English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Paradise, il progetto d’arte contemporanea esperienziale a cura di Grazia De Palma

5 Set 2016 | Nessun Commento | 1.402 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

paradisoSi terrà a “Baia San Giorgio Resort” (www.baiasangiorgio.it) il prossimo 17 settembre la mostra d’arte contemporanea “Il giardino delle Torri” che sarà visitabile successivamente dal 22 settembre al 22 ottobre presso la galleria BLUorG di Bari (www.bluorg.it) e dal 5 novembre al 1 dicembre presso la galleria Momart di Matera (www.momartgallery.it) e dopo il successo di GDP52 (https://vimeo.com/46415835) nasce PARADISE, il progetto d’arte contemporanea esperienziale a cura di G.D.P (Grazia De Palma www.ledernierestaurant.com ) in collaborazione con Baia San Giorgio Resort e la partecipazione di IDEACON www.ideacon.it, partner ideale ideale per la promozione e la comunicazione aziendale. Il progetto nasce dalla contaminazione del modello di Dante e del modello di John Milton (PARADISE lost e PARADISE regained) per dare un tocco di modernità e di internazionalizzazione della tematica umana del Paradiso nel quale convive il conflitto tra il godimento supremo ed anche il desiderio di realizzare a pieno il proprio libero arbitrio. Per cui il Paradiso può essere perduto o riconquistato. Quello di Dante è un Paradiso aristotelico, fatto di certezze incontrovertibili, quello di Milton è una nostalgia del giardino dell’Eden perduto, ma che può essere riconquistato attraverso l’atto eroico di non cedere alle tentazioni e di vincere ogni desiderio di fame di cibo o fame di conoscenza. L’idea del convivio dantesco è quello del banchetto di sapienza, poiché egli era convinto che la felicità terrena si potesse raggiungere, sviluppando le capacità e le potenzialità umane, dove alla base vi era l’amore per il sapere e il buon uso della ragione.

paradiso2PARADISE è una riflessione sul cibo che mangiamo in un tempo sospeso senza “tempo”, una sosta in Paradiso, in cui tutto può essere ed accadere per raggiungere il Nirvana, l’illuminazione, la BEATITUDINE. PARADISE è la festa dei popoli e dei colori , è il banchetto della cuccagna in cui il cibo è la soddisfazione del cuore e della mente. PARADISE non è la perdita dell’Eden, del Paradiso perduto o riconquistato, PARADISE ci invita ad un Paradiso rivisitato in cui la posta in gioco è l’attimo di “gioia da vivere”, nel qui ed ora. PARADISE è una mostra itinerante che si articola in un evento con una festa inaugurale e una esposizione d’arte contemporanea con la presenza di ben 48 artisti del panorama pugliese contemporaneo. E’ piuttosto raro che una mostra d’arte affronta un tema sociale cosi contemporaneo come “lo spreco alimentare”. PARADISE, si articola nell’ideazione di un tableaux vivant allestito sul molo di Baia San Giorgio Resort che riproduce uno spettacolo plurisensoriale tra la tavola esperienziale della performance e l’ambiente, una video installazione (Terrae) una esposizione d’arte contemporanea, un concerto di musica jazz contemporanea e una degustazione tra cibo e vino.

LE TAPPE DEL PERCORSO DI PARADISE Paradise comfort food : I sentieri dei sapori (degustazione street food & wine con ticket) Paradise limited edition : Il giardino delle torri (mostra d’arte contemporanea con la partecipazione di 48 artisti pugliesi) Paradise, la mensa dei popoli : Il giardino delle Esperidi (performance culinaria con 21 uomini a tavola). e “Kill the voice” (azione recitativa tra teatro e provocazione a cura di Bio’ con la regia musicale della dj olandese Anouk van der Zebra e la dancefloor (da Vivaldi alla tekno) “Driving to Heaven”. Il progetto performativo ripercorre e prosegue un evento realizzato precedentemente nel 2011 con “GDP52” (https://vimeo.com/46415835). Paradise “Orto Circuito”: a metà tra una vegetable orchestra ed un dj set da mangiare, il progetto a cura di Pino Maiorano e Giuliano Scarola sperimenta il connubio tra strumenti realizzati mediante ortaggi e frutta, all’elettronica. Gli artisti si esibiranno insieme ad altri componenti della band in un concerto “vegetale”, dove gli strumenti saranno frutta e ortaggi, suonati e campionati. La formazione è composta da tre esecutori, ovvero Pino Maiorano, Tommy Rossano, e Silvietto.

paradiso3Questo format ideato da Giuliano Scarola nasce dall’idea dei menù vegetariani. Saranno suonati alimenti quali angurie, meloni, cicorie, carote che diventeranno flauti, peperoni che diventeranno una sorta di tromba, insalate e altri ancora. Paradise “Next Move”: In occasione di “Paradise” Antonio Trinchera presenterà il suo ultimo album “Next Move”per A.MA Records, dove la sperimentazione elettronica incontra il jazz attraverso l’uso di una strumentazione acustica fondendosi in una miscela sonora originale ed elettrica. Il lavoro si muove tra toccanti ed emozionanti brani strumentali e i momenti più pop caratterizzati dalla ritmica e dalla voce di Nikaleo ma sempre all’insegna di una raffinata ricerca del suono che ha come fine ultimo il coinvolgimento emotivo dell’ascoltatore.

OBIETTIVI : Dove vanno i prodotti invenduti o invendibili? Cosa vuol dire “ cibo in scadenza? Si può mangiare o fa male? Esiste una gestione intelligente del cibo? Si può trasformare lo spreco in risorsa? L’obiettivo del progetto d’arte contemporanea “PARADISE” è quello di diffondere, sensibilizzare l’entourage sociale e le istituzioni politiche e sociali verso sempre più urgenti tematiche mondiali quali la lotta alla fame e la necessità di affrontare e riflettere su temi ormai scottanti della società contemporanea, dei quali è l’uomo stesso a soffrire e soccombere a causa dell’assenza di etica riguardo ai consumi alimentari, e al concetto dilagante di povertà e mal nutrizione spalancando uno scenario inquietante e una geniale prospettiva di analisi grazie al concetto chiave di “PARADISE”: gli sprechi alimentari ed i prodotti in scadenza.

Questo progetto artistico è un confronto sullo spreco ed il consumismo ed i concetti basilari di un’alimentazione socialmente corretta e responsabile. Non sarà l’abusato dialogo ma il generoso SILENZIO di una tavola imbandita “come un albero della cuccagna” dove nulla può restare “non consumato” dagli alimenti gentilmente donati dai 21 uomini invitati a cena presso Baia San Giorgio Resort. La serata inaugurale si articolerà con una mostra realizzata da 48 artisti, una performance d’arte contemporanea, un’azione teatrale provocatoria, concerto e DJ set e un’area gourmet street ed innovativa ideata da Baia San Giorgio con un menù d’autore a sensibilizzare la lotta allo spreco alimentare.

paradiso1SVILUPPO ED INNOVAZIONE SOCIALE: Combattere lo spreco ed educare la cittadinanza a stili di vita sostenibili che limiti lo sperpero di risorse; promuovere una comunità solidale, a contrasto della crescita delle disuguaglianze sociali, sono questi i poteri forti che il progetto “Paradise” ragiona con la pancia ovvero una grande festa del CONTEMPORANEO, vuole promuovere grazie ad una performance sensoriale con 21 uomini a tavola e il cui imperativo è sensibilizzare, osservare ed offrire felicità del gusto e del palato, senza dimenticarci che ogni alimento presente sulla tavola dovrà essere consumato e non sprecato, come sanzione, la cacciata da PARADISE.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie