English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Presentata a Martina Franca “Feel at Home”: imprese e università in sinergia per lo sviluppo del turismo locale

3 Lug 2019 | Nessun Commento | 300 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email
Presentazione Feel At Home – Gruppo Locali

Ne è l’esempio Feel at Home (www.feelathome.travel), la nuova piattaforma sociale e tecnologica che fa sentire a casa ogni visitatore – turista, ospite, ecc. – presentata nella Sala degli Uccelli di Palazzo Ducale a Martina Franca alla presenza dei rappresentanti dei partner dell’iniziativa – Vito Manzari di Sud Sistemi, Roberto Di Leo di Eminds e Marco Polignano dell’Università degli Studi di Bari -,dei delegati delle associazioni e consorzi – Learning Cities, Serapia, Proloco, Magica Valle d’Itria, Condotta Slow Food – Trulli e Grotte, Pomona Onlus eConsorzio Costellazione Apulia – che hanno aderito al progettoe di numerosi cittadini che vogliono partecipare attivamente allo sviluppo del proprio territorio.

«Ringrazio gli ideatori di questo entusiasmante progetto. Con Feel at Home, i molteplici strumenti innovativi di questo periodo storico vengono messi a disposizione della Comunità, residenti e ospiti. Per questo rappresenta sicuramente una sfida entusiasmante da prendere al volo.»

Con queste parole ha esordito Francesco Ancona, sindaco di Martina Franca, in occasione della presentazione dell’iniziativa. «Inoltre, Feel at Home – ha continuato il Primo Cittadino – ha una duplice valenza positiva: la prima è quella di legare i residenti ai visitatori, provando a generare, attraverso uno scambio reciproco di esperienze, una nuova economia, più sostenibile, più solidale, più concreta; la seconda riguarda i soggetti promotori di questo progetto, cioè enti di ricerca, come l’Università degli Studi di Bari, aziende private, associazioni e, perché no, enti locali, come il Comune di Martina Franca. Enti e istituzioni con radici diverse ma con l’obiettivo in comune di voler utilizzare al meglio tutte le opportunità che dà l’innovazione.»

Un momento della conferenza stampa

«Stiamo investendo – ha dichiarato Vito Manzari, presidente di Sud Sistemi – circa duecento mila euro di risorse, oltre al contributo regionale, perché crediamo fortemente nella forza innovativa di questo progetto che mette in gioco socialità, tecnologia e imprenditoria.»

«Con il progetto Feel at Home – ha detto Roberto Di Leo, amministratore di Eminds – vogliamo offrire un’opportunità al contesto locale: rendere il cambiamento nel mondo del turismo un’opportunità di crescita per il mercato locale e di valorizzazione del territorio.»

«Stiamo dotando il progetto – ha spiegato Marco Polignano dell’Università degli Studi di Bari – dei più avanzati algoritmi per la comprensione del linguaggio e per la ricerca semantica affinché i turisti possano “incontrare” i residenti più idonei a rispondere ai loro bisogni. Feel at Home sarà molto innovativo e tecnologicamente avanzato.»

L’iniziativa ha l’obiettivo di creare una connessione vera e una esperienza di incontro fra i residenti locali e gli ospiti che visitano la Valle d’Itria per sostenere l’attrattività turistica del territorio.

Nell’area di Martina Franca – che nel 2018 ha visto più di 61 mila presenze straniere registrando un incremento di oltre il 21% di forestieri rispetto al 2017 (fonte ONT) – è stato effettuato un primo screening di persone disponibili ad offrire, su base volontaria, conoscenza – degli aspetti tipici del territorio (tradizioni, cibo, fauna, flora, cultura, …) – e assistenza – per necessità (medici che parlano la lingua dell’ospite, …) – e oltre venti “locali” hanno già aderito al progetto in soli due mesi.

Una “mappa delle persone” è stata creata ad hoc per rappresentare questo “ecosistema di prossimità” e favorire contatti mirati fra ospiti e persone del posto (“locali”). Lo scambio di nozioni, informazioni e consigli diventa il punto focale del progetto che permette di supportare le necessità dell’ospite valorizzando i “locali” che decidono di mettersi a disposizione per far vivere a pieno il territorio e la sua comunità.

“Qui nessuno è straniero” è il detto popolare diffuso in tutta la Puglia, conosciuta in tutta Europa per la calda accoglienza che la gente del posto riesce a fornire all’ospite. Un proverbio che può essere considerato la sintesi estrema del progetto Feel at Home.

“Accogliere l’ospite per farlo sentire a casa” genera un valore aggiunto che può consentire al territorio di sviluppare un vantaggio competitivo e distintivo difficilmente imitabile.

L’intervento è cofinanziato nell’ambito del POR Puglia FESR-FSE 2014-2020 – Sub-Azione 1.4.B BANDO INNOLABS “Sostegno alla creazione di soluzioni innovative finalizzate a specifici problemi di rilevanza sociale” – PROGETTO Feel at Home cod. UIKTJF3.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie