’02 Cavit), vino bianco (Fiano di Avellino ’08 Colli di Lapio), rosso (Gattinara Osso San Grato ’05 Antoniolo), dolce (Colli Piacentini Vin Santo Albarola Val di Nure ’99 Conte Barattieri), miglior rapporto qualità/prezzo (Molise Aglianico Contado Ris.’07 Di Majo Norante) e premio per la viticoltura sostenibile (Elena Pantaleoni).
Le schede delle aziende oltre ai consueti dati anagrafici e a quelli inerenti l’attività vitivinicola, questanno sono corredate da informazioni circa l’ospitalità, la possibilità di visitare l’azienda o di acquistare il vino.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie