English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Peak to Creek, in Austria dal 28 aprile 24 atleti si sfideranno in otto discipline

26 Apr 2012 | Nessun Commento | 1.924 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Peak to Creek
In Ötztal, vallata tirolese a pochi passi dal confine italiano, nel periodo dal 28 aprile al 1. maggio si svolge la spettacolare sfida Peak to Creek all’insegna del seguente motto: “l’unica via è la discesa e possibilmente la più veloce possible!”
In questa durissima competizione, 24 atleti di fama internazionale si sfideranno attraverso 8 discipline su un terreno che porta dall’inverno all’estate, dalla neve all’acqua, dal ghiacciaio alla vallata, il tutto nello scenario naturale dell’Ötztal in Tirolo. Tra questi i campioni di ciclismo Jan Ullrich, Gilberto Simoni e Antonio Corradini. Il tracciato da percorrere per un dislivello totale di 7.067 m. parte dalla cima del ghiacciaio di Rettenbach a oltre 3.000 metri, all’altezza della piattaforma di design “Schwarze Schneide”, per piombarsi a valle e terminare nel fiume “Ötztaler Ache”. Usufruendo di sci, bici, parapendio, kayak, climbing e una buona dose di adrenalina, gli sfidanti si contendono la gara per ben 85 km che si snodano attraverso il paesaggio selvaggio e mozzafiato della valle tirolese.

Peak to CreekSono previsti in totale tre teams composti da 8 atleti ciascuno, ai quali è richiesta una preparazione mentale e specialmente fisica, dato che le prove presuppongono gambe d’acciaio. La prima consiste nello scendere sugli sci dalle pareti del ghiacciaio per raggiungere la strada del Rettenbach, dove il prossimo atleta partirà a bordo di una mtb e superando diversi ostacoli, raggiungerà la prossima staffetta. Successivamente li aspetta un freerun attraverso un percorso accidentato, che dovrà superare un ponte sospeso sulle cascate più alte del Tirolo, le “Stuibenfall”.
Altra prova la scalata della parete “Engelswand”. In cima, ad attendere il concorrente, un ciclista da strada che piomberà in picchiata alla volta del paese di Ötz e proseguirà su una salita (18 % di pendenza) per raggiungere il passo “Haiminger Sattel”. La staffetta nr. 6 deve percorrere con gli sci d’alpinismo un tracciato che si diparte da 1.564 m per raggiungere 2.447 m di quota, dove, presso il rifugio “Bielefelder Hütte” lo attende il concorrente nr. 7, che si lancia con il parapendio per atterrare sul fondovalle. Ad attenderlo l’ultima pedina, che a bordo del kayak deve affrontare le acque impetuose della “Ötztaler Ache” per giungere al traguardo, dove lo attendono i suoi compagni d’avventura.

La Ötztal è la vallata laterale più lunga della valle dell’Inn e confina direttamente con l’Italia, da dove è raggiungibile attraverso il passo del Rombo. Grazie alle sue peculiarità naturali, è la valle, per eccellenza, degli sportivi e si presta a un gran numero di sport outdoor, da quelli più tradizionali a quelli estremi. In valle si trovano oltre 250 cime che raggiungono i 3.000 metri – la Wildspitze, la montagna più alta d’Austria che raggiunge quota 3774 si trova qui. Durante il week end dell’evento, dal 28 aprile al 1. maggio, ai visitatori verrà proposto un pacchetto di sport presso il centro outdoor più vasto d’Europa, Area47 – http://www.area47.at. In programma sport d’avventura, conferenze, proiezioni esclusive e alla sera grandi eventi e concerti. L’esperienza Peak to Creek non si dimenticherà così facilmente! http://www.peaktocreek.at

Tranne il grande Gilberto Simoni dall’Italia parteciperanno Antonio Corradini, più volte vincitore della famosa Ötztaler Radmarathon, Paolo Alberati per la MTB e Alessandro Follador nella disciplina dello sci d’ alpinismo.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie