English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Premio “Puglia a Tavola”: le eccellenze pugliesi vincitrici dell’ambito riconoscimento

29 Gen 2016 | Nessun Commento | 909 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

p1Tre personaggi della ristorazione e altrettante strutture ricettive hanno conquistato il prestigioso PremioPuglia a Tavola“, la cui quarta edizione si è svolta all’Istituto Professionale “A. Perotti” di Bari.

La manifestazione, dedicata alle eccellenze del settore gastronomico e turistico del territorio pugliese, è stata organizzata dalla Fondazione Nikolaos e dall’Istituto Perotti, col patrocinio di Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, Comune di Bari, Università degli Studi di Bari, Camera di Commercio di Bari, Corpo Consolare Puglia Basilicata Molise e Fiera del Levante, e con la collaborazione di Confindustria Bari e Barletta-Andria-Trani Sezione Turismo, ConfCooperative Puglia, CNA Area Metropolitana Bari, Coldiretti Puglia e Federalberghi Bari-BAT.

Durante la cena di gala, presentata dalla giornalista Patrizia Camassa e dal dirigentep6 scolastico dell’Istituto Perotti Rosangela Colucci (affiancati dal Presidente della Fondazione Nikolaos Vito Giordano Cardone), sono stati consegnati i premi Puglia a Tavola ai personaggi dell’anno 2015 del settore della ristorazione e agli operatori delle strutture ricettive che, con impegno e straordinaria dedizione, hanno contribuito a rafforzare l’immagine del territorio, incrementandone la visibilità e l’eccezionale attrattiva turistica della Puglia. I premi sono stati offerti da Maioliche Pugliese di Fasano, mentre la serata è stata sostenuta da numerosi sponsor privati, tra cui Emmegi Meridionale Grigliati, rappresentati da Paolo Montemurro. I vini sono stati forniti dalle Cantine Capuzzimati e da Terre Carsiche. Le acque sono firmate Gaudianello e Lete.

Per la ristorazione sono stati premiati: il proprietario Carlo Colella del Ristorante Sapore di Sale di Savelletri per interpretare un concetto di cucina e servizio in cui la grande tradizione culinaria regionale si rinnova di continuo con slancio creativo e ricercatezza all’insegna del vivere e mangiare sano; lo chef Domingo Schingaro del Ristorante I due Camini del Resort Borgo Egnazia di Savelletri per le sue rivisitazioni di alta cucina rigorosamente concepite e realizzate con ingredienti pugliesi per ospiti più p5esigenti; e la cake designer Giusy Verni di Cake Design Cupcakes & Bakery di Bari per la creatività e l’innovazione nella decorazione delle torte sino a diventare un punto di riferimento nel mondo del cake design internazionale.

Mentre le strutture ricettive premiate sono: Gattarella Resort Hotel di Vieste per il luogo unico e magico caratterizzato da una scenario straordinario – una baia privata con l’isolotto di Portonuovo di fronte, la cittadina di Vieste sullo sfondo e la verdeggiante pineta del Parco Nazionale del Gargano come corona -; Nova Yardinia Resort di Castellaneta Marina per i suoi due lidi con ristoranti – il Mediterraneo Beach Restaurant  e lo Scirò beach Restaurant – che si distinguono per le splendide costruzioni in legno perfettamente integrate al verde, con vista impareggiabile sul mare; e Hotel Monte Sarago di Ostuni le cui camere sono caratterizzate da uno stile sobrio ed elegante, dove la ricercatezza dei materiali e le moderne scelte tecnologiche si fondono con il calore dell’accoglienza tipicamente mediterranea.

Premi speciali anche a L’Osteria di Chichibio di Polignano e allo chef pugliese Marco Capurso, distintosi nell’ottobre 2015 in una Puglia a Tavola organizzata da Fondazione Nikolaos e Apulian Consortium a Stettino (in Polonia) – durante l’incontro lo chef Capurso ha deliziato il palato di una nutrita delegazione di istituzioni e partner commerciali polacchi con piatti della tradizione pugliese -. Nell’occasione erano presenti a Stettino il presidente della Fondazione Nikolaos Vito Giordano Cardone, il console italiano a Stettino Angelo Rella e il responsabile commerciale di Apulian Consortium Angelo Tritto.p3

La cena al Perotti ha visto i migliori chef locali, formatisi nell’istituto barese e guidati da Antonio De Rosa, cimentarsi nella rivisitazione della tradizione enogastronomica pugliese con uno sguardo all’Oriente, tramite l’utilizzo di spezie e aromi tipiche di quell’area geografica. Molte le personalità del mondo politico, economico e sociale del territorio che hanno partecipato alla IV edizione del Premio Puglia a Tavola: tra le tante, il senatore Giovanni Procacci, l’assessore comunale Carla Palone, il consigliere comunale Fabio Romito, l’oncologo e Presidente della LILT Francesco Schittulli e il presidente di Federalberghi Bari-BAT Francesco Caizzi.

Il Perotti ha mostrato come sempre un’organizzazione eccellente, con circa 250 alunni impegnati tra il ricevimento, il servizio in sala e in cucina, oltre a quasi venti docenti che hanno prestato la propria opera, tra chef e organizzazione generale. La serata, molto apprezzata dai 240 ospiti intervenuti, si è conclusa con l’arrivederci alla prossima edizione.

“Anche quest’anno – ha dichiarato Vito Giordano Cardone, presidente della Fondazione Nikolaos – la nostra Fondazione e l’Istituto Perotti si sono uniti nella celebrazione della cucina, della ristorazione e del turismo ‘made in Puglia’, pilastri fondamentali della nostra economia. Con quest’iniziativa intendiamo riconoscere il valore a coloro che, con passione e dedizione, s’impegnano a essere veri ambasciatori della cucina pugliese nel mondo”.

“Siamo orgogliosi – spiega Rosangela Colucci, dirigente scolastico dell’Istituto Perotti di Bari – di continuare a ospitare e promuovere questo evento di alto livello, volto alla valorizzazione del territorio pugliese e delle sue eccellenze enogastronomiche, che p2attraggono sempre più turisti da tutto il mondo. Come scuola di formazione rivolta a coloro che vogliono diventare cuochi ed esperti della ristorazione e del turismo, il Perotti di Bari è lieto di presentare un premio così significativo, che ormai da tre anni contribuisce a divulgare all’estero l’arte della buona e sana cucina pugliese”.

“In un’epoca in cui – afferma Antonio De Rosa, chef barese – si corre dietro a mode e tendenze gastronomiche caratterizzate da continue trasformazioni di gusti, a discapito della genuinità dei prodotti e del benessere alimentare, intendiamo promuovere la cucina mediterranea pugliese vegetariana proponendo piatti semplici e poco elaborati – preparati con prodotti dell’agricoltura locale -, belli da vedere e buoni da mangiare, salutari e funzionali al nostro benessere”.

 

La Fondazione Nikolaos è da sempre impegnata nella promozione e valorizzazione delle relazioni interculturali fra la Puglia e i Paesi esteri, attraverso la realizzazione di iniziative di natura culturale, artistica ed enogastronomica.

L’IPSSAR “Perotti” è un istituto alberghiero di Bari che si distingue per l’alta qualificazione dell’istruzione e formazione professionale impartite agli alunni, come è dimostrato nelle numerose esercitazioni esterne, come la III edizione della “Puglia a Tavola”.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie